Legittima difesa: non solo di notte


La recente modifica alla legge sulla legittima difesa ha scatenato quello che potrei definire rash di demenza collettiva incontrollata o campagna elettorale anticipata, con una fiumana di articoli che riportano un'emerita cazzata che si potrebbe definire bufala o fake news a seconda dei gusti: legittima difesa solo di notte. In realtà le cose stanno molto diversamente e questa modifica ha portato enormi miglioramenti.

Quando i giornalisti sono analfabeti funzionali


Pare proprio che tutti si siano fermati a notte e abbiano sclerato tanto che a forza di urlare e sbattere hanno fatto defluire via il sangue dal cervello e non hanno più capito una sega, ma a ben pensarci è probabile che abbiano sclerato perché non capivano una sega in partenza...

Il testo della modifica non si limita affatto a dire "puoi sparare al ladro di notte".
La modifica della legge è importante in tre punti:

Primo: Viene considerata legittima difesa la reazione ad una introduzione illecita in casa, ufficio o negozio a difesa di persone o beni. Adesso si può difendere anche i propri beni, non solo la persona, insomma se uno sta arraffando la tua roba gli tiri una legnata in testa che gli fai estinguere la voglia di derubare dei poveri disgraziati del frutto del proprio lavoro.
Perché rimane sempre la proporzionalità della difesa: se non ti stanno minacciando con armi ma non vanno via dopo l'intimazione, si può legnare ma non ammazzare.

Il secondo punto: quello che ha mandato in tilt un fottio di poveri mentecatti. La legittima difesa è prevista se il ladro si introduce di notte OPPURE con violenza, minaccia o inganno. In caso si incontrino due fattori fondamentali l'eccesso di legittima difesa decade SEMPRE, cioè si è innocenti a prescindere, se si risponde ad una minaccia alla vita o sessualità in condizioni di turbamento emotivo. Se per esempio ti entrano in casa minacciandoti facendoti cagare sotto, anche se ammazzi l'intruso non sarà mai considerato "eccesso di legittima difesa".

Il terzo punto: Se dopo il processo si viene riconosciuti innocenti e la difesa è stata proporzionale al pericolo, lo stato paga tutte le spese processuali e compensi degli avvocati. Si parla di poco meno di 300 mila euro, pensa che mazzata era verso i poveri cristi che si difendevano in casa loro...

Insomma, la legge non sdogana il far west ma permette alle persone di poter reagire a ladri e rapinatori, soprattutto senza dover temere di perdere tutto nel processo.

A conferma di quanto scritto vediamo cosa dice il sito della Camera:


E' considerata legittima difesa, dopo la modifica, in queste circostanze:
Aggressione commessa in tempo di notte E (sottolineo E) reazione a seguito dell'introduzione nel domicilio con violenza alle persone o alle cose OPPURE (quel ovvero significa oppure in politichese) con minaccia o con inganno.
Già il secondo punto della spiegazione nel sito della camera si capisce che non si parla solo di notte, ma di introduzione con violenza, minaccia, inganno.
Come hanno fatto a capire "solo di notte"?
Saranno coglioni?

Poi aggiungono:

A me sembra tutto molto chiaro no?
Come hanno fatto a capire "solo di notte" è un mistero, che una certa agenda politica di propaganda elettorale anticipata può spiegare.
Tanto per fare un esempio sono solo i giornali politicizzati ad aver propagato la fake news, un giornale come GQ ha riportato la notizia nel modo più corretto, anche l'AGI ha riportato in modo oggettivo la legge.

Nel teatrino de "la legge fa schifo gne gne gne io avrei fatto meglio voglio la mamma" ci si sono distinti ovviamente i peggio rincoglioniti della politica: salvini, grillo e berlusconi.
Salvini urlando "a fasce orarie" come un bonobo in astinenza da inculate...

Sperando che queste polemichette del cazzo riprese ovviamente dal popolo bove che pende dalle natiche di quei tre poveri imbecilli non facciano eclissare la legge...

Sito della Camera dei deputati



4 commenti:

  1. Di notte è l'unico parametro oggettivo. Il turbamento psichico può essere simulato e anche la situazione di pericolo grave. Se ho davanti un morto posso mettergli in mano una pistola no? O magari basta il vecchio coltellaccio del nonno che ho in cantina.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se arriva la polizia e ti trova in stato di agitazione, in panico o completamente schioppato immagino faccia testo anche quello, anche se si, si può abusare della cosa. Come tante cose nella legge

      Elimina
  2. Il testo mi sembra la classica roba farraginosa da Ufficio Complicazione Affari Semplici, con cavilli, cavilli dei cavilli e via così, all'italiana; chiaro che l'unica parte semplice, "di notte", colpisca l'immaginazione dei vari analfabeti funzionali e dei "politici" con le virgolette d'obbligo che hai citato. Ovviamente bastava leggerlo: anche da una roba così con un'attenta lettura si sarebbe cavato il senso corretto - ma qui stiamo parlando di milioni di persone che finita la scuola non hanno più preso in mano nemmeno un libriccino! I testi per tutta questa massa di pecoroni andrebbero scritti in maniera molto più semplice, altrimenti si rischiano le interpretazioni a fallo di quadrupede abbaiante com'è avvenuto in questo caso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Secondo me anche se lo avessero fatto con disegnini e grugniti non avrebbero capito un cazzo, perché il 90% non è nemmeno andato a leggere

      Elimina