martedì 11 giugno 2013

Rifiuti umani minacciano i Pro Test

Come ben sappiamo lo scorso 8 Giugno (pochi giorni fa) c'è stata una manifestazione nazionale incentrata sull'informazione scientifica, organizzata dai ragazzi di Pro Test italia.
Per salutare l'evento le peggiori forme di vita semimostruose sono sgusciate fuori dalle fogne e si sono trascinate in giro a vomitare la loro merda:

I casi più gretti e indegni si sono verificati a Bologna e a Pisa.

A Bologna un gruppo di sfattoni ritardati animalardi rincoglioniti ha imbrattato diversi muri diffamando in maniera clamorosa Giulia Corsini, vicepresidente di Pro Test e membro fondatore dell'associazione, e anche un'altro membro sbagliandone però il cognome per ben due volte, tanto per mettere in risalto la loro demenza galoppante.

Come se definire assassino e nazista qualcuno, insulto e calunnia lanciato usando il simbolo delle SS, fosse troppo poco questi poveri rifiuti umani hanno dimostrato ulteriormente di essere dei grandissimi cazzoni: la vernice spray che hanno usato per imbrattare i muri ha molto probabilmente al suo interno componenti di origine animale, più precisamente derivati dal sangue bovino. Per non parlare del fatto che le vernici vengono testate prima di essere commercializzate, visto che possono essere tossiche. E su cosa le avranno sperimentate?


Saranno coglioni? Credo che lo siano, doppiamente...



Il caso più grave è però avvenuto a Pisa, dove i volontari e organizzatori dell'incontro si sono trovati di fronte i tossici sfatti strisciati fuori da qualche centro sociale impestato di pulci, zecche e drogati anarchici del cazzo.

Questi "signori" si sono radunati all'esterno della sala dove i relatori facevano un po' di seria informazione, picchiando come babbuini iperattivi contro i vetri, urlando come ossessi e appiccicando adesivi sui vetri che formavano ingiurie e insulti.
Anche stavolta nessuno gli ha detto come si ottengono gli adesivi e le plastiche, rispettivamente da zoccoli/corna e pelle di bovino.

Mentre fumavano come turchi di fronte alle forze dell'ordine, un rappresentante dei Pro Test si è affacciato a parlare con le proscimmie anencefaliche accampate li fuori, proponendogli di nominare due rappresentanti, si spera quelli che puzzavano di meno, che esponessero il loro punto di vista e argomentazioni. Il tizio, che pare venuto fuori da qualche disastro naturale, ha risposto "in due non facciamo abbastanza casino", perché non volevano parlare "con i fascisti non parliamo".

Dopo hanno continuato a urlare come idioti che loro stavano dentro a parlare senza contraddittorio, l'idiozia fatta a persona protozoo:


Guardate le facce, il gusto nel vestire e nelle capigliature di questi mancati animali da soma
Detto dopo aver detto di non voler parlare con la controparte. Logica e coerenza, effetti dell'abuso di droga o erano già coglioni alla nascita?
Leggere e scrivere per certi animali maleodoranti sono circondate da un alone di mistero...
Ma i cani non si sono mica limitati a dimostrare di essere dei maiali schifosi e incivili, hanno anche dimostrato di non essere poi molto meglio dei "fascisti" che "combattono", insultando e lanciando minacce di percosse e pestaggi ai poveri ragazzi che hanno organizzato l'evento.

Visto che l'ingresso principale era assediato da quei sacchi di letame, pronti alle ritorsioni, i ragazzi sono dovuti uscire da un'uscita secondaria, ma nonostante quello le vessazioni non sono terminate: minacce via mail durate per giorni, per cui non solo hanno avuto paura ad uscire di casa quel Sabato, ma anche gli altri giorni.

Questa è democrazia? Questi sono gli "animalisti"? Questi sono gli antifascisti?
Questa è solamente la feccia dell'umanità, l'unica cosa per cui potrebbero essere buoni è la produzione di energia: messi a nuotare nelle vasche di liquame in macerazione, così lo smuovono e sostituiscono l'azione meccanica dei macchinari. Quello è il loro posto, non stare a drogarsi e rompere i coglioni.

25 commenti:

  1. Azzazzini, dvoi e anke qst bloggo 6iete deji naxisty, w la cana e la fgiiga, spchiamo ttt noi.

    RispondiElimina
  2. animalari di merda
    ma che vadano a spompinare un cane e non rompano le palle questi calloni

    RispondiElimina
  3. E' il risultato per aver chiuso Auschwitz, altrimenti questi caghini non sarebbero mai esistiti...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento lo si puo definire più idiota di quei caghini

      Elimina
    2. Ah probabilmente questa gente di merda, essendo solitamente di nobili (o comunque fausti) natali, sarebbe al comando da qualche parte se il nazismo non fosse stato posto a termine dalla WWII.

      Elimina
    3. Saputo, non ne sai nulla del nazionalsocialismo.

      Elimina
  4. Peggio degli unni, anche in termini di igiene a quanto pare.

    RispondiElimina
  5. Lo squallore di queste manifestazioni sta cominciando a raggiungere una singolarità di pezzenteria. E finché non provano neanche ad aprire un dialogo, non possiamo far nulla per cambiare le cose. Il sordo peggiore è quello che si rifiuta di sentire. Amarezza...

    Pico.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. prova ad aprire un dialogo con chi ti accusa di essere un fascista antidemocratico che si nasconde dietro la polizia :( è impossibile in pratica :(

      Elimina
    2. Credo che Pico si riferisse proprio a quel fatto, anonimo (firmarsi non costa nulla comunque)

      Elimina
  6. https://fbcdn-sphotos-a-a.akamaihd.net/hphotos-ak-prn1/996840_565483820159406_712796666_n.png

    questo dice tutto

    RispondiElimina
  7. come al solito mi ritrovo pienamente d'accordo con l'articolo

    RispondiElimina
  8. Posso dire che io ho degli amici che fumano marijuana e bevono, alcuni son i classici rastafariani e metallari (mio nipote è metallaro, per dire) ma si fanno scorpacciate di pollo e porceddu da far paura, altro che rompere l'anima e cercare la rissa; questo è per cercare il pelo nell'uovo nell'articolo però, che comunque quoto al 100%.

    Gli animalardi hanno dimostrato ipocrisia e incoerenza come al solito: oggetti testati su animali in primis. Poi vengono altre cose come "vogliamo la discussione", però volevano far parlare le mani. E meno male che avevano argomenti solidi a loro sostegno per spazzare via le "sciocchezze antiscientifiche" dei ricercatori ma, alla fine, si son dati agli insulti e al turpiloquio fine a sé stesso. Il comportamento puerile dove lo mettiamo? Appiccicare adesivi nei vetri per formare parole d'insulto, arriviamo al limite massimo col tizio che fa il doppio dito medio!

    Il bello è che dopo tante discussioni via Internet tra blog, social network, forum, e chi più ne ha più ne metta, siamo arrivati finalmente al confronto tanto desiderato e che succede? Si sfessano subito! Animalardi, nascondetevi che vi risparmiate almeno le figuracce.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma fanno bene: dimostrano all'opinione pubblica di che pasta sono fatti.
      C'è troppa gente convinta che gli animalardi siano brave persone con un ideale giusto, sputtanandosi così spero perderanno il favore del popolo bove e che non gli mandino più tanti soldi.

      Elimina
  9. Risposte
    1. Io no, io sono un ONISSVSSV :D

      Elimina
  10. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  11. Il bello è se poi vengono a dirti "fratello! La ganja non fa male. Mille milioni di esperimenti lo dimostrano. Fa più danni l'alcol...etcetcetc"
    Su chi han fatto quegli esperimenti? Hanno rollato una canna in vitro??? Ma certo!

    INIZZAZZA che non siete altro!!!

    (ovviamente non tutti quelli che fumano sono così ebeti, ma qui si parla di animalardi bastardi!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che poi non è neanche vero... c'è gente che ne abusa e si frigge il cervello.
      Dalle mie parti c'è gente che spaccia, e non ti dico il livello di "conversazioni" che tengono sti drogati del cazzo. Un maiale sta messo meglio.

      Questo ovviamente oltre al fatto che parlano di risultati della sperimentazione per l'uso delle droghe, poi vanno in televisione a dire "non dobbiamo far pagare agli animali i nostri vizi!!!11!"

      Elimina
  12. Ecco che cosa mi ha detto nel muso questo tossico Animalista con i baffetti.

    il signore con i baffi rossi : vogliamo entrare.
    Io : Per la sicurezza pubblica eleggete due rappresentanti ai quali sarà permesso parlare liberamente.
    Il signore : MA in due non possiamo fare abbastanza casino.
    Io : quindi voi non volete parlare?!
    Il signore : Noi non parliamo con voi fascisti.
    Io : Perfetto allora non vi facciamo entrare...ciao ciao ^^

    se vi interessa questa è la foto originale.
    https://www.facebook.com/photo.php?fbid=10201160029393936&set=a.10201159298175656.1073741827.1566025486&type=1&theater

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io avevo evitato di linkare o rimandare alle tue foto per evitarti altre ritorsioni.

      Elimina
  13. ma questi tizi come campano che lavoro fanno ? il tizio coi baffi pare reggersi in piedi per miracolo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Secondo me vivono alla giornata...

      Elimina
  14. Quello che gli animalisti non considerano è che i test scientifici sugli animali servono a fare stare meglio le persone, quindi anche loro. Quello che non considerano è che le cavie non sono animali domestici, sono animali allevati apposta e che non sono abituati ai contatti sociali. Prendi Green Hill, gli animali provenienti da lì non sono abituati al contatto con l'uomo, nonostante che gli animalisti li vedano come dei cucciolotti coccolosi, quegli animali sono "disadattati" non sono abituati a relazionarsi proprio per il loro ruolo di cavie. Chi li adotta deve sapere come poterli gestire, ma questo gli animalisti non lo dicono

    RispondiElimina
  15. Puttanaccia merda, quello con i baffi a manubrio è abraham!
    http://img2.wikia.nocookie.net/__cb20120229180249/walkingdead/images/4/42/689330-walking_dead_001.jpg

    RispondiElimina