venerdì 3 gennaio 2014

Industria alimentare: Perché non mangiamo polpette di cartone?

Mi era stato segnalato diverso tempo fa il video di un tizio fruttariano che faceva riflessioni sull'alimentazione. Stavolta, non avendo per mano altri argomenti, sono riuscito a guardarlo e ovviamente non ho trovato nulla di nuovo sotto il sole. Ma credo che sia giusto vedere cosa dice e in cosa sbaglia questo signore.

Il video inizia con il tizio che fa un'entrata ad effetto facendo l'intellettuale, ma a me frega decisamente poco. Devo ammettere che inizialmente, titolo a parte, pensavo volesse fare un discorso interessante, e invece era solo sul cibo. E andiamo a vedere che dice:

"[...]noi, che cosa facciamo tutto il giorno ? Se dovessimo chiedere a qualcuno, preso così per strada, cosa fai per vivere ? Lavoro (risponderebbe). Ma che cosa vuol dire lavorare ? E alla fine mi sono reso conto che si lavora essenzialmente per procurarsi del cibo."
Principalmente si, si lavora per vivere, ma anche per non sentirsi inutili. Alcuni vogliono fare la differenza in qualcosa, e non esiste solo il volontariato per quello.

" Noi ci muoviamo come disperati, perché disperati siamo, alla ricerca del lavoro per poter soddisfare cosa ? Per poter mangiare. Ma mangiare cosa ? Mangiare quello che ci dicono che dobbiamo mangiare, giusto ? Perché chi ci ha detto a noi che il nostro cibo è: pane, pasta, pizza, carne, formaggi, vegetali, cereali, legumi ..."
Ed ecco che iniziano le magagne: mangiamo quello che ci dicono che dobbiamo mangiare.
No, mangiamo quel cazzo che ci pare, mi sembra ovvio!

"Sono cose ovvie che dico, però allora io vi dico questa cosa: io (sto facendo un esperimento) sono un mese e mezzo che mangio solo frutta. Avete idea di che cosa vuol dire mangiare solo frutta, nel senso che bisogni ha una persona, come me, che mangia solo frutta ? Non è più schiava del supermercato (dell'industria alimentare) rispetto alla carne, alla pasta, alla pizza, ai cereali, alla verdura ... "
A me pare che non sia poi cambiato tanto: sempre cibo compri, anche se hai eliminato tutto il resto non hai cambiato nulla. Poi dipende anche da che frutta compri: dietro la frutta di importazione non c'è comunque un'industria alimentare dietro?

"Ho letto e studiato e ho capito che il nostro corpo ha bisogno di fruttosio, non di glucosio (come vogliono farci credere). Perché se tu mangi quello che mangiamo normalmente poi il nostro corpo deve convertirlo in glucosio, poi in fruttosio e infine in energia. Ma se noi mettiamo direttamente il fruttosio (in bocca) cosa succede al nostro corpo ? Che non brucia schifezze e utilizza direttamente quell'energia"
Si vabbé, chissà che cazzo ha letto questo...

"Ecco, sono ragionamenti così ... venuti così ... non li ho ovviamente preparati, però: se fossero veri? (Non lo sono tesoro, non lo sono...) Noi non saremmo più schiavi (dell'industria alimentare). Ognuno di noi avrebbe solo bisogno di un pezzetto di terra con alberi di sola frutta (Gente che non ha mai lavorato un solo giorno in vita sua? Ho visto alberi da frutto non dare un benemerito NULLA per intere annate. Inoltre devi sapere tenere le piante, altrimenti raccogli non raccogli nulla). Oh, attenzione: frutta molto, molto specifica per il nostro corpo. E quindi escludendo categoricamente la frutta acida (arance, mandarini, kiwi, ananas ... in favore di) un'alimentazione che si basa sulla mela (rossa STARK DELICIOUS) e poi anche su altri tipi di frutta, ma soprattutto mela rossa (Steve Jobs era melariano, e neanche questo tizio ha un aspetto molto salutare). Rivoluzionaria, certo (questa teoria). Però io sento il mio corpo come non lo sentivo da quando avevo vent'anni."
A vent'anni stava parecchio male direi...


Secondo me questi ragionamenti sono di una idiozia che la metà ti basterebbe per fare una figura peggiore di quella del tunnel per i neutrini. Questa gente si sveglia e sostiene che la nostra alimentazione è imposta dall'industria alimentare.
Gente che se aprisse due secondi un libro di economia, di prima superiore eh mica difficile, scoprirebbe il fatato mondo della domanda e dell'offerta: c'è offerta se c'è domanda, perché se offri qualcosa che nessuno vuole ti attacchi al cazzo.
Semplicissimo.

Se noi fossimo realmente non disposti fisiologicamente a mangiare certi alimenti, non li compreremmo. Punto e basta. Non c'è un complottone, perché se ci fosse un complottone al supermercato troveremmo salsiccia di carta o cotechino di corteccia d'albero!
E con salsiccia di carta non intendo il seitan, intendo proprio carta.
Perché non mangiamo polpette di cartone? Perché non ci sono queste strane polpette nei supermercati? Se questa industria alimentare è così potente da averci imposto di mangiare cose che noi o non digeriamo o digeriamo male, perché non hanno incluso le polpette di cartone?
Quanto cartone viene buttato via? Ci vorrebbe poco per procurarselo e rivenderlo sotto forma di cibo, tutto guadagno poi: la materia prima costerebbe pochissimo!
Invece si sono inventati l'industria della carne, in cui gli allevatori fanno una fatica assurda e spesso non guadagnano nemmeno tanti soldi.
Eh, un mondo di coglioni secondo certi liberi pensatori!

A volte mi domando come sia possibile giocare agli anticonformisti in questo modo e passare pure per dei gran fighi. Dici cazzate abnormi ma siccome vai contro la "normalità" sei un grande.
Sei un grande idiota, quello si! Insomma, ormai si è capito che i fruttariani, così come i crudisti e i vegardi, sono gli hipster dell'alimentazione, ortoressici oppure complottardi.

Perché puoi essere potente e influente quanto vuoi, ma se dai una bistecca al coniglio quello non la mangia. E ripeto la domanda: perché non ci rifilano polpette di cartone?

25 commenti:

  1. Su una cosa il tizio ha ragione. Il glucosio subisce questi passaggi. Glucosio- glucosio6fosfato- fruttosio6fosfato- fruttosio1,6bisfosfato. Il fruttosio1,6PP è l'intermedio fondamentale per ricavare energia dai glucidi.. Quindi immettendo nell'organismo fruttosio si saltano dei passaggi. Che il genio analfabeta abbia liquidato questo passaggio con un colto "Si vabbé, chissà che cazzo ha letto questo..." è quasi ovvio. Uno che non sa parlare italiano è un po' difficile capisca qualcosa di biochimica.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. http://www.my-personaltrainer.it/fruttosio.html

      Leggi qua, il fruttosio viene trasformato in glucosio.
      Adesso torna nella fogna, coglioncello ignorante, caprone del cazzo che apre la bocca a vanvera.

      Elimina
    2. Guarda sei veramente coglione. Purtroppo per te si dà il caso che io studi medicina e abbia fatto biochimica. Mypersonaltrainer (esticazzi che fonte!) dice una cosa giusta, che ovviamente tu non hai capito, dall'alto della tua ignoranza pazzesca e multidisciplinare. Il fruttosio non può essere immagazzinato, quindi quando la sua quantità è maggiore delle necessità metaboliche viene convertito (isomerizzato sarebbe il termine esatto, ma vabbè che mi metto a insegnare termini tecnici ai coglioni?) in glucosio, poi trasformato in glicogeno. Ma questo avviene solo dopo un pasto molto abbondante.
      Sia gluco che frutto sono impiegati per produrre PIRUVATO. Il quale poi sarà ossidato, decarbossilato, condensato con il CoA per formare AcetilCoA, molecola importantissima e snodo fondamentale per tutte le vie metaboliche. Funziona così: fruttosio(ESOCHINASI)-fruttosio6fosfato(FOSFOFRUTTOCHINASI)-fruttosio1,6bisfosfato............-piruvato. Nel caso del glucosio invece: glucosio(ESOCHINASI)-glucosio6fosfato(G6P ISOMERASI)-fruttosio6fosfato(FOSFOFRUTTOCHINASI)-fruttosio1,6bisfosfato.......-piruvato. Questa serie di reazioni va sotto il nome di glicolisi, tra parentesi il nome dell'enzima. L'ESOCHINASI è in grado di fosforilare sia il glucosio che il fruttosio. Ora persino tu potresti arrivarci: non ha senso isomerizzare il fruttosio in glucosio per poi reisomerizarlo a fruttosio. Se vuoi altre spiegazioni sarò lieto di darle. Lascia stare For Men Magazine, Io donna e men's health, sono argomenti un tantino complicati. Per preparare biochimica servono mesi di studio quotidiano, e se arriva il coglione a fare il saputello per aver letto (male) un articoletto su una rivista per parrucchieri, ne converrai come non può che farmi ridere.
      Cmq caro il mio clown, anche oggi la figura di merda quotidiana l'hai fatta. Sei contento?

      Elimina
    3. Mi permetto di intervenire, pur non essendo medico (a quanto pare occorre sfoggiare i titoli). La puntualizzazione non cambia di molto il senso dell'articolo che IMHO è condivisibile. Entrando nello specifico non trovo utile la diatriba Fruttosio-Glucosio per vari motivi, primo tra tutti l'ingresso metabolico nell'organismo. Come enamelina saprà bene, ed ha scritto, la differenza sta nella mancanza di un passaggio di isomerizzazione per il fruttosio. Sarebbe corretto riportare il consumo energetico (decisamente basso) della reazione.
      La cosa che però sfugge alla nostra dottoressa è l'incidenza sulla dieta. Conoscendo benissimo la glicolisi dovrebbe conoscerne i principali enzimi regolatori come scrive nell'intervento di sopra. Ricordo che la regolazione metabolica del glucosio è legata allo stato energetico cellulare ed ai livelli insulinici, lo stesso non avviene per il fruttosio.
      Aggiungo che esistono delle correlazioni (da verificare, ma alcuni studi vanno chiaramente in quella direzione) tra l'aumento dell'obesità ed il maggior consumo di fruttosio. Pubblicazioni (se vuoi linko) riportano la differente diffusione dell'ormone della sazietà in soggetti che hanno assunto uno o l'altro zucchero.
      Altra pubblicazione valuta il calo di vascolarizzazione cerebrale in entrambi i casi.
      Per ora, glucosio wins.

      Elimina
    4. enamelina vedo che non perdi occasione per far sapere QUANTO bisogna essere ignoranti e incapaci per credere alla cazzate animalarde. SE tu studi medicina, mi auguro che non ti facciano laureare, SARESTI, coma hai più volte dimostrato, UN PERICOLO PER LA SALUTE

      Elimina
  2. A me risulta che il metabolismo del fruttosio abbia più passaggi, rispetto a quello del glucosio; infatti il glucosio viene assorbito ed utilizzato direttamente, a differenza del fruttosio che viene convertito in glucosio dal fegato. In caso contrario non mi spiegherei il fatto che il glucosio abbia un indice glicemico più alto, visto che questo valore è indicativo della rapidità di assorbimento degli zuccheri da parte dell'organismo.
    Poi oh, potrei anche sbagliarmi visto che non è il mio campo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti è così, ma ennamelila (o come cazzo si chiama) è un complottardo grullino della peggior specie. Gli piace fare figure di merda probabilmente.

      Elimina
    2. Beh, non sarò certo io ad impedirglielo.

      Elimina
    3. Anche perché non si può, è testardo come un mulo oltre che ignorante come una capra.

      Elimina
    4. Faccio un pochino di chiarezza: gli organismi possono estrarre energia da glucidi (zuccheri), lipidi e proteine (o meglio, dagli amminoacidi che formano le proteine). Per poter estrarre energia chimica da immagazzinare nelle molecole ATP (che alimentano tutte le reazioni cellulari) si deve ottenere l'acetil-CoA da immettere nel ciclo di Krebs. L'unico modo per ottenere acetil-CoA dai glucidi è una reazione chimata glicolisi, che produce due molecole di acido piruvico (o piruvato) a partire da una di glucosio, che poi viene usato per produrre acetil-CoA. Questo significa che TUTTI i glucidi devono essere convertiti prima in glucosio per poter poi accedere al ciclo di Krebs. Il fruttosio deve quindi essere trasformato in glucosio per poter essere utilizzato nella respirazione cellulare, cosa che consuma energia.
      Il fruttosio viene sempre trasformato in glucosio per via delle glicolisi e per via dell'immagazzinamento sotto forma di glicogeno (una catena di monomeri di alpha D-glucosio) che viene depositato nel fegato e nei muscoli scheletrici. Il fegato ha riserve permanenti di glicogeno.
      Maggiori informazioni qui:
      http://it.wikipedia.org/wiki/Glicolisi
      http://it.wikipedia.org/wiki/Ciclo_di_Krebs
      http://it.wikipedia.org/wiki/Glicogeno

      Elimina
    5. Credo che il filtro antispam abbia mangiato un mio commento perché con tre link...
      Riguarda la respirazione cellulare.

      Elimina
  3. Anche il kiwi e l'arancia fanno parte del gombloddo... maledetti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I kiwi e le arance sono i frutti del demonio!
      Sono state create con l'ingegneria genetica massone/rettiliana.

      Elimina
    2. E il kiwi bisogna pure andarselo a prendere in Nuova Zelanda, dove danno lo stesso nome a un uccello, così fregano i poveri fruttariani ingenui e fanno mangiare loro la carne.

      Elimina
    3. veramente l'Italia è il primo produttore mondiale di kiwi. Tra l'altro è anche uno dei frutti meno trattati di tutti (ecco perché da un reddito maggiore) ha solo la nefasta (per i trogloditi) necessità di parecchia acqua e si sa che quando innaffi le molecole di H2O svaniscono per sempre

      Elimina
    4. In effetti il ciclo dell'acqua dice che le molecole di acqua usate per innaffiare le piante o (orrore!) abbeverare gli animali da macello vengono sparate nello spazio profondo attraverso la stratosfera!

      Elimina
  4. Questo tizio è ortoressico E complottardo, tutto assieme.

    RispondiElimina
  5. "Ognuno di noi avrebbe solo bisogno di un pezzetto di terra con alberi di sola frutta"

    Questa gente non riesce ad accettare che il mondo è fatto come è fatto, e allora crede nell'esistenza di un mondo utopico, che potremmo chiamare La Valle degli Orti :D

    RispondiElimina
  6. https://www.goodreads.com/book/show/725153.The_Hunting_Apes
    Magari leggere un qualcosa di paleoantropologia e biologia dell'evoluzione potrebbe schiarire un po' di idee. Siamo onnivori, e dobbiamo il nostro sviluppo a un modello di alimentazione ONNIVORO. Con buona pace dei vegani che cercano di uccidere i propri gatti imponendo loro un'alimentazione priva di carne.

    RispondiElimina
  7. "Ognuno di noi avrebbe solo bisogno di un pezzetto di terra con alberi di sola frutta"
    OK, letto questo posso anche andarmene a dormire. Ma ha mai provato, questo genio, a coltivare?
    E poi, come cazzo fai ad avere frutta TUA, coltivata nel campo sotto casa, PER 12 MESI all'anno?
    Bah, pensare, che cosa sconosciuta...

    RispondiElimina
  8. fantastico!!
    la semplificazione ovvero "rasoio di occam" è l'arma che trovo migliore per spiegare il mondo e smontare le idiozie complottiste...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma alla fine nessuno nega che la realtà sia complessa. Solo che è dominata dal caos. Creare ordine dove non ce n'è mi sembra un tantino superfluo. Ho scritto qualcosa a riguardo: https://lapeggionotizia.wordpress.com/2014/01/04/il-complottismo-la-morte-di-occam/
      se ti va di leggere e commentare sei il benvenuto.

      Elimina
  9. Mi piacerebbe vedere uno di questi vegani malaticci, magri come chiodi e del tutto inesperti di lavoro manuale mentre cercano di coltivare gli alberi da frutto con i loro possenti muscoli e con le conoscenze ricavate dai video di youtube e dal sacro blog di bepegrullo. Possibile che ormai scatta automatico l'associare "grillino" a "povero coglione complottista"? C'e' rimasta una sola persona seria nelle cinque stalle?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se crede a beppe NAZISTA grillo, di sicuro non è intelligente, per cui...
      Dopo tutto in quale altro partito (Sì è un partito anche se i COGLIONI si definiscono movimento - Intestinale? - potrebbero accettare dei decerebrati che credono alle sirene, ai microchip a DHMO, ai cellulari che (NON) cuociono le uove, alle PALLE che (NON) lavano, a stamina, a di bella e a QUALSIASI CAZZATA (basta che sia una cazzata) che esiste nella rete?
      Per votare beppe grullo BISOGNA avere un Q.I. inferiore a 10

      Elimina
  10. "Ognuno di noi avrebbe solo bisogno di un pezzetto di terra con alberi di sola frutta": perfetto, ho un castagneto in disuso, potrei aver trovato il poll..ehm l' acquirente giusto.
    Sono nozioni di scienze che si apprendono alle elementari : mucca-erbivoro, leone-carnivoro, uomo-onnivoro; a lungo ho pensato che certi deficit culturali fossero dovuti ad una moria di maestre elementari, o che i sussidiari di questi soggetti fossero privi dei capitoli di scienze a causa dei complotti del NWO. Quindi ho provato a discuterci, a spiegare perché certi discorsi non voglio dire una beata m...., ma ho riunciato del tutto quando ho assistitito ad una discussione virtuale su FB fra un fruttariano ed un mio docente di paleonantropologia, che si è conclusa con "lei mi spiace, ma ha imparato tutto sbagliato, è evidente che non è così, lo spiega bene il video su youtube". Quindi complimenti per la "pazienza", e per il sarcasmo con cui scrivi ;-)

    RispondiElimina