martedì 20 novembre 2012

Vegan crudista ritorna alla vecchia dieta

Si sente molto parlare di vegani, crudisti, "fruttariani" e cazzi e mazzi. Ognuno di loro pensa di diventare una semidivinità immune da malattie e attacchi animali (si, attacchi animali) semplicemente raccontando cazzate e mangiando carote e ravanelli tutto il giorno.
Ebbene, questo sito è di una ragazza che ha passato tutte queste stronzate di diete ed ha avuto delle conseguenze:

Questa ragazza è conosciuta sul tubo come RawYogaNurse e faceva i soliti video che fanno i nostri amici vegani fanatici: esami del sangue, "quanto sto bene quanto so bello", "io si voi no", "senza malattie hahahaha che figo" e così via.
Poi però ha smesso... ed è saltato fuori  un blog dove racconta come è finita la sua esperienza vegan crudista:

Si si, per la vita e per la salute. Per perderle però, coglioni!
Dopo una lunga e dolorosa degenza della madre, che si era ammalata di cancro recidivo ed era stata usata come cavia per sperimentazioni (o almeno, così dice lei, credo che probabilmente i medici abbiano provato di tutto, comprese cure sperimentali. Alla faccia della "medicina ke ci vuole morti" undici), era ossessionata dal cancro. Ha quindi trovato il libro "the china study" e uno studente futuro ricercatore che credeva a tutte le balle e panzane in esso contenute. E il gioco era fatto.

 E' quindi diventata vegetariana e ha provato convincere la madre a smettere di consumare carne, in quanto convinta che il cancro andasse avanti a forza di proteine animali, come riferisce il china study (e la domanda rimane: ma che differenza c'è fra proteine animali e quelle vegetali? La risposta è praticamente nessuna...). La madre, nonostante il miracoloso cambio di dieta suggerito da campbell, è morta (che strano eh, sarà gombloddo?), ma lei ha continuato imperterrita, convinta che la dieta vegana fosse la cura per TUTTI i mali (povera scienza...).
Il passo successivo è stato leggere il libro "halleluja diet", che già dal titolo si capisce che è una merda totale, e si è convinta che dio ha creato l'uomo come essere vegan crudista. No comment.

Dopo un po' ha lasciato perdere il crudismo, perché costava un casino, prendeva la maggior parte del suo tempo e aveva sempre fame. Alla faccia dei vegani che mi hanno urlato contro milioni di ingiurie per aver affermato la stessa cosa.

Dopo che ha avuto un figlio ha deciso di seguire una dieta chiamata 80/10/10, che in pratica consiste nel mangiare quasi solo carboidrati (80%) o almeno mi è parso di capire che funzioni così. Fatto sta che ha iniziato a perdere peso fino a livelli mai visti prima e la pelle si è ricoperta di pustole. Ma hey, la dieta vegana è un toccasana senza precedenti eh, parola di vegan!

Per rimediare al problema dell'acne si è rivolta a due "guru crudisti" (Un ebreo che chiede aiuto ad un nazista...) che le hanno detto di mangiare meno frutta e più verdura. Lei ha seguito il consiglio che a quanto pare ha funzionato e l'acne era sparita.
L'unico inconveniente è che è diventata anoressica e le si sono fermati i cicli... era meglio l'acne!

Per rimediare a tutto questo ha ridotto i grassi dalla dieta, sotto consiglio dell'autore del libro 80/10/10 (ovvio, sto affogando in una vasca e per salvarmi aggiungo acqua!) e qui si capisce quanto ciarlatano possa essere un povero idiota...
La ragazza ha pure iniziato a gonfiarsi, non ingrassare, gonfiarsi (secondo me era quella sindrome che colpisce i bambini africani denutriti...).

Il gonfiore le ha fatto credere di avere il cancro, e finalmente si è rivolta a un VERO dottore.
Aveva l'utero talmente sottile da non avere il ciclo, una carenza grave di B12 (alla facciazza di quei imbecilli che ci fanno i video), di vitamina D (alla faccia di campbel che dice che la Karn€ riduce l'assorbimento di vitamina D) e livelli di estrogeni bassissimi (era vecchia a 30 anni in pratica). C'era il sospetto fosse diventata permanentemente sterile.
La vitamina D ha bisogno del grasso per essere assimilata, quindi ha ripreso la dieta "80" per ingrassare. Ovviamente la sua pelle ha ripreso a secernere pus come fosse sudore in una sauna.

Le sue condizioni di salute peggioravano: lei si gonfiava sempre di più, ha cambiato occhiali 2 volte in un anno e doveva cambiarli di nuovo, i capelli le si erano rovinati ed erano grigi e i denti non erano più lucenti.
E' andata dal dentista e ha scoperto che gli acidi della frutta le avevano rovinato i denti ("fruttariani" spiegatemi questa per favore, senza insulti).
Su questo punto lei si era incazzata parecchio, visto che qualche anno prima aveva fatto sistemare alla perfezione i denti e li curava in maniera perfetta tutti i giorni.

Le sue forze continuavano a scendere, era irritabile e irascibile e credeva di dover mangiare ancora più frutta, fino a quando un giorno ne ha avuto abbastanza di quel continuo malessere e decadimento fisico e psicologico.
La sua salute era stata distrutta in meno di un anno, quindi ha deciso di ascoltare quello che il "nemico" aveva da dire: fino ad allora non aveva MAI tenuto in considerazione l'altro punto di vista, se non attraverso il giudizio distorto di altri vegani crudisti di sta ceppa che facevano video su youtube.

Ha deciso di riprendere a mangiare carne, pensava di vomitare e di stare malissimo visto che aveva avuto quella reazione in passato, e invece... non solo non ha avuto quell'effetto, ma si è sentita bene.
Era talmente tanto tempo vegana che pensava di stare bene in passato, ma solamente perché si era dimenticata cosa significasse stare bene. Ha pure scoperto di essere intollerante al lattosio e non alla carne, che era il motivo per cui il pesce non la faceva star male mentre la carne (che consumava sempre con formaggio) si.

Dopo aver ricominciato a mangiar carne ha ripreso peso e tono muscolare. Erano anni che danzava e le sue gambe erano di roccia, mentre durante il periodo vegano erano flaccide. Con la carne hanno ripreso tono tutti i muscoli del corpo. In pratica è rifiorita
Ha ripreso la salute, e si è resa conto che i "guru" che ha seguito non sono neanche dottori e che avevano accompagnato mano nella mano diverse persone in campo santo.

Questo è quanto. Alla facciazza di chi va in giro a raccontare balle qui c'è una testimonianza diretta di una ex ossessionata vegan crudista. E non è l'unico caso al mondo.
Certo che se per scoprire un'intolleranza al lattosio ci ha rimesso completamente la salute perché ha seguito quattro teste di cazzo che su internet sparlano di salute e hanno si e no la quinta elementare presa a calci in culo dopo quattro bocciature, direi che era meglio arrestare immediatamente i dementi promuovi veganismo.

Che dire? Alla facciazza delle cazzate raccontate dai vegan, crudisti, fruttariani e compagnia sognante! Come al solito la realtà dei fatti smentisce le loro inutili favolette. Questa ragazza ci stava per rimanere secca. E consiglio a tutti: se state male per il mangiare rivolgetevi ad un dottore: può essere intolleranza al lattosio come in questo caso, ma potrebbe essere anche celiachia, e voglio vedere che cazzo ti succede a seguire le diete vegane date da vegardi del cazzo che consigliano di mangiare quasi esclusivamente carboidrati, probabilmente ricolmi di glutine.
Criminali, ecco cosa sono: Criminali!
http://vegantopaleo.tumblr.com/

61 commenti:

  1. pensa che a un mio amico affetto da retinite pigmentosa (malattia ereditaria degenerativa agli occhi, che ti fa perdere la vista progressivamente), che mangiando carote e sedano -solo quello- + una dose molto alta di melatonina in compresse, la malattia si sarebbe stabilizzata e ci avrebbe sempre visto in modo normale. certo la retinite puoi diventare cieco da adolescente, o da adulto, ora non conosco bene i parametri e i tempi ma in sostanza la conclusione è quella.
    questo qui, oltre a star male come una bestia, è diventato cieco lo stesso
    e al problema visivo gli si è aggiunta l'insonnia.
    la melatonina la prendo anch'io, io ho il problema opposto nel senso che ho sempre sofferto di insonnia, non avendo gli occhi funzionanti fin dalla nascita non ho il naturale scambio giorno-notte, luce-buio per cui in pratica mi trovavo -e a volte mi trovo ancora- a dormire quando son stanca, non quando è ora
    e allora la melatonina a me ha risolto il problema dell'insonnia.
    però, se a me è sufficiente una pastiglia, questo -che non ne aveva bisogno- ne prendeva 4 o 5 a sera
    risultato... cecità (inevitabile!) + depressione + insonnia + altri problemi che ora non so
    fatto sta che s'era pure incazzato quando gli dicevo di non andare a badare quello che scrivevano in giro su internet
    cosa posso dire? ben gli sta?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ancora mi sono oscuri i passaggi mentali che fa uno per prendere per oro colato tutta la merda che trova e come nemico numero uno qualsiasi informazione seria...
      Forse c'è la volontà di non piegarsi a un destino inevitabile in caso di malattie, ma negli altri casi?

      Elimina
    2. Quando uno è disperato si aggrapperebbe a qualunque minchiata pur di avere una speranza. E' lo stesso principio con cui funzionano le religioni. Per gli altri casi si tratta di semplice idiozia unita al desiderio di sentirsi più intelligenti degli altri pecoroni.

      Talksina Elena, penso che "ben gli sta" sia la risposta più intelligente.

      Elimina
  2. negli altri casi si chiama patologia. io credo proprio di si. voglio dire, malattia mentale. hai presente marciano' giusto :), ecco, non e' solo stronzo e' malato. la delusione e' una patologia. e molte di queste persone (questa tipa e molti di coloro che gravitano nell'area complottista) sono fortemente paranoiche. of course non mancano MAI le merdacce come quelli che le hanno 'consigliato' dellediete potenzialmente LETALI. eh si, questi dovrebbero essere in galera. insieme a simoncini, vaccaro, quel coglione di autismo vaccini e sopratutto sarebbe giusto fermare chi fa loro pubblicita'.
    purtroppo, visto il tema, bel post :)
    ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il problema è che questi ciarlatani fanno leva su appunto patologie preesistenti, o ansia (morte imminente) per cui chi vede che sta crepando a causa di certe diete pensa che si sta disintossicando. Per questo alcuni muoiono.

      Io dico che fare soldi in questa maniera è veramente meschino e abietto, roba da nazisti accaniti

      Elimina
  3. Ciao Pallequadre, sono lo stesso Stefano che tempo fa aveva commentato alcuni tuoi post. Spero di trovarti bene. Volevo solo far notare che il blog in questione, che in realta' non e' un blog ma una pagina singola che descrive una inverosimile storia (senza alcun tipo di riscontro nella realta').
    Sara' vero? Nel frattempo vorrei segnalare che tutta questa storiella non e' altro che uno spot per la famigerata Paleo Diet (detta anche la Dieta dell'Uomo delle Caverne)... siamo sicuri che la fantomatica fanciulla sia rinsavita?
    Saluti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me pare di aver letto che ha semplicemente ricominciato a mangiare carne eliminando i latticini (che a quanto pare le facevano male).
      Poi ci sono ancora tutti i suoi video su youtube di dove parla della dieta, delle analisi del sangue e tutto quello che fanno di solito i vegan.

      Sinceramente non ho notato uno spot per la dieta paleo (dice semplicemente che ha abbandonato la dieta vegan crudista) almeno con le informazioni che ho adesso

      Elimina
  4. Sorry, si e' perso un pezzo di post: volevo solo far notare che il blog... Non porta alcuna fonte oggettiva di quanto afferma.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si ma in questo caso è un po' difficile fornire fonti oggettive, almeno credo

      Elimina
  5. E' vero che non ci sono fonti oggettive, però molti dei sintomi descritti sono assimilabili alla malnutrizione. E' vero che l'acido dei frutti, se in eccesso, può erodere lo smalto dei denti, come è vero che la dieta vegana (specialmente crudista) provoca l'arresto del ciclo mestruale nelle donne. Le vegane pazze arrivano a dire addirittura che il mestruo non è normale e che non ci dovrebbe essere, mentre la sua assenza indica una sofferenza dell'organismo e a volte la malnutrizione: gli ormoni sessuali (progesterone, estrogeno, testosterone) sono sintetizzati a partire dal colesterolo, ecco perché cercare di eliminare totalmente il colesterolo è idiota(senza contare che le membrane cellulari sono fatte di fosfolipidi, sintetizzati sempre a partire dal colesterolo, quindi se sotto i limiti massimi è FONDAMENTALE).
    In sostenza, come storia regge.
    Anche se questo fosse solo uno spot alla dieta paleolitica, non sarebbe troppo preoccupante perchè essa è più vicina alle esigenze dell'organismo umano (questa è proprio stramba: non riesce proprio a evitare diete assurde?).
    Certo, la dieta migliore rimane quella più varia possibile senza esagerare nelle quantità.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La storia non regge neanche un po', la dieta paleolitica è considerata da molti la peggiore o tra le peggiori tra le diete più seguite e che non portano a morte certa (quindi escludiamo la dieta che prevede l'assunzione esclusiva di cellulosa, il breatharianesimo e amenità varie) e la dieta migliore rimane quella che ti fai fare da un dietologo serio in base alle tue caratteristiche personali, perchè se sei intollerante a una qualsiasi sostanza, o sei diabetico, hai voglia di non esagerare nelle quantità di ciò che ti fa male (e in generale ci sono alimenti che fanno male anche in minime quantità, altri che ne puoi mangiare a iosa e non creano danni, anzi solo benefici).
      Saluti

      Elimina
    2. Sei hai capito che stavo elogiando la paleodieta ti sbagli di grosso: è imbecille anche quella. Il punto però è che essa è meno dannosa della vegan crudista, perchè è più vicina alle esigenze della nostra specie. Nel paleolitico ci campavano, non bene, ma ci campavano. La vegan-crudista ti uccide a causa della malnutrizione e della ipovitaminosi. Mai sentito palare di relatività? E non parlo di fisica...
      La parola "dieta" (vocabolario) identifica un regime alimentare ben definito che deve raggiungere degli specifici risultati terapeutici, quindi se un soggetto non presenta problemi (sottopeso, sovrappeso, disfuzioni metaboliche, allergie, intolleranze, ecc.) che cosa ci andrebbe a fare dal dietologo?
      Io ho detto che la storia mi sembrava reggere per via dei sintomi descritti simili alla malnutrizione, ergo, in base alle informazioni in mio possesso la storia può sembrare credibile. Se poi è vera o meno, io non lo posso sapere. In ogni caso, però, la dieta vegan-crudista può provocare malnutrizione, interruzione del ciclo mestruale, ecc.

      Elimina
    3. Giusto per assicurarci di essere sulla stessa lunghezza d'onda:
      Dieta L’insieme dei nutrienti ingeriti dall’uomo, o da un gruppo etnico, per soddisfare il bisogno alimentare (per es., d. mediterranea), intesa in tal caso come concetto legato allo stile di vita. Più spesso s’intende per d. una limitazione alimentare, proposta dal medico o spontaneamente adottata, in riferimento soprattutto al totale calorico (d. dimagrante) o comunque finalizzata a raggiungere vantaggi salutistici mediante l’esclusione o l’inclusione di particolari alimenti o gruppi di nutrienti. L’adozione di particolari regimi dietetici può essere anche motivata da scelte etiche (d. vegetariana).

      Elimina
    4. A quanto pare la definzione varia un po' in base al dizionario consultato, comunque ci siamo.

      Elimina
  6. Beh, un blog con più di un post e dei riferimenti un po' più precisi si avvicinerebbe a qualcosa di più credibile.
    Il "blog" si chiama Vegan to Paleo... mi sembra autoesplicativo (la dieta Paleo è ritenuta dalle organizzazioni sanitarie tra le peggiori, insieme alla Dukan).
    Nelle info scrive "About: After being vegan for six years and raw vegan for two of those years, I've gone paleo. Here's why.

    Formerly RawYogaNurse on YouTube. "
    Un unico post di 6 mesi fa, senza possibilità di ricevere commenti.
    Il suo account su Youtube viene aperto 10/11 mesi fa, 6 mesi fa cambia dieta, praticamente vuol far credere che in 4 mesi la dieta precedente gli ha portato una serie di problemi di salute che probabilmente non avrebbe avuto nemmeno se avesse digiunato, per un periodo di tempo così breve (nei video è sempre identica a se stessa...).
    Forse sbaglio, ma se la matimatica non è un'opinione 2+2 = Bullshit.
    Saluti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti dice che è stato un anno intero in cui la situazione peggiorava, ma lo nascondeva nei video.
      Quello che ho riportato è una sintesi molto limitata perchè il testo intero è molto lungo, ma ho avuto la pazienza di leggerlo e dopo 6 anni di maladieta è probabile che nell'ultimo anno la sua salute sia peggiorata parecchio.

      Elimina
    2. Nessuno dice che la dukan e la paleo siano perfette per le esigenze della nostra specie (e sono anche potenzialmente pericolose), ma le vegan-crudiste e le fruttariane sono molto peggio.
      Quanto al fatto che sia passata dalla vegan-crudista alla paleo, dimostra che è pazza da legare, ma per la mentalità di un vegano rimarrebbe un incredibile passo avanti.

      Elimina
    3. Non so bene come sia sta dieta paleo a dire il vero, comunque sia l'ho presa in considerazione in quanto ha avuto seri problemi con la dieta vegan crudista e semi fruttariana

      Elimina
    4. @PalleQuadre
      Ha postato non più di 6 video, in un lasso di tempo brevissimo... forse sono io che ho un target troppo alto per ritenere una fonte "autorevole".
      Ad ogni modo non à tornata alla vecchia dieta, nè ad una dieta normale, ma ad una dieta che per le organizzazioni sanitarie è ritenuta dannosa, oltre ad essere antiscientifica per qualunque antropologo.
      Nel paleolitico ci campavano con un'aspettativa di vita intorno ai 30 anni. Ben tornati al 30000 a.C.
      @VoceIdealista
      La Dukan e la Paleo sono dannose, a meno di non credere in un complotto scientifico. Più della dieta Vegana. Qualche dato: http://health.usnews.com/best-diet/best-overall-diets/data
      Poi basterebbe leggere qualche documento della OSM, della Academy of Nutrition and Dietetics o dell'USDA.
      Persino più della dieta Vegan-Crudista.
      Sicuramente un incredibile passo avanti.

      Elimina
    5. Dieta dei Cavernicoli:
      http://en.wikipedia.org/wiki/Paleolithic_diet

      Elimina
  7. @PalleQuadre: questa paleo prevede di nutrirsi solo di ciò che si poteva trovare nel paleolitico, ossia prima della rivoluzione agricola. Quindi frutti, verdure, carni, pesci, frutti di mare, insetti e altro; vietato tutto ciò che è latte e derivati, farine e derivati, insomma tutto ciò che non era disponibile nel Paleolitico. Sebbene sia una dieta imbecille perché chi l'ha elaborata non si è chiesto per quale motivo la gente dell'epoca campasse 30 anni scarsi, è molto più ricca di nutrienti delle vegan-crudiste e fruttariane, le quali consentono solo cibo che contiene una quantità limitata di nutrienti, praticamente solo zuccheri e vitamina C.
    Poi è ovvio che, essendo iperproteica sia dannosa (avete presente la gotta?) ma non capisco come possa essere peggio delle altre due. Idem per la Dukan, il quale dottor Dukan sembra più un avido affarista che un dietologo.
    @Stefano: complotti scientifici? Direi di no, ma se qualche istituto di ricerca dicesse idiozie non mi stupirei. In ogni caso, possiamo convenire nel dire che regimi alimentari così strani e squilibrati sono sempre dannosi, si può discutere su quale lo sia di più.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. So che la carne di maiale incide pochissimo sulla gotta, magari puntando su quella si incorre in meno rischi. Comunque una dieta squilibrata alla lunga crea sempre problemi.
      C'è gente per esempio che si limita a mangiare pasta e carne. Non è molto equilibrata come situazione

      Elimina
    2. Una dieta vegan-crudista (lasciamo perdere la dieta fruttariana che e' un'altra cosa) integrata e' estremamente meno pericolosa di una dieta paleolitica, in quanto le problematiche che da derivano da una mancanza di sostanze, che possono essere appunto integrate. La dieta paleo, o quella Dukan, sono invece dannose per un eccesso di sostanze. Pensare che una dieta vegana crudista fornisca solo zuccheri e vitamina C e' completamente errato, non dove tu l'abbia letto.
      Come gia' detto diete diverse (nel senso di alimenti da assumere per il proprio sostentamento) hanno efficacia diversa a seconda della cultura, della posizione geografica e delle caratteristiche antropologiche. Nelle diete "base" delle varie culture si puo' variare da un massimo di un 20%/25% di alimenti di origine animale e tutto il resto "vegan" dei bushmen del Ghana, fino ad un 95% di certe tribu' eschimesi, proprio perche' le due popolazioni sono agli antipodi culturalmente, geograficamente e antropologicamente.
      Saluti

      Elimina
    3. "Pensare che una dieta vegana crudista fornisca solo zuccheri e vitamina C e' completamente errato, non dove tu l'abbia letto." ho sbagliato a scrivere, intendevo la fruttariana. E' vero che si può integrare, ma molti vegani sono contro anche l'uso di farmaci, quindi in questi soggetti la pericolosità si avvicina, direi.
      Gli Inuit (è poco noto ma il termine Eschimesi è un dispregiativo, è preferibile il termine Inuit) sono un caso antropologico molto interessante: l'organismo umano ha bisogno delle stesse sostanze ovunque viva, quindi con una dieta così ricca di carni e pesci (in mezzo ai ghiacci artici non c'è altro) dovrebbero sviluppare patologie simili a quelle dei ricconi del medioevo o del Rinascimento, come lo scorbuto e la gotta. Lo scorbuto è una ipovitaminosi provocata da un'assenza di vitamina C, gli Inuit assumono la vitamina C mangiando carne di Monodon monoceros, meglio noro come narvalo.

      Elimina
    4. Eschimese e' il termine corretto che identifica gli inuit e gli yupik, non e' il sinonimo dispregiativo di inuit, anche se entrambi i popoli lo considerano dispregiativo. Me ne scuso con gli inuit e yupik che frequentano il sito, purtroppo non conosco un sinonimo altrettanto generico.
      Ad ogni modo non si tratta di disquisire sulle varie diete utilizzate nelle diverse epoche storiche e latitudini geografiche (la dieta di inuit e yupik non era propriamente la stessa dei ricconi del medioevo, ne' le loro abitudini di vita), ma di capire se questa "notizia" e':
      a) reale
      b) seria
      c) rilevante
      Io credo che la risposta sia no ad ognuno di questi punti.
      Inoltre quanto scrive la ragazza, e cio' che passare ad una dieta paleo porta dei benefici, e' altamente dannoso, a prescindere da cosa facesse o non facesse prima.
      Evito di commentare le varie storie sulle scimmie che mangiano altre scimmie, in quanto irrilevanti. Se pensiamo che la dieta dell'uomo moderno debba riferirsi a quella di altri animali (o di altre epoche...), siamo su una brutta strada. La dieta umana (come insieme delle varie scelte alimentari) e' un insieme di fattori molto piu' complessi, culturali, personali, etici, geografici, di necessita', ecc.
      Questo dovrebbe valere per i fanatici di ogni tipo (vegani, onnivori, fruttariani, carnivori, breathariani e chi piu' ne ha piu' ne metta).
      Saluti

      Elimina
    5. PS considerare alimenti addizionati (ie latte di soya alla b12, corn flakes vitaminici, ecc) o anche le vitamine pure dei farmaci non e' da vegani, e' da fessi. Anche perche' praticamente tutti gli alimenti trattati sono "addizionati", anche la carne, considerando quello di cui le bestie d'allevamento si nutrono (salvo rare eccezioni) e come vengono lavorate le loro carni.
      Essere contrari ai corn flakes con b12 e non ai fertilizzanti, agli ormoni, ai conservanti, agli edulcoranti, esaltatori di sapidita', stabilizzanti, addensanti, ecc ecc non ha alcun senso. Tra l'altro molto meglio una pillola di vitamine (ad integrazione della normale alimentazione, ovvio) che questa roba.
      Saluti

      Elimina
    6. "Essere contrari ai corn flakes con b12 e non ai fertilizzanti, agli ormoni, ai conservanti, agli edulcoranti, esaltatori di sapidita', stabilizzanti, addensanti, ecc ecc non ha alcun senso." molti vegani e vegetariani salutisti lo sono; sono d'accordo che non abbia senso ma non puoi pretendere che dei pazzi ragionino.
      Quanto alle scimmie, servono a dimostrare ai pazzi che vedono nell'Homo sapiens un erbivoro che si sbagliano di grosso. Tu, secondo me, parti da un presupposto errato: pensi che vegani-vegetariani-animalisti e simili ragionino in modo razionale, ma non è affatto così, a loro non importa cosa sia logico o no, non importa se la nostra specie sia onnivora o no, tutti devono mangiare solo verdure o frutti. Puoi cercare di far ragionare gente che crede che i predatori (Felidi, Canidi, Ursidi, Pinnipedi, Cetacei, ecc) dovrebbero mangiare solo materiale vegetale e che mangiano carne perché incapaci di ragionare? Questi predatori devono essere veramente idioti, visto che le prede scappano e l'erba no.

      Elimina
    7. Secondo me tu basi i tuoi presupposti sui vegetariani e i vegani, su fonti parziali (internet e youtube, mi pare di capire). E' un po' come basare le proprie opinioni sui cristiani in relazione ai video di Breivik, il fanatico terrorista di Utoya, oppure sui motociclisti in relazione ai video dei fessi che si riprendono mentre fanno i 250 orari in autostrada.
      Io sono vegetariano, conosco diversi vegetariani e vegani (coincidentalmente vegetariani e vegani, dal momento che li conosco da prima che io diventassi vegetariano o lo diventassero loro, semplicemente sono amici o conoscenti) che sono piu' in bolla di tanti altri. Inoltre ho letto diversi libri di personalita' vegetariane, e non ho riscontrato cio' che tu evidentemente riscontri nei video di Witchrawveganpagan o Wildfighterforanimal (nomi di fantasia, ma lo stile e' quello) che assurgi a rappresentazione di tutto cio' che abbia a che fare col vegeteranianesimo. Tra l'altro tutte le persone che conosco sono vegetariane o vegane per motivi spesso differenti:
      Colleghi indiani tra cui diversi gianisti.
      Collega greco ortodosso particolarmente osservante (vegetariano tutto l'anno e vegano durante la quaresima, come tutti gli ortodossi che non possono mangiare carne ne' derivati animali in quel periodo)
      vari amici o conoscenti italiani che hanno fatto una scelta etica
      Amica vegetariana per questioni di salute
      almeno un paio di parenti amici a cui semplicemente non piace la carne
      Quindi tu parti dal presupposto errato, e quando ti riferisci ai tristi figuri che fino ad oggi hanno rappresentato per te tutti i vegetariani e vegani dovresti pensare semplicemente che sono dei pazzi fanatici e ignoranti, prima di essere qualsiasi altra cosa.
      La categoria dei pazzi fanatici e ignoranti se ci fai caso e' ampiamente diffusa nel genere umano, qualunque sia la loro dieta, religione, ideologia politica, nazionalita', ecc. (vogliamo parlare di tutti quei fessi che su youtube vogliono spiegare scientificamente perche' e' giusto che l'uomo mangi carne, portando a supporto le teorie piu' bislacche?).
      Saluti

      Elimina
    8. Fermo un attimo: io non ho nulla contro i vegetariani in genere e se ti sei sentito offeso mi dispiace. Non sopporto una certa categoria di gente vegetariana e, in effetti, ammetto di non essermi espresso bene nei miei commenti.
      Anche io conosco due persone cui non piace la carne e non vado certo a infastidirli o costringerli a cambiare.
      Io ho qualcosa contro la gente che dice idiozie antiscientifiche, non contro i vegetariani in genere. Per usare il tuo stesso esempio: non ho nulla contro i religiosi moderati, ma non sopporto quelli fondamentalisti.

      Elimina
    9. Tranquillo, non mi sono offeso nemmeno un po', non essendomi sentito tirato in causa. Il mio intervento era volto a chiarire l'infondatezza e le contraddizioni del post di vegantopaleo.
      Saluti

      Elimina
  8. Di certo in tutto questo bailamme c'è una cosa.
    Premetto che non sono vegetariano (la carne mi piace, anche troppo in certi casi :D ) però per studi fisiologici so per certo che una certa quantità di verdura oltre per gli apporti nutrivi serve anche per la parte "indigeribile" della stessa, in quanto le fibre per azione meccanica "spazzano" l'intestino da cellule morte e malate che più facilmente possono poi portare a tumori.
    Quindi fondamentalmente (e non lo dico io, è fisiologia) la carne è necessaria, ma anche la verdura lo è. Poi come più volte detto, l'importante è non esagerare in un senso o nell'altro (e anche che il solito vegan di turno non venga a spaccare i cabasisi a me che la carne piace).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti non ho mai detto il contrario. Una dieta equilibrata include la maggior varietà di alimenti (anche se credo che soia e seitan siano schifezze assurde) di ogni tipo.
      Ho controllato e bene o male la mia dieta è abbastanza equilibrata, per cui mi metto pochi problemi

      Elimina
  9. A proposito di falsità e mistificazione dei fanatici vegan-fruttariani-animalisti(e compagnia), quante volte vi hanno detto che l'uomo è vegetariano per natura, perché deriva dai primati(che a loro dire sarebbero tutti frugivori e vegani)? niente di più FALSO!

    http://www.youtube.com/watch?v=mpYViR9MqrU (Scimpanzé mangiano una scimmia di un'altra specie)

    http://www.youtube.com/watch?v=EaEDeRJKN0s (Scimpanzé che mangiano tèrmiti)

    http://www.youtube.com/watch?v=KwL0Gef8gsc (Gorilla che mangiano le termiti)

    http://www.youtube.com/watch?v=bYShvFg31FI (Babbuini mangiano uova di squalo)

    http://www.youtube.com/watch?v=wPQOuaTw9GY (Gorilla mangiano uova...certo questi non sono allo stato selvatico, ma a quanto pare le uova gli piacciono molto più delle verdure, e se in natura non le mangiano, è solo perché non sono capaci di procurarsele!)

    RispondiElimina
  10. Le due specie di scimpanzè ( Pan troglodytes e Pan paniscus) possono sembrare scimmiette carine e coccolose, ma praticano la caccia attiva per cibarsi di altre scimmie più piccole, a volte sono anche cannibali. Il guaio è che usano smebrare vive le loro prede... solo i Felidi uccidono le prede prendendole al collo.
    La gente che crede le scimmie erbivore e innocue dovrebbe lasciare perdere i pazzi scanateti e gli imbeli, per guardare almeno un documentario serio. Sfortunatamente chi è così fortemente ideologizzato non accetterebbe la verità nemmeno se la suddetta scimmia stesse smenbrando lui stesso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Persino l'etologa animalista e vegetariana(e quindi al di sopra di ogni sospetto)ha documentato il fenomeno!
      E' vero che la dieta delle scimmie antropomorfe è composta solo per il 2% di carne( probabilmente perché cacciare a mani nude, o con utensili molto semplici, è difficile...se ne avessero a disposizione di più, non è detto che si limiterebbero al 2%), contro il 20-30% circa dell'uomo moderno.
      Forse noi ne mangiamo un po' troppa, ma anche un animale che ne mangia solo una percentuale piccolissima, non può essere definito erbivoro-frugivoro. I veri erbivori, come il cavallo, di carne non ne mangiano neanche mezzo grammo!

      http://www.janegoodall-italia.org/html/scimpanze_notizie.html#A7

      Elimina
    2. Persino Jane Goodall, etologa, animalista e vegetariana(e quindi al di sopra di ogni sospetto)ha documentato il fenomeno!
      http://www.janegoodall-italia.org/html/scimpanze_notizie.html#A7

      E' anche vero che la dieta delle scimmie antropomorfe è composta solo per il 2% di carne( probabilmente perché cacciare a mani nude, o con utensili molto semplici, è assai difficile! se ne avessero a disposizione di più, non è detto che si limiterebbero al 2%), contro il 20-30% circa dell'uomo moderno.
      Forse noi ne mangiamo un po' troppa, ma anche un animale che ne mangia solo una percentuale piccolissima, non può essere definito erbivoro-frugivoro. I veri erbivori, come il cavallo, di carne non ne mangiano neanche mezzo grammo!

      Elimina
    3. Io ho visto tartarughe mangiare brandelli di carne e piccoli insetti...
      Mi sa che gli erbivori duri e puri alla fin fine sono una minoranza delle specie

      Elimina
    4. Le tartarughe non sono tutte uguali, esistono decine e decine di varietà diverse, che hanno anche caratteristiche e alimentazione diversa. Esistono tartarughe totalmente vegetariane, tartarughe onnivore, e tartarughe quasi esclusivamente carnivore(in genere le tartarughe acquatiche sono carnivore!)

      Elimina
    5. Tartarughe di terra, che normalmente sono vegetariane.
      Ne ho viste parecchie mangiare carne e insetti, anche se in quantità molto limitate

      Elimina
    6. Gli "erbivori duri e puri" (definizione molto calzante) sono tutte quelle specie capaci di digerire la cellulosa (meglio nota come fibra). Dato che i pluricellulari non possono distruggere i polimeri di cellulosa, tutti gli erbivori specializzati hanno nell'apparato digerente delle strutture apposite per ospitare una flora batterica con la capacità di separare i polimeri di cellulosa in monomeri di glucosio. Quindi sono erbivori specializzati ordini quali Lagomorpha, Arctiodactyla, Perissodactyla, più qualche altra specie fra i primati (generi Colobus e Nasica) e altre specie qua e là fra uccelli, rettili e pesci. I Suidi sono onnivori.
      Nei mammiferi l'apparato digerente di base è sempre quello e ha in ogni caso la possibilità di processare e assimilare proteine e grassi animali. Tutti i mammiferi si sono evoluti dal rettile carnivoro Cynognatus, quindi è la dieta erbivora a essere una specializzazione in quanto non era presente fra i progenitori della nostra classe.

      Elimina
  11. Alcuni vegan vanno oltre. Non solo credono che Dio abbia creato l'uomo vegetariano, ma anche il leone, il gatto, il cane ecc ecc sono stati creati così, ma a causa di un incidente evolutivo, alcuni animali (uomini, cani, gatti ecc ecc) hanno iniziato a nutrirsi di carne, diventando animali cattivi.
    Pertanto questi vegan, credono che oggi è compito dell'uomo rieducare questi animali alla loro antica dieta erbivora, difatti anche ai loro cani (onnivori) ed ai loro gatti (CARNIVIORI) fan mangiare solo cibo vegan e in qualche modo sopprimono l'istinto di caccia ai loro gatti (Questa si che è crudeltà verso gli animali).
    Altri vegan affermano che la carne è, per cani e gatti, come i dolci per l'uomo: una leccornia a cui possono tranquillamente rinunciare.

    Sui vegetariani non dico nulla. Al contrario dei vegan, i vegetariani sanno essere persone tolleranti con cui anche noi 'assassini' possiamo parlare. E poi i vegetariani assumono proteine animali se non tramite la carne, tramite latte o uova (le mangiano).
    Io non sono vegetariana ma mangio pochissima carne perchè il suo sapore (soprattutto la bistecca) mi fa schifo, così punto sulle poche carni che non mi fanno schifo (come il prosciutto o nil prosciutto di pollo), ergo, in qualche modo continuo ad assumere carne, seppur con moderazione. Per il fatto che dico 'no' alla bistecca a volte la gente mi prende per vegetariana.

    RispondiElimina
  12. Portare un caso e credere di conoscere la scelta vegana e la sua dieta mi sembra alquanto riduttivo.Mi pare ovvio che questa ragazza avesse dei disturbi psicologici a causa della malattia e poi morte della madre.

    RispondiElimina
  13. Se avessi piacere di contattarmi per chiarire alcuni punti riguardante il tema mi farebbe molto piacere.Io sono vegana da 5 anni ma ti faccio una premessa non faccio parte della piccola categoria di quelli invasati, violenti e di conseguenza incoerenti.I miei amici sono tutti onnivori e non giudico le persone in base all'alimentazione.La mia decisione di diventare vegana l'ho presa senza che nessuno cercasse di convincermi é avvenuta naturalmente, quindi non vedo perché dovrei io cercare di convincere altri.Sono in ottima salute, mangio tantissime cose buone ma purtroppo la disinformazione fa credere che mangiamo solo carotine crude.
    Convivo con un onnivoro e ci rispettiamo a vicenda e tra l'altro con me sta scoprendo la cucina vegana e credimi si sta ricredendo soprattutto salla varietá dei gusti.La cucina vegana é incredibilmente ricca nutriente e saporita.Non ti scrivo questo per convincerti a diventare vegano come ho scritto sopra non lo faccio mai, ti scrivo questo solo perché non é corretto dire che la nostra dieta non é sana.Se ti interessa ho aperto da pochissimo un blog di ricette vegane facili, pensa mi seguono soprattutto onnivori :-).

    Concludo facendo riferimento a chi parla dei vegani che non danno carne ai loro animali carnivori.Che dire, purtroppo alcuni arrivono agli estremismi, ma credetemi non fanno parte della maggioranza!

    RispondiElimina
  14. La dieta vegana o crudista viene attuata diversamente da persona a persona e per persona, rispetto alle sue esigenze, ideali e conoscenze che possiede... Si può vivere perfettamente e in salute anche senza carne e derivati animali perchè trovi tutte le sostanze di cui hai bisogno anche nei vegetali.. ma sta a te fare attenzione a mangiare bene e tutto ciò di cui hai bisogno! Essere crudisti non è mangiare un'insalatina a pranzo e a cena ma variare con tantissimi tipi di frutta, verdura, semi oleosi, germogli, frutta secca.. essenziali per il nostro corpo! Una persona non può improvvisare una dieta del genere, ma non per il fatto che sia pericolosa, ma per il motivo che abbiamo pochissime informazioni su come fare a cambiare alimentazione senza sfasare e creare traumi improvvisi al corpo che si possono creare con un'improvviso cambio di dieta in un corpo intossicato dai cibi che tutti mangiano... Ci sono poche conoscenze a riguardo, proprio perchè non vengono divulgate.. perche fa tanto comodo al sistema corrotto nel quale viviamo farci restare cronicamente ammalati sino alla fine dei nostri giorni.. La curiosità può essere di ottimo aiuto in questi casi, ti da la spinta verso la conoscenza.. per scoprire ciò che non capisci e ciò che ancora non sai! Sono convinta che questa ragazza ha avuto delle informazioni sbagliate sul come alimentarsi perchè esistono testimonianze di donne e uomini che grazie ad un modo corretto di alimentarsi come quello crudista, dove il cibo che introduci nel tuo corpo è vivo e vitale dando vitalita e possibilità di intossicarti, sono guarite da alcune malattie e quelle persone che non erano malate hanno trovato un nuovo modo di vivere più sereno, in armonia con se stessi e con la natura, con tanta energia in più! Ognuno può dire quello che desidera.. ma finchè non si sperimenta sul proprio corpo ogni parola sarà vana e ogni critica un'insulto di vera e propria ignoranza!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quindi una dieta bilanciata è il male assoluto perchè al "sistema" fa comodo che ci ammaliamo.
      Però una dieta vegana, del tutto simile a quella onnivora tranne che sostituisce le piccole percentuali di carne e latticini con le verdure (mai vista una piramide alimentare?) è il toccasana per vivere eternamente?

      Non lo so, se ti accorgi di aver scritto un controsenso assurdo da sola magari non ti incazzi. Quindi aspetto

      Elimina
  15. Ciao PalleQuadre..
    Tu sai qual'è la dieta bilanciata per davvero?? Io credo che, come tutti quanti, sappiamo ciò che sentiamo e prendiamo per normale ciò che tutti fanno.. Ma è raro ragionare pienamente con la propria testa, si crede spesso in ciò che si è sentito dire.
    Io non sono ne vegana ne crudista, sono onnivora.. ma sono molto curiosa su argomenti che trattano la salute emi piacerebbe se un giorno riuscissi ad alimenatrmi meglio, x amore nei riguardi me stessa!
    L'alimentazione vegana, o quella crudista o comunque quelle che puntano alla salute non hanno come scopo solo quello di eliminare le derivazioni animali e la carne ma anche di preservare gli altri animali, visti come nostri simili e messi sul nostro stesso piano e portando rispetto verso di loro; ed è una cosa bellissima, un passo evolutivo per la mente umana! ma soprattutto, credo che punti più sull'incrementare i vegetali in maggiore quantità nella nostar dieta.. come la dieta crudista, che ha come scopo il mangiare alimenti crudi e quindi vivi! Secondo me una dieta ideale sarebbe quella di mangiare gran parte degli alimenti crudi, e magari se si ha la possibilità di mangiare carne e derivati biologici e sani, non ci vedo poi niente di male! Ma ormai l'alimentazione moderna si è ridotta a mangiare vera e propria spazzatura..
    Se tu vai in un supermercato, gran parte delle file degli scafali sono piene di roba inutile, che non serve al nostro organismo! Di questo dovremmo lamentarci!!! Non del fatto che ci sono alcune diete come quella vegetariana, vegana o crudista che hanno come principio l'alimentarsi meglio! Al patto di informarsi benen prima e non di iniziare di punto in bianco qualcosa di cui non si ha conoscenza col rischio di farmi del male davvero! Ci sono persone crudiste da anni, che vivono bene e in salute così.. esistono anche body builder crudisti o vegani che riescono benissimo se non meglio nel loro scopo.

    Per capirci dovremmo parlare a lungo, perchè spesso non ci si riesce a comprendere con due frasette messe in croce. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La dieta bilanciata è la dieta che è stata studiata dai ricercatori.
      Non si tirano fuori le "storielle" perchè gli andava quel giorno, tirano fuori rigorosi studi scientifici posti al vaglio del peer review.

      Non è "prendere per normale quello che tutti fanno", anche se questa frase non ha un senso logico.

      Detto questo, frutta, verdura e legumi fanno bene solo nelle giuste quantità: se esageri con i flavonoidi ingrassi come un porco e rischi di comprometterti la tiroide, se esageri con i legumi ti intossichi di antinutrienti e tossine varie, se esageri con la frutta ti fai schizzare la glicemia alle stelle e ti rovini i denti.

      Quella sarebbe una dieta equilibrata? Solo perchè elimina degli elementi?
      Non è più equilibrata una dieta che comprende TUTTO?

      Elimina
  16. Dipende da cos'è TUTTO! Se per tutto s'intende tutto ciò che un supermercato propone, beh allora siamo lontani dall'equilibrio.
    L'uomo dovrenne alimentarsi con cibi naturali e non artificialmente trattati in chissà quali modi e con quali sostanze a noi sconosciute (cancerogene nella maggior parte dei casi), senza contare i pesticidi che mettono nella frutta e nella verdura. Se si rispetta questa regola siamo già sulla buona strada verso. Mangiare sano è anche questo, non quanto ma soprattutto cosa!
    Ogni cosa presa in abbondanza crea qualche scompenso.
    La nostra società è per la maggior parte malata, la classica persona che si definisce sana è in realtà intossicata sino alla testa, a causa dei cibi raffinati,zucchero bianco, farmaci, ecc.
    Ritornando al discorso della normalità, intendevo semplicemente dire che siccome in questo contesto, si prende per normale tutto cio' che si vede (mangiare al Mac, bere litri di cocacola, prendere una pastiglia per tutto, e tanto altro ancora. Qui non è normale mangiare cavallette e insetti vari, da altre parti è il loro cibo locale ed apprezzato. Quindi per normale io intendevo dire quello che la maggior parte delle persone reputa tale e per cui la definizione stessa trova il suo significato intrinseco. La nostra cultura, soprattutto gli americani, fanno largo uso di cibi ad alto contenuto di colesterolo, infatti se notiamo hanno problemi di peso e cardiaci e mangiano spazzatura da mattina a sera (pollo in tutte le salse rigorosomante ormonato, formaggi derivati da latte prodotto da animali farciti di antibiotici e ormoni, mais e farine ogm coltivate con fertilizzanti vari che di sicuro non rendono il prodotto sano. Per fortuna in Italia ancora in molte zone ci salviamo. Ho appena descritto diverse "normalità" differenti tra loro e garantisco che una logica c'è eccome.

    RispondiElimina
  17. Premetto che non sono per la dieta paleo, ma è falso sostenere che i ricercatori la trovino dannosa, anzi.
    http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC2724493/?tool=pubmed
    Paleo comunque vuol dire molte cose a seconda del guru che sentite. Ad esempio non scordatevi mai le fonti di calcio: ossa molli di pesci piccoli come le sardine, brodi d'ossa o gusci d'uova. Non fate l'errore dei vegani che si ritrovano con il 30% di fratture in più perché credono che il loro fabbisogno di calcio sia diverso dagli altri esseri umani.

    In generale le diete low carb danno i risultati migliori per la salute, anche se ritengo che pochi possano o debbano seguirle a vita. Dall'aneddotica le diete peggiori sono i fruttariani e i crudisti che escludono la carne (i crudisti che mangiano carne possono vivere anche cent'anni invece). Neppure i guru fruttariani riescono a rimanere fruttariani.

    Gli ultimi guru americani del crudo intanto sono tornati a mangiare carne.
    http://renegadehealth.com/blog/deathofraw

    La dieta Dukan comunque è una dieta per dimagrire basata sull'indice di sazietà dei cibi secondo cui le proteine saziano di più, da cui Dukan consigliava prevalentemente carne magra. E' normale che una dieta ipocalorica seguita per un periodo prolungato ti faccia sballare i valori, ma non ha senso paragonarla ad una dieta come la paleo che è una dieta pensata per la salute. Tra l'altro Dukan non è stato radiato dall'albo dei medici per presunti effetti negativi della sua dieta, lo hanno accusato di trattare la medicina come un business. Lui stesso ha accettato di essere radiato alla fine. Perché i guru crudoveganisti non vengono radiati dall'albo? Oh già, perché non sono dottori, sono ciarlatani.

    Quanto a RawYogaNurse, la potete trovare su http://30bananasadaysucks.com/author/rawyoganurse/
    L'ultima giustificazione di un vegano a corto di argomenti è che una certa persona venga creata dall'industria di carne/latte/diete non vegane.

    RispondiElimina
  18. Pallequadre o tonde di palle ne racconti tante secondo me!

    RispondiElimina
  19. pallequadre o tonde di palle ne spari tante !

    RispondiElimina
  20. Ciao mai sentito parlare delle Ammine eterocicliche???... se la carne si mangiasse cruda sarei d'accordo anche io sul suo consumo... ma durante la cottura vengono prodotti tali cancerogeni, che non sono inizialmente presenti sulle carni o altre proteine di origine animale! ma vengono prodotte in quantità direttamente proporzionale al calore utilizzato per preparare quell'alimento... Mai sentito parlare dei Foci?.. e i meccanismi di innesco dei tumori?? e come questi vengano favoriti al 100% dal consumo di proteine come ad esempio la caseina e 0% dal non utilizzo di proteine di origine animale! ( 0% - 100% ).. non sono cose che sto inventando, sono cose scoperte da Ricercatori in una ricerca durata oltre trenta anni.. Se poi nella nostra società non ci sia un'interesse a fare crollare l'industria alimentare così come la conosciamo, io mi porrei la questione! :) ...in italia siamo circa (5,5 milioni. Fonte: AC Nielsen, agosto 2004, campione 17.000 persone) Vegan, prendere un solo caso di una persona con disturbi alimentari non è corretto! Ciao Grazie :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nelle carni rosse (in quelle bianche neanche) si formano sostanze potenzialmente cancerogene solo se vengono cotte troppo. Altrimenti no.
      E comunque sia queste sostanze aumentano si il rischio di cancro ma non in percentuali assurde.

      Basta fare attenzione a come si cuoce la carne rossa e mangiarla con moderazione.

      Sta cosa l'ho scritta anche nel mio libro.

      Elimina
  21. Con questo post dimostri al mondo di essere 100 volte più ignorante di quella povera ragazza di cui parli che non ha capito un cazzo di come va il mondo. Informati bene sulla dieta vegana invece di guardare qualche video qua e là e parlare per sentito dire.

    RispondiElimina
  22. Palle Quadre ma un discorso senza parolacce non riesci proprio a farlo? sai solo essere offensivo per tenere bando allle tue idee?
    Sono capitata qua davvero per sbaglio, questo sito proprio non mi piace.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è il modo di fare da onnivoro ignorante e arrogante... Figuriamoci se si informa seriamente da tutte le fonti.

      Elimina
  23. A parte i vari "Anonimi" che di qua passano attaccandosi alle funi del cielo per apparire migliori (ogni riferimento al tizio/alla tizia sopra di me è volutamente nemmeno troppo casuale) resto sempre del mio parere: "Non c'è posto per tutti in questo mondo, la selezione naturale vi è ogni giorno e se per ottenerla si deve fare affidamento al quoziente intellettivo che ognuno ha per genia, ben venga. Se una tale genia sparisce significa che doveva sparire."
    Vi vorrei consigliare un libro, ma non l'ho ancora terminato, ma mi ripropongo di rifare una capatina qui e linkarvelo appena sarà uscito.

    RispondiElimina
  24. Caro Palle quadre vorrei chiederti come mai ti da tanto fastidio che delle persone decidano di nutrirsi in modo diverso dal tuo? Problemi? Si fanno del male? Saranno pur problemi loro, no? Tu sei molto violento nello scrivere, ma lo saresti anche parlando faccia a faccia? Non credo proprio. Poi bisogna aver un po' studiato prima di parlare a sproposito. Quindi, invece di scrivere tutte queste sciocchezze sul cibo - che non conosci affatto - non è meglio se ti dedichi a qualcosa di più piacevole? Un saluto, Giorgio

    RispondiElimina
  25. Mi viene quasi da ridere. Quante stupidaggini? Quanta presunzione? Quanta ignoranza? Conosco bene un buon numero di crudisti prevalentemente fruttariani, e ti assicuro che hanno uno stile di vita invidiabile. Niente raffreddori, scomparsa delle imperfezioni cutanee, aumento del buon umore e dell'energia. Questi articoli infondati che hanno lo scopo di fare apparire in modo distorto certi tipi di alimentazione, ormai sono piuttosto inutili. Vale molto di più la testimonianza di centinaia di persone che parlano per esperienza, che le parole di qualcuno con un così alto livello di ignoranza.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, vale più la testimonianza di un fruttariano che ha cinque tonalità di giallo e quattro di arancione sulla pelle, magro smunto e senza capelli che ciarla di sentirsi meglio di dio dell'olimpo per convincersi che sta proprio facendo la cosa giusta!
      E se sono centinaia tanto meglio!

      Elimina