Il pesce vivo servito sul piatto

Sul web ha fatto la sua comparsa, o ricomparsa, un filmato che ritrae un pesce servito in un ristorante orientale che si muove quando viene versata della salsa di soia. I poveri ignoranti, preda di una grave crisi ischemica collettiva, si sono distinti per l'indignazione riguardo tali immagini. Lo slogan è "non vi fate schifo?" oppure "E così i pesci non soffrono eh!". Peccato che appunto abbiano mancato un piccolo dettaglio.

Il pesce vivo nel piatto. Vivo anche se è morto

Non troppo tempo fa ho scritto un articolo riguardo i riflessi degli animali (ma anche delle persone) che fanno muovere i corpi morti: Riflessi spinali: cosa sono e perché vengono scambiati per segni di vita.
Anche se in questo caso credo si tratti unicamente di reazioni chimiche fra i muscoli del pesce e la salsa di soia.


Primo piccolo dettaglio: il pesce è completamente eviscerato e fatto a pezzi.
Pensare che dal mare o fiume possa essere stato portato in cucina, pulito e tagliato a tranci e questo possa essere rimasto allegramente vivo fino a raggiungere il tavolo è ridicolo. Che è il pesce di Tom e Jerry?

E per l'appunto secondo dettaglio: il pesce non boccheggia.
Insomma, non respira e non ci prova nemmeno. Quale è la caratteristica dei pesci tirati fuori dall'acqua? Boccheggia, apre le branchie, insomma cerca di respirare.
Il pesce nel piatto lo fa? No... sarà un pesce atipico che vive anche senza respirare, chissà.
Hanno scoperto una nuova forma di vita pluricellulare anaerobica, premio Nobel subito!

The walking dead! Anzi no meglio: The Swimming Dead!

Pesci highlander che vivono senza respirare e senza viscere, fatti a pezzi e serviti su un piatto, fuori 
Link al video