In piscina col "Burkini" per la libertà delle donne

Si lo so è un controsenso andare in giro bardati come sacchi di patate sbandierando una imposizione liberticida inneggiando alla libertà, però questa gente lo ha fatto veramente. Una decina di imbecilli, francesi, è entrata in burkini dentro una piscina che vietava appunto il burkini.

Analizziamo l'articolo che ho trovato, uno dei tanti:

"Blitz di una decina di militanti della locale Alliance citoyenne per contestare il regolamento interno degli impianti. "Non violiamo nessuna regola di igiene""
Credo che il problema in questo caso sia più l'igiene mentale che quella personale...
Comunque l'articolo si contraddice successivamente: una decina di idiote accompagnate da quella associazione (di rincoglioniti).

"Hanno voluto protestare così per rivendicare il diritto delle donne di entrare in acqua come vogliono, anche con il costume "integrale" tipico della cultura araba."
Tipico della cultura araba un paio di palle. Vedete, a me questi poveri mentecatti SJW stanno tanto sul culo perché sono degli ignoranti di merda che vanno a scassare la minchia in base a realtà che esistono solo nella loro mente malata.


Il burkini NON E' cultura araba, anzi nemmeno il burqa e gli altri veli erano cultura araba fino a 40 anni fa quando presero il potere i fanatici.
Prendo in prestito le parole di Sherif El Sebaie, egiziano:
"novità introdotta dagli islamisti che piano piano hanno reso i normali costumi da bagno un tabù nel mondo arabo"

Insomma, se già il burqa è di per sé un'imposizione che annichilisce la donna, il burkini è il passo successivo che impedisce alle donne perfino di andare al mare come vorrebbero.
Mi domando come facciano con la vitamina D...

"Le donne in burkini avevano spiegato questo "atto di disubbidienza civile" come una protesta contro i regolamenti delle piscine, che giudicano discriminatori. E avevano dichiarato che, entrando in acqua con quella tenuta, non violavano nessuna regola igienica o di sicurezza, spiegando di agire così "senza nessuna convinzione religiosa", ma solo per difendere "la libertà di tutte le donne"."

Eh si, vietare il burkini è discriminazione. Avevano ragione i sudisti: impedirgli di avere schiavi era discriminatorio. Agiscono per la libertà delle donne bardate in modo che nega loro ogni libertà.
Come se organizzassero una marcia del KKK per i diritti degli afroamericani.
Come se organizzassero una parata nazista per ricordare le vittime dei campi di concentramento.

E queste sono FEMMINISTE. Cioè quelle che facevano campagne sostenendo che le donne possono vestirsi come vogliono perché devono essere libere e non toccate da qualsiasi pregiudizio.
Allo stesso tempo difendono sta porcata del burkini/burqa che impedisce alle donne di vestirsi come vogliono?



Ma che problemi hanno? Ma seriamente la gente non si accorge che questi sono schizofrenici?
TGCOM24 ma ci sono tante altre fonti

Nessun commento:

Posta un commento