Veggie Style: uno sguardo all'interno

Come ormai sappiamo, visto che la notizia ha girato parecchio, è nato l'asocial network dei vegardi: Veggie Style. Poteva forse il grande guerriero capo PalleQuadre non sputtanare quello che vi avviene all'interno?
Grazie ai potenti mezzi del NWO la splendida Anna T. (grazie mille) si è intrufolata nell'asocial network per carpire quali deliri assurdi si consumano lontano da occhi indiscreti.
Signore e signori, ecco a voi i vegardi nel loro habitat naturale:

Questa modestamente, è la prima testimonianza di quanto avviene in segreto in quel posto.
Mica cazzi!

Bando alle ciance, veniamo subito al dunque:
"PippoVEGforLOVE (pippa vegardi? Li riduce in polvere e poi li tira?) ha comentato l'articolo (che paroloni cazzo) "Tanto prima o poi ce tocca....,, dai spariamoci subito il Tabu B12 XD

ma le analisi del sangue sono state sperimentate sugli animali! io farei a meno"
Ancora stanno ballando sulla questione B12, e comunque la notiziona è un'altra: adesso non vogliono fare neanche più le analisi del sangue, il loro cavallo di battaglia. Come può vivere un vegardo se non si fa le analisi del sangue almeno una volta la settimana per dire "stobbene!11!"?

Altro commento:
"IKKI scrive (l'immagine di profilo è tutto un programma, potrei usarla per uno dei miei post):

a me hanno detto che sono un ipocrita perchè uccido le zanzare."
Si stanno estremizzando sempre di più. Fra poco faranno attenzione alle formiche che calpestano sti vegardi...


Ma ora arrivano i pipponi mentali, per cui tenetevi forte:
"Veggiestyle è un social (asocial, prego) network pensato per tutti i veg (che ideona!). Un posto dove ci si può confrontare e dividere informazioni (leggasi vaccate spaziali). Ma soprattutto un posto dove si possono conoscere persone che hanno scelto di vivere la propria vita in piena armonia con la natura e gli animali (da un appartamento in centro città mentre minacciano di morte tutto il mondo, composto da persone che tecnicamente sono animali).

Non è nostra intenzione creare una sorta di "setta" (troppo tardi ragazzo, troppo tardi...), come siamo spesso definiti (vi ci comportate, non è che vi ci definiscono, leggere i miei post "vegan setta da evitare parte uno e parte due). Veggiestyle nasce dalla necessità di avere un posto tutto per noi (le fogne no?), proprio noi che la scelta più bella l'abbiamo fatta (mangiare cipolle, asparagi e fagioli tutto il giorno e odorare la propria merda per dire che profuma, negando fra l'altro l'evidenza, la chiami scelta più bella?). Qui non saranno necessarie immagini e video dei mattatoi (Neanche dalle altre parti, non ve le ha chieste nessuno), non dovremo rispondere alle provocazioni di chi non accetta le nostre scelte (Leggasi smerdate logico-scientifiche a panzane clamorose). Piuttosto ci scambieremo idee su come fare attivismo e aiutare gli animali con tutte le nostre forze (tanto finisce che andate a cagare il cazzo a gente innocente come al solito. Certo che pensare a divertirsi una volta ogni tanto no eh, sempre sti cazzo di animali nella testa).

Nato quasi per gioco dall'idea di 3 amici (che hanno copiato facebook, ideona proprio), ci auguriamo che Veggiestyle possa diventare un punto di riferimento per tutti coloro che credono che il mondo lo stiamo cambiando davvero (pedavvero porcadyo!).
Ci teniamo tantissimo a dirlo: se Doggiestyle (concedetemi una licenza poetica) prenderà il volo (destinazione fanculo spero) e col tempo arriveranno degli sponsor, ogni centesimo sarà destinato al progetto più bello e grande della nostra vita (fidati). Che cosa??? (se non lo sai tu...) Ovviamente, un santuario per gli animali salvati da sfruttamento e morte.
Go vergan
"

Il cerchio si conclude: era iniziato con "non siamo una setta" e si conclude con un santuario di stocazzo per gli animali. Direi che le idee sono veramente molto chiare!


eli_sparrow scrive:
Finalmente non mi sento sola a lottare contro tanta ignoranza e aggressività ridicola ed ingiustificata (stai parlando CON i vegardi, non DEI vegardi, SVEGLIAAAAAA)!
Quello che vedo io ogni giorno è gente totalmente disinformata e volutamente cieca che cerca di trovare l'incoerenza della mia vita per non analizzare le incoerenze di cui è impregnata la loro esistenza (*riprende fiato* Le virgole sono cruelty free e coerenti, USALE).
Ho sentito persone definirsi "antivegane" e "antianimaliste/ambientaliste". Cosa vuol dire (che avete rotto il cazzo a molti, ecco cosa vuol dire)?! In pratica sono contro la vita, contro se stessi e contro il pianeta che li ospita?! (Ma che cazz, che cazzo scrive questa?)
Qualcuno di famoso ha detto (tanto famoso che non ti ricordi il nome?): "possiamo cambiare il mondo 3 volte al giorno, mangiando" (chissà quante volte ho cambiato il mondo lavorando...) Ed è quello che ognuno di noi cerca di fare. (Sul serio, credevo sparaste cazzate e basta...)
Ma io credo che cambiamo il mondo anche quando scegliamo un prodotto cosmetico o detergente casalingo cruelty-free (sono comunque testati, idiota, cambi solo il prezzo con cui lo paghi ad aziende che spremono come limoni i dementi come te. "Guarda come cambio il mondo!11!" Ma vaffanculo!), o usiamo la bicicletta, o l'autobus o il treno... (sempre un processo di produzione industriale dietro c'è, quindi sfruttamento del territorio e degli animali) Però viviamo in un Paese dove il trasporto pubblico è un lusso dei grandi centri abitati, quindi facciamo del nostro meglio, nel nostro piccolo, ogni giorno. (Che cosa cazzo di discorso è "facciamo così per cambiare il mondo, però non si può"!?).
E' questo il senso di essere "umani", il senso di una scelta di vita etica: fare del proprio meglio tutti i giorni e non arrendersi mai.
"FINO ALLA FINE!"
.
Non sta delirando, posso testimoniarlo.

"eli_sparrow:
Va bè, dai, che persone che mangiano ogni sorta di cosa senza chiedersi come mai o cosa sia (ho fame e mangio il prosciutto, mind blown?), che indossano cadaveri (guarda mamma, il mio nuovo cane morto da spalla!), che probabilmente non hanno manco voglia di fare la raccolta differenziata perché "che sbatto, cazzo mene" e che prendono la macchina per andare dal panettiera all'angolo della strada (questi sono comportamenti del cazzo, ma dubito c'entri la dieta), mi vengano a dire che IO sono ipocrita perché uccido una zanzara o una cimice trovata nella biancheria stesa.... No dai, la mia domanda è sempre: ma siete seri?! (Guarda che chi fa i pipponi sull'uccisione degli animali siete voi eh)
E' chiaro che quando uno non ha argomentazioni si attacchi a delle puttanate (Ma non ti fischiano le orecchie?) però così è un insulto all'intelletto. (ormai...)
Stiamo davvero paragonando un parassita ad un animale in un allevamento intensivo, torturato, umiliato, massacrato, sfruttato?! (Il parassita è un animale, e negli allevamenti dovresti andarci, invece di sparare cazzate. Prendi la bici e vai cazzo, invece di parlare perché hai aperto google immagini. Idiota)
Io non ci sto, non mi sento in una setta pseudo-cattolico-prolife-antiabortista (cazzo, non avrei potuto descrivere così bene i vegardi neanche io stesso!) come molti credono che sia (eh si, il problema è che lo credono, non che lo è).
Io combatto l'ingiustizia umana nei confronti dell'ambiente e dei suoi abitanti animali (no, combatti qualcosa che non esiste, imbecille) che sono stati decimati (ma non scassavano i coglioni tutti i giorni che gli animali da allevamento sono troppi e scorreggiando inquinano? Cazzo dicono?) favorendo la proliferazione dei parassiti (in che modo?), tanto controversi e cari ai meat-eaters."

Questa gente non sta bene, fatevelo dire.