Paolo barnard sbaglia parte 2

Rieccomi qua nel tentativo di combattere l'ignoranza economica che e il terrorismo finanziario che "signori" come barnard (nel titolo è maiuscolo solo perchè inizia la frase) vanno spargendo nel web per puro scopo di lucro o di megalomania.
Nella prima parte ho sbufalato alcuni dogmi della favola di barnard: piena occupazione, monete sovrane, sfacelo economico.
Ora smonterò il resto del suo libercolo elettronico, cercando però di smontare le falsità maggiori, altrimenti dovrei farti sorbire decine di articoli da migliaia di parole.

Paolo barnard sbaglia - parte 1

"Un vincente trova sempre la strada, un perdente trova sempre la scusa"
Lao Tzu

Da anni ormai stiamo in mezzo alla tempesta delle crisi finanziarie: prima hanno scazzato alcuni banchieri americani, che accecati dal vil denaro hanno fatto crollare diverse banche, poi c'è stata la crisi dei debiti sovrani che ha scatenato la crisi delle borse ecc ecc.
In questo periodo storico fatto di incertezze, ma soprattutto dove ci si chiede cosa abbia causato tutto questo trovano terreno fertile le ciarlatanerie di fantasiosi economisti della domenica.
Vediamo un pò di smontare queste fantastiche stronzate, iniziando da "il più grande crimine" del ciarlatano barnard (minuscola dovuta per educazione)

2012 nuovo anno vecchia ignoranza

"Sono in molti a tirare fuori i soldi dalle tasche del prossimo. Coloro che lo fanno con le mani, si chiamano borsaioli"
Robert E. Lembke

Eccoci nel 2012, l'anno della catastrofe secondo i fuffari, l'anno delle tasse secondo l'economia.
Che la spesa pro capite sia in forte crescita non c'è dubbio, come non c'è dubbio che nonostante berlusconi si sia dimesso, le cose non sono cambiate affatto.