Ho visto Ghostbusters 2016

Quello del 2016, quello al femminile. Quello che se ti permettevi di criticare ti davano contro calunniandoti in mille maniere, perché oh con quattro protagoniste donne come poteva essere brutto il film? Alla fine, nel 2019, mi sono deciso a vederlo... che dire, il film è brutto...

Quello da dire è tanto: personaggi stereotipati o senza personalità, situazioni per nulla comiche, le cose succedono perché devono succedere, le battute fanno schifo... per cui andiamo con ordine:

La trama:
Scontata, banale, priva di mordente. In una parola: noiosa.
Compaiono i fantasmi, le poche che ci credevano si mettono all'opera per studiarli. Si scopre che un maschio bianco basso grasso sfigato e bullizzato invece della solita sparatoria nelle scuole per vendicarsi sta evocando gli spiriti per infine aprire un portale e fare invadere la città dagli spettri. Nulla in confronto al primo film detto in sincerità...


I personaggi:
I personaggi sono o stereotipatissimi, quindi scritti male e in modo pigro, oppure piatti.
Il personaggio di Jillian sembra pure si siano impegnati un poco a crearlo, ma a parte che è "strana" non ha nulla. Veramente, inventa cose ed è strana in modo piuttosto sopra le righe.
Patty viaggia fra lo stereotipato ed il piattume più totale. Cioè un personaggio che parte così è piatto di suo, togli appunto l'esagerazione e non rimane un cazzo.
Le altre due invece sono perlopiù di un piattume che è incommensurabile. Di una si sa che faceva un lavoro noioso e l'altra che ordina dall'indiano e ha la passione dei fantasmi...

Il segretario poi lasciamo perdere: un belloccio con 30 di QI che nemmeno nei cartoni animali anni '50 vedevi ritardati simili.

Come ben si capisce la maggior parte dei personaggi è pressoché inutile e fa si che qualsiasi battuta sia una porcheria totale, anche quelle che (forse?) avevano una minima speranza di funzionare.

Le battute e le situazioni
Con dei personaggi così fatti male come potranno essere situazioni e battute?
Ovviamente brutte. Avrò sorriso (sorriso eh, mica sganasciato come con l'originale) forse 3 o 4 volte per tutta la durata del film, e quello era il massimo.
Il cringe delle battute del trailer lo abbiamo visto tutti, ebbene quella era più o meno tutta la falsariga del film.

Ad un certo punto Abby, quella grassa, mostra un volantino all'amica di infanzia Erin:
"Come ti sembra?"
"Sembra un annuncio antiterrorismo. Mi spiace!"
"Ecco perché telefonano segnalando borse sospette!"
MI SPIACE? MI SPIACE?! Capite perché già il fatto che i personaggi non sono un granché le situazioni che hanno provato a rendere comiche o per lo meno divertenti diventano merda diarroica?
Che significa "mi spiace"? Se l'avessero posta in modo diverso il risultato sarebbe stato molto diverso.

Ma appunto la falsariga di tutto il film è quella: dialoghi del cazzo, reazioni ancora più cazzose e una strana sensazione di guardare Beautiful invece che un film comico d'azione.
Ora, ho fatto l'errore anni fa di vedere il film "tutte le ex del mio ragazzo".
Non fatevi domande sul perché una serie di sfortunati eventi mi ha portato a quella tortura, vi basti sapere che era un ridicolo film per ragazzine isteriche.

Perché lo cito? Perché durante la visione di Ghostbusters e con quei personaggi che dicono "mi spiace" e altre cazzate simili invece di sfottere, delle scene con continue frecciatine a mo' di "scolarette che si litigano il belloccio della classe" ma soprattutto quel "Lo volevi dire tu, no tu, no dai fa nulla" sentivo quasi la stessa energia, quel retrogusto di prodotto impacchettato per un pubblico femminile di bassa intelligenza.

Domanda a chi altri lo ha visto: vi ha fatto lo stesso effetto?

Varie ed eventuali:
Del film si salva veramente poco, come gli effetti speciali dei fantasmi "palloni gonfiati": quelli erano resi veramente bene. Il resto molto meno.
C'erano i cameo dei protagonisti dei film originali ma il film sin dall'inizio ti domandi "che cazzo c'azzecca con ghostbusters?", perché effettivamente a parte aver rubato nome e simbolo dell'originale non hanno nulla in comune a parte il catturare fantasmi e l'incrociare i flussi.

Men che meno le battute sagaci che fanno sbellicare, o l'aura di mistero che circondava Zuul, Gozer e i suoi adoratori....
In questo abbiamo il poveretto bullizzato sin da bambino che impazzisce e SPOILER ALERT si ammazza per finire il piano. Diventa un fantasma grosso grosso e potentissimo così, senza motivo alcuno (buco di trama che lasciamo perdere, almeno Gozer era una divinità sumera, non un giovanotto bullizzato morto da 24 ore. E che cazzo!

La cosa bella è come lo sconfiggono... un capolavoro, un colpo di genio. Una tale idea che hanno fatto riaffiorare alla mente i bei ricordi che ho dei cinepanettoni: gli puntano i raggi nelle palle.
Ah ma che meraviglia, come se un fantasma se ne facesse qualcosa di quelle parti anatomiche, come se fosse normale che quella zona gli facesse più male delle altre. Cioè ok parliamo di fantascienza, ma anche la fantascienza deve avere per lo meno una coerenza con la logica altrimenti è solo fantasy, e pure brutto.

Altro sterco? Eccome!
Scena ripetuta diverse volte: il fattorino indiano che porta solo brodo con due palline di roba dentro (non ricordo che era): non fa ridere, ripetuta forse 4 volte, completamente inutile anche ai fini di trama. Buttata lì tanto per riempire?

Poi ballano. Si, in almeno due o tre occasioni ballano. Mettono la musica e ballano. Se agitarsi un pochino si può definire ballare.
Ballano. In un film che dovrebbe essere una commedia d'azione. Ballano. E nemmeno per poco.
Come in "tutte le ex del mio ragazzo".

Scena cringe e inutile: Erin licenziata dall'ateneo che percorre il corridoio sorridendo e accampando scuse con chi incrocia. Forse 5 minuti buoni di pura inutilità totale e condensata.

Insomma, in conclusione: film brutto, noioso e senza spessore. Nulla che si salvi alla fin fine, una porcheria dimenticabile in tutto e per tutto, tranne quanto sono stati coglioni nel difenderla a spada tratta invocando gli spauracchi del maschilismo e della misoginia.
Non la definirei nemmeno una coglionata da imboccare al pubblico per fargli piacere il politicamente corretto, è chiaramente cucito addosso ad un pubblico femminile di bassa intelligenza.
Come "tutte le ex del mio ragazzo".
Se credi che sto citando troppe volte il film significa che non lo hai visto e non sai quanto schifo fa.

Nessun commento:

Posta un commento