martedì 10 gennaio 2017

4 giovani neri rapiscono e torturano un disabile bianco



Sapete tutti che non sono razzista, per cui il fatto che sto sottolineando il colore della pelle di chi ha compiuto una porcata ai danni di un disabile è facilmente comprensibile: è la discriminante.
Infatti i quattro "bravi ragazzi" si sono comportati in questo modo per puro razzismo.

Fanculo i bianchi



E così questi quattro, due sorelle demmerda e due coglioni hanno rubato un van, ci hanno buttato dentro un ragazzo diciottenne affetto da schizofrenia e disturbo dell'attenzione e iper attività e lo hanno portato in un appartamento sfitto, chiedendo 300 dollari di riscatto alla madre perché aveva fatto "incazzare" il rapitore (Hill) chiedendogli continuamente come stava il figlio, che avevano rapito e tenuto due ore in un van rubato... come è petulante questa madre eh!

Belle facce
Una volta nell'appartamento i quattro criminali hanno deciso di torturare il ragazzo, prima mettendolo al muro e, minacciato con un coltello, gli hanno fatto dire "amo i neri fanculo Trump" per poi fargli baciare il pavimento.
Poi lo hanno portato nel bagno, lo hanno costretto a bere l'acqua del cesso mentre lo prendevano a pugni sulla nuca, e gli hanno fatto continuare a dire "fanculo Trump".

Gli hanno praticato diversi tagli nello scalpo, picchiato, urlato insulti contro di lui, contro Trump e contro i bianchi in generale, il tutto riprendendo e mandando in diretta su Facebook "l'impresa", quattro sacchi di merda che se la prendono con un disabile mentale, a quanto pare per due giorni filati...


Perché quindi tutto questo? Perché il ragazzo era bianco, punto.
Sapete già a cosa è dovuto questo episodio... è normale che quando i social justice warrior di 'stocazzo passano anni a urlare che i bianchi sono il cancro del pianeta, a diffondere pregiudizio e odio contro i bianchi (meglio se maschi, perché le feminazi militano nel justice warriorismo da tempo) si ottiene solo pregiudizio e odio. Sembra stupido rimarcarlo ma quei coglioni stessi dicono che "non si può essere razzisti contro i bianchi".
Si può essere razzisti contro un disagiato mentale che invece di essere "definito" con lui vuole che si usi "ugubaba" perché il suo "gender" è il 10,980 inventato chissà dove ma se rapisci e torturi un bianco per due giorni urlando "fanculo i bianchi" non sei razzista...

La piaga dei SJW in amerega sta creando sempre più discriminazione, odio ed episodi simili, dove solo qualche tempo fa parlavamo dei danni ad un gattile solo perché avevano comprato il terreno da dei messicani. Cose dell'altro mondo.

No ma continuate a odiare i bianchi, poi domandatevi perché hanno votato Trump, che ha dichiarato guerra a tutto questo schifo.
E ovviamente c'è chi nega che questo sia un crimine d'odio... salutare una donna per strada è crimine d'odio (CIT) ma rapire, torturare, umiliare e urlare frasi contro i bianchi no.
Strana gente questi social justice warrior... andrebbero internati.
Fonte

3 commenti:

  1. E pure Obama ha sostenuto che col gesto il razzismo non c'entra. :(

    RispondiElimina
  2. E pure Obama ha sostenuto che col gesto il razzismo non c'entra. :(

    RispondiElimina
  3. OT Posso darti un suggerimento per il prossimo articolo ?

    http://www.ilsole24ore.com/art/tecnologie/2017-01-10/il-tramonto-impero-yahoo-si-chiamera-altaba-e-mayer-non-ci-sara-101853.shtml?uuid=ADCY5fTC

    RispondiElimina