martedì 2 novembre 2010

Truffe telefoniche: Lei ha vinto un fantastico premio!

Il numero di sistemi truffaldini è ormai incalcolabile. Gentaglia senza scrupoli si inventa ogni minuto dei modi per spillare soldi alla gente, spesso agli anziani che trovandosi soli vengono spesso raggirati senza problemi.
Ecco altri tipi di truffa molto in voga...



Squilla il telefono, alzando la cornetta si sente una voce squillante e allegra informarvi di aver vinto un fantastico viaggio, o una crocera, c'è solo da pagare l'iva o firmare qualcosa.
Accettando di pagare solo l'iva si riceve un bel contrattone da diverse migliaia di euro per l'acquisto del viaggio in questione, probabilmente molto superiore al prezzo di mercato, e se non sbaglio qualcuno condisce la sorpresa con una bella enciclopedia, tanto per tornare eruditi dal salasso.
Ci sono cascati in molti

Come funziona un gioco a premi?
Una società investe del denaro in un gioco a premi. Servono appunto i premi, che a volte sono macchine o viaggi per due persone, insieme ai premi secondari. Solitamente viene inserito il valore totale dei premi, e nel caso di giochi nazionali non è difficile che superino anche i cinquantamila euro.
Quindi si deve pubblicizzare per bene questo gioco, e non costa di certo poco: spot televisivi, radiofonici e anche online sicuramente non vengono a costare poco. Ma del resto se nessuno partecipa tutti gli sforzi saranno per forza inutili. Probabilmente duecentomila euro in pubblicità vengono spesi (bisogna anche commisionari gli spot e lo slogan, e forse è una cifra ottimistica la mia).
Poi magari ci aggiungiamo i biglietti e i costi di distribuzione nel territorio nazionale e probabilmente si arriva a una cifra di trecentomila euro (naturalmente ipotetica).
Detto questo, è plausibile credere che questi premi vengano REGALATI?
No, possono vincere le persone che partecipano, e partecipano COMPRANDO i biglietti che andranno estratti o avranno una combinazione vincente di immagini o numeri.
Le persone comprando i biglietti ripagano l'organizzatore della spesa enorme sostenuta, naturalmente avrà un bel ricavo per il lavoro svolto.
Veramente certa gente crede che un benefattore si svegli all'improvviso, spenda decine di migliaia di euro in premi o viaggi e telefoni a numeri a caso proponendo di pagare l'iva?
Non ha senso, e sapere come in realtà funziona la faccenda aiuta a fiutare le fregature.

Per capire meglio il funzionamento si può guardare come funziona l'enalotto: il montepremi sale man mano che aumentano le giocate. In questo caso il premio è una parte delle giocate (una piccola parte, circa un terzo). Questo aiuta a capire come funzionano realmente questi giochi.

Inoltre il fatto di pagare l'iva non ha senso, nessuno.
A volte è uno specchietto per le allodole: paghi poco per avere molto.
Ma altre è la fregatura in se: tu paghi una cifra convinto di ricere poi il "premio", ma questo non si vedrà mai. La truffa sta li: incassano quella cifra (mascherata come "iva") e poi scappano con il maltolto.

Questo è un sistema molto usato anche in altre truffe, come quella della vendita dell'auto usata: si chiede una caparra e poi si sparisce. O anche per le case...

A volte, come striscia ha mostrato, vengono proposti degli affari multimilionari chiedendo sempre il solito balzello, mascherato come "spese per le pratiche".
Se qualcuno ha ottanta milioni di euro in un conto è poco verosimile che venga da voi a farsi aiutare a recuperarli, dividendo il guadagno in cambio delle "spese per le pratiche" di alcune migliaia di euro. A spendere quel denaro si affida direttamente ad un avvocato o ad un notaio.

Fra l'altro questo tipo di telefonate possono essere una tripla fregatura.
Spesso fanno delle domande stupide, a cui si risponde per forza SI.
Quel SI verrà registrato, la telefonata verrà modificata per far sembrare che avete risposto si alla domanda di acquisto o sottoscrizione di un contratto, e riceverete una bella sorpresa a casa.
Quando ricevete strane telefonate dove vi chiedono se siete proprietari della linea telefonica, della linea elettrica o del gas, oppure della vostra azienda sarebbe opportuno NON dire mai la parola SI. E' difficile, ma è la scusa che useranno per spillarvi soldi. Potete rispondere "lo sono", "esatto" o qualsiasi altra parola o frase senza dire si. Anche questo è stato mostrato a striscia, dove una persona telefonava ai titolari di aziende chiedendo se erano appunto i titolari (domanda idiota quasi) e il loro si gli faceva recapitare in ufficio una fattura di alcune centinaia di euro per l'inserimento della loro azienda in un sito internet che le pubblicizzava.

Purtroppo in questo modo bisogna stare sempre all'erta e diffidare di chiunque, ma se si abbassa la guardia ci sono centinaia di infami pronti ad approfittarne.

Se avete subito qualche tentativo di truffa potete descriverlo nei commenti, così da mettere in guardia gli altri del pericolo

Per ora è tutto

4 commenti:

  1. ma non erano spariti? Sono rispuntati? sembrano quelli di una nota societa' telefonica che chiamano in orari piu' impensati

    RispondiElimina
  2. Con le truffe c'è sempre poco di cui fidarsi.
    A volte spariscono, e questo il pericolo.
    Una volta che ci si dimentica della truffa quella verrà usata di nuovo.

    La storia si ripete.
    Sopratutto quella delle microtruffe (quelle nell'ordine delle centinaia di migliaia di euro o addirittura di pochi euro) è roba all'ordine del giorno. Perchè restano impunite, infatti per pochi euro molti non mettono di mezzo l'avvocato che ne costa migliaia

    RispondiElimina
  3. Salve a tutti.Ho ricevuto proprio qualche giorno fa una chiamata da un centralino in cui mi si comunicava che avevo vinto un viaggio per due persone e che dovevo andare a ritirare il biglietto in un noto albergo della mia città. L'appuntamento è domenica.Mi hanno detto che non devo pagare niente e non devo firmare niente, ma leggendo il vostro articolo mi sono allarmata un pò perchè mi hanno ripetuto a più riprese "E' tutto chiaro?", "Capito tutto?" e io ingenuamente "Si", "Si".La mia intenzione poi era non andare, perchè non mi fido di questi viaggi premio, ma non ho pensato al "si" registrato.Mi hanno detto che questo viaggio premio è offerto da delle ditte italiane che vogliono solo sponsorizzare i propri prodotti...cosa si può fare?

    RispondiElimina
  4. Se mi dici il nome di questa ditta magari scopro qualcosa.
    Se non sbaglio qualsiasi contratto è per legge sottoposto al diritto di recesso, che deve essere esercitato entro 30 o 60 giorni.

    Nel caso quei si fossero la fregatura può avvalersi di tale diritto, nel caso la fregatura consiste nell'appuntamento l'importante è non firmare e acettare nulla.

    Non so se andarci può essere un azzardo, perchè a volte fanno un vero e proprio lavaggio del cervello.

    Naturalmente vado per supposizioni

    RispondiElimina