Selvaggia Lucarelli: la finta donna forte



La cara Selvaggia fa spesso parlare di sé. A volte dice cose buone e giuste, a volte si comporta in modo gretto e deplorevole. Voglio parlare di questi casi, che a mio avviso sono gravissimi e nascondono una certa "debolezza" del personaggio in malo modo, nel senso che equivale a nascondersi dietro un dito.

Lo dico alla mamma


Selvaggia, 40 anni suonati pare, si comporta come una bambina delle elementari che fa i dispetti passivo aggressivi a chi li fa a lei, senza rispondere in modo diretto.
Non mi riferisco alle "gogne" pubbliche, a volte quelle sono necessarie quando chi dice cazzate le dice troppo grosse (in molti abbiamo messo alla gogna dementi, violenti, animalardi, gente che augura morte a bambini e malati e così via), mi riferisco alla sua recente tendenza a tentare di far licenziare chi le sta sui coglioni.

Dopo averci provato con un pilota di linea, ci ha provato con un arbitro. Questo tizio ha pubblicato a Selvaggia (la maiuscola giusto perché alcune cose che dice sono buone e giuste, insomma ancora non è da disprezzare completamente) una foto di una banana a forma di fava scrivendo "il frutto preferito della Lucarelli". Un gesto tipico del web, una puttanata messa lì sul momento e che nessuno difende.
Nessuno difende le offese gratuite.
Quello che critico è il modo in cui la Lucarelli ha risposto.

Ha risposto per le rime? Lo ha blastato come fa Mentana o lo ha abbracciato come fa Morandi?
Avrà usato un approccio diretto, da donna forte? Da giornalista?
Macché, ha scritto al direttore dell'associazione di cui fa parte cercando di farlo radiare, usando argomenti di propaganda ridicoli. Screen preso da Idioti Senza Frontiere:

"In questo periodo così triste per le donne e alla luce dei tanti fatti di cronaca che le riguardano"
Eh si, perché le mode mediatiche adesso fanno testo e soprattutto fanno statistica.
"Devo segnalarle il comportamento di uno dei vostri arbitri sul web"
Arbitra nel web?
"Insulta le donne"
Ah ecco, prima l'oliata ricordando il "femminicidio" e poi "insulta le donne".

Non solo si comporta in modo vigliacco e subdolo cercando di colpire nel portafogli la gente, ma lo fa usando armi populistiche del cazzo e strawman grossi come autotreni.
Insultano te, urli al femminicidio perché sei donna?
Allora non si può dire niente a nessuno. Devo dire che Joanne Denney è una bravissima ragazza perché se critico una donna sono un sessista che promuove la violenza delle donne, anche se ha assassinato a sangue freddo, senza motivo, tre uomini e ne ha ferito altri due in nemmeno un quarto d'ora. Guai, ha l'utero!

Ora non voglio dire che Selvaggia sia una criminale, ma rispondere alle offese urlando al sessismo perché è donna non ha senso, è uno strawman assurdo, è una fallacia logica usata unicamente perché non si sa rispondere per le rime.
Stronzo lui ma debolissima lei, che non si sa difendere se non invocare il suo essere donna per tentare di farlo licenziare, fra l'altro piangendo e frignando con un UOMO.
La donna forte che si affida ad un uomo per risolvere i suoi "problemi"? Perché le femministe non se la sono magnata viva?

Ma a parte questo, mettiamola su questo piano:
Selvaggia, alla luce dei recenti dati di fatto ignorati dalla cronaca la maggior parte dei poveri e dei senzatetto è maschile, e in questo periodo storico di forte disoccupazione quindi cercare di far perdere il lavoro ad un uomo è sessista, chi di dovere prenda provvedimenti.
Vediamo se così risulta essere ridicola o credibile, visto che se metti in mezzo l'utero tutto diventa magicamente sacrosanto, come far arrestare qualcuno perché ha salutato una donna.

Ho una notizia per il pubblico: essere donna non equivale ad essere handicappata.
Affermare il contrario usando questi mezzuccoli è la morte del femminismo, quello vero, che per anni ha lottato contro i pregiudizi verso le donne, considerate stupide e incapaci da molti.

Fra l'altro la sua coterie di cerebrolesi che va da lui a ricoprirlo di insulti accusandolo di SESSISMOOOOOOOOOH non è poi tanto meglio di lui, anzi visto quello che ha fatto è perfino risultata peggiore. Stronzo lui ma più stronzo chi lo ha insultato pesantemente per quella che è una coglionata.

Insomma, un comportamento ridicolo in tutto e per tutto, suo e di chi la segue.
Paladini della giustizia che diventano più bestie delle bestie che dicono di combattere, ciaone proprio.

E per finire, cara Selvaggia (tanto non legge), magari la gente ti offende perché facendo cazzate si finisce con lo stare sulle palle alla gente, è sessista pure quello?


26 commenti:

  1. nessuno ha obbligato quel tipo ha insultare la lucarelli. l'ha fatto ne prende le conseguenze. Della serie se tu fai le corna ad un automobilista, ad esempio, magari è un tipo come me che se ne frega. magari è un energumeno di 2mt per 150kg che ti sfascia te e la macchina. Giusto o sbagliato che sia, non si insulta sopratutto "a gratis"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, e rispondi facendo la lagna dal capo piuttosto di farla finita prima con ban o sputtanamento diretto, mettendo in mezzo il suo lavoro o la vita privata sulla base di propagande lontane e ben più gravi di un "Ahah ti piace il cazzo!1"
      Poi, come ha detto Palle, non si lamenti se la prendono per il culo, più si comporta così e più sta sulle palle

      Elimina
    2. Quindi se io faccio fucilare un tizio perché ha fatto cadere una carta a terra e c'era il divieto è giusto perché bastardo lui ha fatto cadere la carta?
      Ma sei serio?

      Elimina
    3. Ecco il tipico esempio di persona che non è minimamente in grado di capire che cazzo legge.

      Cos'era, quella cosa dell'analfabetismo funzionale?

      Elimina
    4. >Quindi se io faccio fucilare un tizio perché ha fatto cadere una carta a terra e >c'era il divieto è giusto perché bastardo lui ha fatto cadere la carta?

      Se lo fucilano è perché è giusto che sia così. Altrimenti non lo fucilerebbero.

      Cos'era quella cosa dell'analfabetismo funzionale e del capire cosa uno ha scritto?

      Elimina
    5. Ecco il genio che urla analfabetismo funzionale a cazzo di cane...
      Cioè non capisci che cazzo ti hanno scritto e quindi sono io che non ho capito un cazzo, cioè proprio il massimo.
      Se tu fai le corna ad un automobilista e quello ti mena e sfascia la macchina sta esagerando enormemente nella reazione (come Selvaggia) così come fucilare qualcuno perché ha buttato una carta per terra è una reazione esagerata (capisci adesso?).
      Affermare che una reazione esagerata è giustificata è una cazzata

      Elimina
    6. Stai dimostrando proprio di essere AF. Oggi da medaglia d'oro.
      Mi spieghi dove io ho GIUSTIFICATO la reazione di Selvaggia?
      Ti prego dai dimostra che io ho detto che Selvaggia ha fatto bene.
      Leggi bene.
      Ti do un suggerimento.
      Giusto o sbagliato che sia, non si insulta sopratutto "a gratis"

      Elimina
    7. Non fare l'innocente, l'hai usato come a dire "doveva aspettarselo".
      Aspettarsi cosa, reazioni e conseguenze esagerate?
      Poteva risparmiarselo, su quello siamo d'accordo, ma la reazione rimane comunque fin troppo esagerata, anche se lo fanno altri imbecilli.

      Elimina
    8. Non scappare e sviare il discorso.
      Non mettermi parole in bocca che NON ho detto. Io non ho mai detto "doveva aspettarselo".
      Io ho scritto: "l'ha fatto ne prende le conseguenze. "
      Poi "Giusto o sbagliato che sia, non si insulta sopratutto "a gratis""
      Ti ripeto la domanda, visto che sei AF come non mai
      Mi spieghi dove io ho GIUSTIFICATO la reazione di Selvaggia?
      Scegli tu se essere AF o ammettere di aver preso un granchio. Oppure mi dimostri che l'italiano di pallequadre è una lingua diversa dalla mia.

      Elimina
  2. L'unica risposta degna di questo nome che la Lucarelli avrebbe dovuto dare a quel troll fatto e rifinito sarebbe stata ignorarlo, e lasciarlo a farsi la sua benemerita figura da troll. Comportandosi così ha dato veramente troppa visibilità e importanza a un idiota che non merita né l'una né l'altra, e si è fatta la figura della bambina capricciosa che va a piagnucolare dalla mamma per ogni minima fesseria.

    RispondiElimina
  3. La Lucarelli è libera di comportarsi così, poi coglioni quelli che le danno retta e licenziano una persona che sa fare egregiamente il proprio mestiere solo per una greve battutaccia sul web.
    Se fossi quel presidente di quella associazione di arbitri le risponderei "Gentile Selvaggia Lucarelli, francamente non ci interessa cosa scrivono i nostri arbitri su facebook, ma soltanto come si comportano sul campo. Se crede di essere stata diffamata,sporga querela nelle oppurtune sedi. Cordiali Saluti!"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche la ""giornalista"", però, potrebbe prevenire ad attirarsi altre antipatie con un atteggiamento più deciso (alla Mentana) e meno infantile

      Elimina
    2. Ma non è nella sua natura, dopotutto la Lucarelli, come una mosca sul letame, campa proprio sugli aspetti più pruriginosi, beceri e volgari dei vip e star. Questi atteggiamenti plateali e volgari sono il suo pane quotidiano, non dimentichiamocelo.

      Elimina
  4. >strawman grossi come autotreni
    >Usa uno strawman grosso come un autotreno nel paragrafo immediatamente successivo

    RispondiElimina
  5. >strawman grossi come autotreni
    >Usa uno strawman grosso come un autotreno nel paragrafo immediatamente successivo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Usa un altro paio di account, geniaccio, magari qualche stronzo penserà che più account usi più ragione hai a sparare minchiate

      Elimina
  6. La vicenda (ovviamente) è stato discussa anche nel forum degli arbitri, dove hanno ricordato le seguenti norme cui devono sottostare tutti i membri dell'AIA (copio incollo dalla discussione ma i documenti sono facilmente reperibili nel sito AIA al link che segue
    http://www.aia-figc.it/download/):

    Art.40, comma 3-c Reg Aia
    (gli arbitri sono tenuti a)
    c) ad improntare il loro comportamento, anche estraneo allo svolgimento della attività sportiva e nei rapporti con colleghi e terzi, rispettoso dei principi di lealtà, trasparenza, rettitudine, della comune morale a difesa della credibilità ed immagine dell’AIA e del loro ruolo arbitrale;

    Art. 6.7 del Codice Etico (in vigore)
    6.7 Molestie e violenze
    Chiunque ponga in essere comportamenti lesivi della dignità e dell’integrità psicofisica, tramite forme di violenza fisica o psicologica, rispetto a qualunque soggetto, è passibile di sanzioni irrogate dall’Associazione stessa.
    L’AIA, considera inaccettabile qualsiasi comportamento di singoli o gruppi caratterizzato da violenza morale, persecuzione psicologica, per motivazioni connesse al sesso, alla razza, alle convinzioni religiose o ad altra caratteristica personale.
    Tali comportamenti, che abbiano lo scopo e l’effetto di violare la dignità della persona a cui sono rivolti, saranno considerati sempre colpa grave.

    In poche parole, un arbitro deve sempre risultare irreprensibile anche fuori dal campo e se non lo è, può essere punito con l'uscita dall'associazione (che non è un licenziameto, nota a margine).


    RispondiElimina
  7. Ma soprattutto :

    1- Non si vergogna la femminista Selvaggia Lucarelli a recitare la parte della fanciulla indifesa per fare un dispetto all' arbitro, giocando sulla vetusta cavalleria da secolo passato ?
    2- Dal momento che il tipo ha insultato lei soltanto, perchè tira in ballo le donne in generale ? E' forse stata eletta rappresentante del genere femminile e quindi autorizzata ad estendere gli attacchi a lei ad un intero genere di persone ?

    RispondiElimina
  8. Pensa a se stessa.
    Complimenti, per quel che ne poteva sapere quell'arbitro (licenziato tra l'altro) poteva anche avere problemi economici e poteva finire in poco tempo sotto un ponte a mendicare oppure (peggio) a rubare per un po'di pane.
    Certo forse è un po'esagerato, ma non si può mai dire...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ragione in più per non mettersi a fare il bullo su internet allora.

      Elimina
    2. La Lucarelli avrebbe fatto una figura infinitamente migliore che gli avesse risposto a tono o con un ban. Magari questa persona avrebbe fatto una brutta figura e non avrebbe più scritto. Invece ora questa persona che è stata sospesa racconterà la storia ad altra gente (è pure uscita in alcuni quotidiani)che magari andrà sulla sua pagina ad insultarla (le shitstorm non sono molto piacevoli). Così se tre giorni fa c'erano dieci persone ad insultarla, oggi ce ne saranno il doppio...
      Ne sarà valsa veramente la pena?

      Elimina
    3. >Così se tre giorni fa c'erano dieci persone ad insultarla, oggi ce ne saranno il doppio...

      E magari ci sarà qualcun altro che ne pagherà le conseguenze. I vendicatori da social sono tra gli essere più imbruttiti che uno possa avere

      >Ne sarà valsa veramente la pena?

      bisognerebbe chiederlo a lei. probabilmente sì (dal suo punto di vista meglio specificare prima che pallequedre mi accusi di nuovo a minkiam di giustificare Selvaggia)

      Elimina
    4. Infatti, il problema è che il fenomeno dei social è un Idra, se le tagli la testa, ne spuntano due...
      Detto ciò, spero che la situazione si risolva da entrambe le parti, dal mio punto di vista hanno sbagliato entrambi (lui per l'insulto gratuito, lei per la reazione un po'eccessiva)

      Elimina
    5. Quando insulti qualcuno "a gratis" non puoi lamentarti delle conseguenze. A casa mia mi avrebbero detto: te le sei andate a cercare? ora non lamentarti che qui ti prendi il resto.
      Un conto è difendersi, un conto è aggredire. Per me la colpa è sempre di chi aggredisce. Dall'altra parte, al massimo, ci può essere un eccesso di legittima difesa.

      Elimina
    6. La Lucarelli a suo tempo ha attaccato pesantemente molti vip, spesso in modo offensivo (addirittura prendendosela con il figlio di Belen); lei come avrebbe dovuto pagare ?

      Elimina
  9. Personalmente io mi sarei comportata in modo diverso. Avrei risposto per le rime e poi bloccato. Non sarei andata a piangere da nessuno. Ma questa è solo la mia opinione.

    RispondiElimina