Vegani contro Vegani

I vegani si stanno scannando fra di loro, senza esclusione di colpi. Le fazioni sono feroci, come sempre, e piano piano si stanno distruggendo a vicenda. Che fare? Non rimane altro che sedersi e godersi lo spettacolo, visto che per una volta le loro vittime non siamo noi:

Galeotta fu quella torta

Inizia tutto con la shitstorm subita da Danielona Martani, la famosa vegana salita agli onori delle cronache per il presunto attacco akker che avrebbe pubblicato l'ignomignosa frase sul karma per gli abitanti di Amatrice. Tutto il resto però non era un attacco akker, dice lei, quindi conosciamo bene il personaggio.

Ecco, Danielona è andata al compleanno del fratello, e fin qui nulla di strano. A questo compleanno c'era una torta, e fin qui tutto prevedibile. Lei ne mangia una fetta, normalissimo. PERO' non ha fatto i conti con la sacra veganezza della torta! La torta non era vegan, non era sacra, quindi mangiandola ha commesso un peccato, ha bestemmiato contro il sacro cavolo d'argento, ha offeso il pantheon della soia e del seitan: ha mangiato panna!

Subito i vegani le si sono scagliati contro manco fossero un branco inferocito di cani da guerra lobotomizzati e rabbiosi, attaccandola su ogni aspetto, in particolare litiga con una nostra vecchia conoscenza: Sbarellona!

Lei, che non ha mai negato le sue frasacce contro morti vari ed eventuali incassando numerosi insulti e rispondendo a muso duro. Per lo meno le si riconosce la coerenza...
In ogni caso gli attacchi verso Danielona sono stati feroci, culminati con questo:

Si dice felice che Danielona non si definisca più vegana, perché lo sappiamo che o sei vegano puro e divino o sei un nemico da distruggere, ne sanno qualcosa i vegetariani, ripudia il termine "setta" facendo lezioni di semantica ma è chiaro che il veganismo è praticamente una religione, altrimenti non si spiegherebbe la gogna pubblica contro Danielona (eh si, purtroppo mi tocca difenderla stavolta) per una fetta di torta con la panna.
Il terzo punto è totalmente personale: si fingeva vegana in cerca di notorietà.

Beh che dire, dopo anni a insultare e sputtanare gli "onnivori" finalmente è arrivata a concordare in qualcosa con loro: non sono in pochi che hanno pensato che Danielona si dicesse vegana solo per moda e per far parlare di sé...

Danielona, vistasi finalmente dall'altra parte della violenza veganimalarda, schifa i vegani esattamente come li abbiamo schifati noi, minacciati di morte per anni dalla mattina alla sera, e diventa nemica di Sbarellona ma anche di tutti gli altri inflessibili vegani, che magari hanno mangiato carne per decenni ma quello non conta.

Scornata col bue e con altri, sembra che la situazione si sia calmata...

E invece, all'improvviso!
BAM, sputtanata Alessandra di Lenge!

Inizia a circolare voce che di Lenge, miss limone & peperoncino per chi non la conoscesse, sia in realtà la fidanzata segreta nientepopodimeno che di Cruciani, quello della Zanzara! Quello del salame in faccia ai vegani. Quello dell'agnello mangiato in trasmissione.
Lui. Lo odiano fino al midollo, e infatti circolata questa voce si è scatenata la shitstorm contro di Lenge.

Che sia chiaro, come ogni shitstorm vegamerda non approvo: Anche fosse vero (per ora sono vociare ridicoli e Cruciani deve ancora esprimersi, mi pare che lei abbia negato categoricamente) cazzo gliene frega loro della sua vita privata?

Gliene frega gliene frega, così come gliene frega se mangi una torta con la panna sopra, così ben abituati a fare i moralizzatori di sta fava e convinti di essere migliori di tutti solo perché mangiano cavolo bollito a colazione e biscotti di qualche pianta tibetana importata con ferry boat a carbone per essere ecologici, gli elitisti del cavolo, letteralmente del cavolo perché sennò avrei detto del cazzo lo sapete no?

Ecco, le si sono scagliati contro, con questo testo:



























Non so chi sia questo Cavallo (i sardi si limitino a pensarlo ma non a dirlo, prego...) ma l'accusa è grave. Non per il fatto in sé, come già detto sono cazzi suoi di chi frequenta, appunto è grave una shitstorm su una stronzata simile. Vera o falsa che sia.
Lei risponde così:


E anche Alessandrona ha schifato i vegani...
E le do ragione, se le succede qualcosa i responsabili sono loro. Cazzo sono anni che lo dico, anni che si combatte contro le shitsorm vegarde, contro le minacce, contro le intimidazioni di questi pazzi squilibrati. Ma loro due lo hanno capito solo ora che ad essere azzannate al collo non è stato un "lurido onnivoro che non merita di vivere" ma loro. Meglio tardi che mai, non c'è che dire.
Voglio ricordare che nel mio ormai famoso post "Vegan setta da evitare" mettevo in guardia proprio i vegani dal mischiarsi a gente simile, se invece di incazzarsi qualcuno mi avesse ascoltato...

Però c'è stato chi si è schierato con di Lenge

Che però ha fatto incazzare Danielona perché l'aveva attaccata. In effetti non è tanto coerente dire di fregarsene della vita privata e sputtanare per una fetta di torta...

In ogni caso c'è anche altro, una chicca interessante:

Sembra che Lorenzino Croce sia indagato. Non so se la notizia sia vera, ma tutto questo è sfizioso perché a denunciarlo pare siano stati altri animalisti.
Minchia oh, sta sul cazzo proprio a tutti!

6 commenti:

  1. La Civil War non è solo al cinema, dunque...

    RispondiElimina
  2. Come diceva Pietro Nenni "se vuoi fare il puro trovi qualcuno più puro di te che ti epura"...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti, stanno a fare le guerre di santità e finiranno con l'annullarsi.
      Ne rimarrà solo uno, che non verrà ascoltato da nessuno.

      Elimina
  3. Finché si massacrano tra loro, noi possiamo stare a goderci lo spettacolo, no?

    RispondiElimina