mercoledì 29 aprile 2015

Le coincidenze dei complottisti: le date e i numeri

Quante volte abbiamo sentito qualche complottista sostenere che un disastro/tragedia/cataclisma/attentato/incidente/morte/finire di cagare e accorgersi che non c'è carta igienica siano opera di massoni illuminati templari NWO rettiliani ebrei, e chi più ne ha più ne metta, perché la data coincide con la data di *inserire evento storico a caso*?

Coincidenze? Io non credo, un abbraccio, Adam


Mi sono cagato addosso proprio l'11 di Settembre. Coincidenze? Io non credo!
Così ama concludere il famoso adam kadmon, il fuffaro reclutato sul programma mistero, ma è anche una frase che bene o male riassume il pensiero complottardo: le coincidenze non esistono!
Se avviene un incidente tale giorno e 400 anni prima nello stesso giorno è successo un altro fatto ecclatante allora le due cose sono collegate, fa tutto parte di un "disegno".
Ora voglio fare due considerazioni: la prima è che una coincidenza è solamente una coincidenza, la seconda è che con queste coincidenze ci si può allegramente pulire il culo (così si risolve il disastro su citato, fra l'altro):

Una coincidenza è solo una coincidenza

Che disegno ci vedono in un terremoto che avviene nel giorno in cui è morta Lady Diana?
Che schema ci vedono in un disastro aereo che avviene nel giorno in cui hanno assassinato Kennedy
(avvenimenti collegati a cazzo a titolo di esempio, tanto lo so che qualche stronzo arriva a dire "bastardhe pakato nn e vero VERGONIA")
Insomma che cazzo ci azzeccano le due cose fra di loro?
Nulla, un cazzo. Ma al complottardo questo non importa, per lui è sufficiente dirti 'sta cazzata qua che è a posto. Se poi gli si domanda "e quindi" quello o va in tilt o ti dice "non vedi che c'è uno schema? Le date sono importanti per i massoni, i 33 livelli!1 La magia dei numeri!!1"

Che gli fai? Gli fai notare che:

Con soli 365 giorni l'anno grazie al cazzo che ci sono coincidenze

Facciamo due conti: 365 giorni l'anno, analizziamo almeno 100 anni di storia per 204 stati al mondo... quante coincidenze si possono verificare? Tantissime.

Quante cazzo di cose succedono al mondo ogni singolo anno? Solo l'anno scorso abbiamo avuto il freddo record in America (Stati Uniti e Canada), Letta si è dimesso, il Belgio ha legalizzato l'eutanasia senza limiti d'età, è caduto il volo 370 della Malaysia airlines, la Russia annette la Crimea, la Russia viene estromessa dal G8, un commando di boko haram rapisce 276 donne, il naufragio di Sewol, golpe militare in Libia, golpe militare in Thailandia, Juan Carlos abdica, viene fondata ISIS, il volo 17 della Malaysia Airlines viene abbattuto da un missile mentre sorvolava Ucraina e Russia, disordini fra gaza e Israele, alluvione a Genova (di nuovo), Samantha Cristoforetti diventa la prima austronauta donna italiana, strage di Peshawar, fine dell'embargo per Cuba, il volo Indonesia AirAsia 8351 scompare dai radar, il Norman Atlantic prende fuoco.

Ho citato solamente i fatti più ecclatanti, tralasciando elezioni politiche varie (anche se al complottardo possono comunque interessare quelle date). Quanti eventi sono? Ne ho elencato 21, ma sono parecchi di più. E non ci sono le morti di attori, politici, banchieri, cantanti... anche su di loro speculano alla grande ovviamente, compresi anche registi sconosciuti come David Crowley

Se ogni anno si verificano 100 (cifra ipotetica) eventi, fra cui appunto eventi, disastri, incidenti o semplici morti di personaggi più o meno famosi, è ben chiaro che già in 5 anni avremo quasi tutti i giorni dell'anno come ricorrenze di questo o quest'altro fatto.
Quanto è facile quindi collegare un qualsiasi fatto moderno all'omicidio di Kennedy, di Abramo Lincoln, alla morte di Lady Diana, torri gemelle, pentagono, la pantera rosa e che altro si inventano.

Correlazioni con cui ci si può pulire il culo: statistica e cifre rielaborate

Correlare la Costa Concordia con il Titanic appunto è una coglionata immensa e senza senso, perché appunto con soli 365 giorni disponibili e oltre 99 anni in cui ne sono successe a decine è statisticamente impossibile che nessun evento coincida con il giorno di un evento passato.
Se poi vanno a guardare pure cazzate come copertine dei fumetti per predire fatti già avvenuti da anni (i classici e formidabili profeti del giorno dopo) allora scadiamo ancora più nel ridicolo.
Ma forse mai quanto questo delirio incredibile... e non è nemmeno l'unico che va a fare ste pippe partendo dai "numeri massonici" che sarebbero 11, 33 e chissà quanti se ne sono inventati, cifre da cui estrapolano date a cazzo che, come dicevo prima per statistica, coincidono con qualche evento clamoroso che rafforza la malattia mentale del complottardo bastardo di turno.

Insomma, se la correlazione diretta non c'è prendono comunque quella data e la rimestano fino a quando non ottengono una data che fa comodo a loro (e ribadisco il grazie al cazzo moltiplicandolo alla seconda) o un numero come 666 o qualcosa di simile (delirio ancora peggiore dei precedenti a mio avviso).

La cosa più incredibile non è tanto la follia e il non accorgersi che a cercare coincidenze in così tanti anni e con così pochi giorni dell'anno è come tirare sassi per terra stupendosi di colpire il terreno, ma c'è gente che ci crede e rimane affascinata da minchiate simili!

Ma saranno coglioni?


4 commenti:

  1. https://www.facebook.com/bartolomeo.pepe/posts/720033501390473
    donna uccisa dal marito, lei di cognome faceva Omes, e si era in pieno scandalo Mose.
    Complottisti malati di mente che speculano sui casi di cronaca per trovarci spiegazioni astruse; la realtà secondo me è questa: sono persone che non accettano come in molti fatti tragici del mondo, risposta non ce n'è, ed è inutile cercarla nelle coincidenze e, peggio, specularci sopra.
    Sul fatto che queste cose affascinano, guarda, io te lo confermo: mi conosci e sai bene che non sono una che crede ai complotti, anzi; ma da persona appassionatissima di linguaggio e comunicazione, ti posso assicurare che è molto divertente prendere canzoni, libri, articoli, post sui social... e analizzare le parole e le date punto per punto per tirarne fuori fantomatici messaggi "nascosti". Fantomatici, perché alla fine ti accorgi che vedi quel che vuoi vedere, senti quel che vuoi sentire, quindi, il valore di quello che hai "scoperto", è alto solo se tu glielo dai, ma non è affatto un valore assoluto.
    Per carità ci si può anche divertire con gli amici, a dire "senti, questo sembra che dica questo"; ma da là a parlare di profezie, messaggi ecc... ce ne passa! La musica tra l'altro è un paradiso.
    Poi là è divertente, perché comunque hai sette note. Sette. Per cui fai presto a trovare brani simili; o peggio ancora ascoltando i pezzi al contrario se le tue orecchie decidono che quello dev'essere un messaggio subliminale, non c'è storia che tenga.
    Ti assicuro che è affascinante, ma solo a condizione che questo tipo di "esperimenti" sui nostri contenuti testuali e multimediali, li facciamo solo per divertirci.

    RispondiElimina
  2. Ottimo articolo. E' la ricetta base del complottismo: un po' di "Texas sharpshooter", cherry picking q.b., condire il tutto condito con un'abbondante dose di confirmation bias. Et voilà!

    RispondiElimina
  3. Ma saranno coglioni?

    Sì.

    RispondiElimina
  4. La prima volta è un caso. La seconda è una coincidenza. La terza è una mossa del nemico.
    Ah... dite che non significa niente?
    E le foibe allora?
    Ah...dite che non c'entra niente neanche questo?
    Con voi disinformatori non ci parlo più.

    RispondiElimina