giovedì 5 gennaio 2012

Paolo barnard sbaglia - parte 1

"Un vincente trova sempre la strada, un perdente trova sempre la scusa"
Lao Tzu

Da anni ormai stiamo in mezzo alla tempesta delle crisi finanziarie: prima hanno scazzato alcuni banchieri americani, che accecati dal vil denaro hanno fatto crollare diverse banche, poi c'è stata la crisi dei debiti sovrani che ha scatenato la crisi delle borse ecc ecc.
In questo periodo storico fatto di incertezze, ma soprattutto dove ci si chiede cosa abbia causato tutto questo trovano terreno fertile le ciarlatanerie di fantasiosi economisti della domenica.
Vediamo un pò di smontare queste fantastiche stronzate, iniziando da "il più grande crimine" del ciarlatano barnard (minuscola dovuta per educazione)

Iniziare un articolo, un post o un libro elettronico con una citazione è utile e da un tocco di classe.
Anche io ho iniziato a usare delle citazioni per sottolineare a grandi linee cosa si troverà nel testo che il lettore sta per leggere, ma ovviamente sono cose che vanno usate con la testa.
Si vede che per gli economisti della domenica iniziare con una vaccata gli mette il buonumore meglio di una sana dormita, infatti nel libercolo elettronico si trova la frase:

"Le elite sapevano che gli stati a moneta sovrana avrebbero potuto creare la piena occupazione senza problemi, in tutto il mondo, ma ciò gli avrebbe sottratto il potere. Dovevamo soffrire"
Ho l'impressione che a soffrire sia keynes piuttosto che sta manica di ignoranti!
Chiunque abbia studiato un minimo di economia sa che la piena occupazione è impossibile da ottenere.
E' una utopia vera e propria, tranne in casi particolari... infatti si ottiene la piena occupazione solo in piena guerra! Gli uomini al fronte e le donne a costruire armamenti, i vecchi e i bambini probabilmente morti o nascosti in qualche bunker.
E già qua casca l'asino, dovrei subito smettere di sorbirmi il suo libercolo visto che ha già ampiamente dimostrato di essere un caprone totalmente ignorante in economia.
Riguardo la sovranità della moneta posso citare l'esempio del Zimbabwe (e della Germania post prima guerra mondiale) di cui ho parlato molto tempo fa (scusate ma essendo uno degli articoli di esordio potrebbe essere piuttosto grezzo).
Una frase doppio fail, cominciamo bene! Inoltre il libercolo è scritto in un italiano maccheronico e con diversi errori di ortografia... non che io sia esente da errori, ma li faccio quando scrivo di fretta nel mio blog (correggibile in ogni momento), ma se dovessi fare un e book, ci metterei più impegno, anche perchè questo pontifica sulla salvezza dell'umanità!

Ma continuiamo:
Parla di una fantomatica economia perfetta dove tutti erano felici, però poi sono arrivati i "banchieri cattivi" e hanno distrutto tutto. Ogni riferimento storico a fatti o correnti del passato non esiste, ciò significa che sta spargendo menzogne che non stanno ne in cielo ne in terra.
Ovviamente i "banchieri cattivi" hanno messo su il neoliberismo elencando le conseguenze del "piano" portato da almeno 40 anni.

Anche io elencherò le conseguenze, con tanto di sbufalamento in grande stile:
"una gran parte della disoccupazione e sottoccupazione che abbiamo conosciuto - mantenute in vita senza un reale motivo, con le devastazioni sociali che ci hanno portato"
Ripeto: la disoccupazione è fisiologica, inoltre ai banchieri crea un danno avere molta popolazione che non ha lavoro e consuma poco: niente prestiti, niente leasing, niente conti in banca e relativo giro d'affari, niente mutui... piuttosto imbecilli questi banchieri, visto che si stanno danneggiando pesantemente da soli...
Una piccola nota sulla sottoccupazione: è una condizione lavorativa tornata attuale in questo periodo, grazie al precariato di gentaglia che si definisce economista ma che di economia non capisce un cazzo (come barnard), ma è una condizione che colpiva soprattutto i contadini.
Infatti l'inverno non potevano lavorare, il che creava sottoccupazione (lavori saltuari, di stagione, definiti molto velocemente). Forse il "caro" barnard vuole darmi a intendere che i contadini non potevano coltivare d'inverno per via del piano criminale dei "banchieri cattivi"?

"la perenne mancanza di fondi per lo stato sociale, cioè dall'assistenza sanitaria alle pensioni minime e molto altro - con l'enorme espansione di sacche di povertà urbana e le migliaia di morti anzitempo che abbiamo sofferto"
Ma che dice? A me non risulta che i fondi per la sanità e le pensioni manchino... certo, qualche politico infame ha fatto in modo di fare corposi tagli alla spesa sanitaria, ma mi pare che se vai in ospedale ti curano a meno di casi di malasanità, ma è un discorso a parte.
La povertà crescente è sempre legata al fatto che siamo governati da teste di cipolla che non capiscono un cazzo di economia, e comunque le favelas e baraccopoli degli italiani poveri ancora non circondano tutte le città principali...

"la discriminazione nell'accesso all'istruzione migliore, dove solo i pochi privilegiati hanno goduto di reali opportunità - con milioni di nostri giovani consegnati ad un futuro minore e ad una vita di frustrazioni"
Scusa un momento, ma la scuola fino al diploma è pubblica...
Certo, spese di libri e cancelleria ci sono, ma sono proibitive solo in zone dove c'è una miseria assurda (vedi certe zone distrutte dalla mafia), e anche le famiglie meno abbienti riescono a far diplomare i propri figli. Inoltre ci sono le borse di studio che aiutano nella laurea, le tasse degli atenei sono in parte coperte dallo stato (non come in america dove effettivamente si devono fare debiti per laurearsi).
Io non mi sono potuto laureare per motivi economici, questo è vero, ma per avere "un futuro minore" mi sarei dovuto fermare alla terza media...
Se vuole comunque gli presento parecchi laureati che non trovano lavoro comunque, e sono frustrati tanto quanto un diplomato...

Mi fermo, continuo in un secondo post successivamente, altrimenti la lettura diventa troppo pesante

27 commenti:

  1. Ma, dato che a quanto sembra (nel cervello di questa gente, gli stati a "moneta sovrana" sono immuni da problemi, come spiegano quello che sta succedendo in questi giorni in Ungheria? L'Ungheria non ha adottato l'euro e la sua moneta, il fiorino, sembra in grave crisi.

    RispondiElimina
  2. Ma, dato che a quanto sembra (nel cervello di questa gente, gli stati a "moneta sovrana" sono immuni da problemi, come spiegano quello che sta succedendo in questi giorni in Ungheria? L'Ungheria non ha adottato l'euro e la sua moneta, il fiorino, sembra in grave crisi.

    RispondiElimina
  3. Sembrano essere completamente ciechi di fronte ai problemi reali dell'economia, molti probabilmente in malafede.

    RispondiElimina
  4. Probabilmente in malafede?
    Sicuramente in malafede!
    Come anche sono in malafede molti altri autorevoli personaggi privi di titoli che non capiscono la fisica e si incazzano se chiedi le prove.

    RispondiElimina
  5. Può essere che a forza di sparare cazzate si siano autoconvinti che sia la realtà, vivono in un mondo tutto loro

    RispondiElimina
  6. Questo sarebbe un caso da TSO.
    Io spero che sia così, altrimenti sarebbero da denuncia.

    RispondiElimina
  7. Secondo me ci guadagnano soldi, e anche parecchi...
    Stanno sempre in televisione, vendono libercoli, dvd e fuffa varia avendo un pubblico ben vasto (portato dalle apparizioni in tv).
    Poi ci sarebbe anche la parte negazionista, che consiste nel dire che i problemi che ci sono non sono dovuti a tizio o caio ma ad un male molto fumoso: nel caso delle scie chimiche l'inquinamento è benefico secondo i fuffari, nel caso del signoraggio i politici ed i corrotti non hanno colpe...
    Mi chiedo se ci siano interessi più grossi dietro

    RispondiElimina
  8. Non ce ne sono, secondo me.
    In realtà, al contrario di altri, hanno paura di accusare i veri artefici del male del mondo.
    Hanno paura di accusare le multinazionali di cose che fanno davvero, e cercano facile gloria e denaro.
    Questa gente non capisce l'economia, quindi si inventa un funzionamento tutto suo e ci guadagna.
    Il bello è che la gente li segue, e non tutti sono fascisti o comunisti, anzi.
    Non capiscono, e fanno della loro ignoranza una fonte sicura di guadagno.
    Gli unici interessi che ci sono dietro a questo, sono i loro.

    RispondiElimina
  9. Spero vivamente che sia così.
    Ma è già grave che speculino su ignoranza e disgrazie altrui...

    RispondiElimina
  10. Non so se c'è la censura qui ma vorrei capire che razza di persona sei. Perchè ce l'hai tanto con Paolo barnard? Cosa ti ha fatto?

    RispondiElimina
  11. Orazio Cannolo14/7/12 15:17

    SI COSA TI HA FATTO BARNARD IMBECILLE.... perchè non mostri queste palle quadrate e spifferi ai tuoi lettori corroti che li stai pigliando per il culo tu per primo con i tuoi adsense da 4 soldi con cui sicuramente starai facendo i milioni alla faccia dell'obiettività e dell'informazione etica.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. >ADsense
      >Fare milioni
      >ISHYGDDT

      E' fortunato se ci rifà il costo della corrente spesa per rispondere ai commenti.

      Elimina
  12. Ciao, sono capitato in questo blog per caso e devo dire che non mi dispiace.
    Mi "qualifico" solo per far capire che non sono uno di quelli che legge wikipedia e si sente economista: mi sto per laureare in Relazioni Internazionali e Diplomatiche e ho dato una "piega" economica ai miei studi, cosa che proseguirò nella specialistica e poi in un master (fortuna mia ho - per ora - la possibilità di studiare)...non sono un economista, ma qualcosa la capisco, in fondo :)
    La mia personalissima idea economica è fondamentalmente anti-keynes: lo reputo una delle radici di lungo termine (insieme alle immancabili corruzioni e dispersioni di denaro) della attuale crisi del debito, insieme al neoliberismo che ha portato molti paesi ad avere grossi problemi di crescita nel lungo periodo, ma queste sono considerazioni personali. Questo Barnard non capisce niente già dal suo parlare sulla disoccupazione perchè l'occupazione completa innanzitutto non esiste nè può esistere, e se anche esistesse darebbe il via ad un circolo di inflazione disastroso. La sovranità monetaria, inoltre, è una cosa molto pericolosa: data in gestione ai governi, spesso finisce per aumentarne la corruzione. L'unico paese al mondo con sovranità monetaria capace di indebitarsi senza (eccessivi) problemi sono gli USA, ma perchè hanno una particolare situazione economico-politica. Nemmeno il Giappone può fare quel che gli pare tant'è che sta avendo i primi problemi col suo enorme debito (che è arrivato a quel livello solo perchè sostenuto da una crescita distribuita ed elevata come in nessun paese europeo). A presto, è bello leggere qualche blog non populista ogni tanto :)
    Simo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono della tua stessa opinione, non ricordo se ho scritto più o meno le stesse cose qui o nella seconda e terza parte (figurati quante ne spara questo barnard).

      L'esempio più lampante di sovranità monetaria ce lo ha dato lo Zimbabwe, anche se questa lezione è spesso ignorata dai vari ciarlatani

      Elimina
  13. Penso che Barnard non intendesse che il 100% delle persone lavorino. (Che in un contesto sociale e non economico ha senso. Basti pensare ad una mamma che si occupa di suo figlio. Oppure al nonno che guarda i nipotini. O ancora al bambino che va a scuola. Questa potrebbe essere la "piena occupazione"). In realtà penso che intendesse una percentuale di disoccupazione del 5/6%. Ottimale forse ai nostri tempi. Perdonami ma ho paura che tu abbia preso un bel granchio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Piena occupazione significa piena occupazione.
      Inoltre, anche se la sua "piena occupazione" non lo fosse, le sue teorie fanno acqua da tutte le parti sempre e comunque.
      Praticamente ogni suo punto è una vaccata che non funziona.

      Non trovi un po' ridicolo dire a qualcuno che sbaglia semplicemente ribattendo in maniera banale ad un singolo punto su due o tre pagine di testo?

      Elimina
  14. Prima di nominare lo zimbawe. Vai a vedere quali sono i reali problemi che trovi, ad esempio, su wikipedia. Devono pensare a tutto tranne che alla sovranita' monetaria. Ciarlatano!

    RispondiElimina
  15. Sono abbastanza ignorante in economia ma in una discussione su un forum uno mi ha consigliato di seguirmi una conferenza di barnard (concordo con te sull'uso del minuscolo) su youtube. Il signore in questione l'ho ascoltato per 14 minuti prima di decidermi a digitare su google "paolo banrard ciarlatano" ed ho trovato il tuo blog. Ho capito che era poco affidabile (eufemismo) perché in quel lasso di tempo ha detto che 1) 2180 persone hanno pagato per ascoltare una sua conferenza e Riccardo Scamarcio (!!!) lo ha chiamato per ringraziarlo di avergli aperto gli occhi 2)in seguito all'uscita dell'umanità dalla tirannide e la nascita dell'illuminismo le élite hanno speso gli ultimi 250 anni a progettare una vendetta atta a riconquistare il potere perduto. Poi sono capitata qui ed ho visto che il suo ragionamento non era ridicolo solo per intuizione ma proprio nei concetti economici. Così volevo solo dirti grazie, anche se non sono Riccardo Scamarcio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Va benissimo, tanto scamarcio non sa neanche recitare

      Elimina
  16. Prima di parlare di Barnard dovresti sciacquarti la bocca... Barnard è uno con le palle, uno che ha rifiutato di fare informazione tradizionale e di vendersi. Ce ne fossero di persone come Barnard...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai aggiunto tantissime iformazioni utili con il tuo commento!
      Adesso ho cambiato idea su barnard, è un grande!1!

      (ero sarcastico)

      Elimina
  17. Caro PalleQuadre, cito una frase di un utente anonimo con il quale ti dichiari concorde:
    "L'unico paese al mondo con sovranità monetaria capace di indebitarsi senza (eccessivi) problemi sono gli USA"
    Questa affermazione è una vera e propria scemenza. Viene poi avanzata l'idea (alla data di luglio 2012) che il Giappone stia avendo problemi proprio a causa del suo "batter moneta".
    Siamo ormai ad ottobre 2013 ed il Giappone continua a contrastare con efficacia la crisi globale arginando problemi che altrove sono ormai veri drammi. ma non solo! La Cina batte moneta...e tanta! I brikcs battono moneta! Insomma tutti gli stati extraeuropei dispongono di questo strumento e ne fanno uso (chi con più criterio chi un o' meno ma questo è un altro discorso). La sovranità della moneta è un diritto sacrosanto che in tutto il mondo contribuisce a bilanciare la distribuzione delle ricchezze ed a controllare l'inflazione.
    Peraltro Barnard non è il solo a sostenere questo principio, ci sono fior fiore di economisti schierati in tal senso, docenti universitari e manager d'azienda. Io penso che il ciarlatano, quello che si spaccia per esperto di economia, sei tu! E i quattro amichetti che qui ti sostengono.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ricordo che l'Italia batte moneta tranquillamente, solo che le quantità vengono regolate dalla banca centrale europea. Perché quando si batteva come si voleva c'era un'inflazione del cazzo, galoppante e disastrosa.

      Prego, esimio economista, continui pure a dire che sono un ciarlatano.

      Elimina
    2. Signor PalleQuadre io non sono un economista. Ma soprattutto -son certo- non lo sei nemmeno tu.
      E' ovvio che quando dico batter moneta intendo produrre valuta in totale autonomia. Il discorso è uncentrato sulla sovranità monetaria. Se sei privo di argomentazioni trovo sciocco affermare che battiamo euro, non ce ne frega niente di produrre monetine secondo le disposizioni della BCE!
      La storia dell'inflazione è una balla colossale, bisogna che la si smetta di agitare lo spauracchio della svalutazione come se fosse un male assoluto. In tutte le economie floride l'inflazione è presente ed è anzi sintomo di aumento della ricchezza.
      Continua pure a sostenere la sudditanza Italiana alla Germania ...vedrete che ridere , vedrete che bella società di straccioni a inflazione zero che diventeremo!

      Elimina
  18. Sottoscrivo tutto....questo tale è di una supponenza incredibile e mi ricorda tanto i numerosi profeti di sventura disseminati un po' ovunque nella storia del mondo. Questo soggetto contribuisce a distribuire una profonda depressione in tutti coloro che in questo periodo fatto di incertezze cercano di documentarsi e purtroppo si imbattono in questo cialtrone.

    RispondiElimina