Mille modi di fregare by Apple

Obsolescenza programmata, aggiornamenti che rallentano i dispositivi... la lista di porcherie messe in atto da Apple per gabbare i clienti spronandoli a sganciare ancora più soldi di quanto hanno sganciato è lunga e dolorosa, e sono sicuro che dopo aver letto questa lista saranno in pochi a non rimanere impressionati:
Dongle dagli inferi

Quando uscirono i nuovi portatili Apple in molti notarono come mancasse praticamente ogni interfaccia tranne una USB C. Non si poteva attaccare praticamente nulla a quegli affari, ma ovviamente Apple aveva pensato ad una soluzione: i dongle!

Perché loro non volevano privare gli utenti delle interfacce, no no, loro volevano solamente rendere il più sottile possibile i loro portatili! Bellissimi! Così hanno creato i dongle, che quasi quasi era più intelligente il dolgo di Aldo Baglio. No scherzo, sono fantastici! Finalmente prese USB per il portatile!

Peccato costino l'ira di dio, roba che per avere la presa cuffie devi prendere il dongle "lightining jack" a 10 euro, le prese USB costano 55 euro, ti serve una seconda borsa per metterci dentro solo i "lightning" dongle, credo che lightining si riferisca al "Lampu ti cabidi" tanto usato in Sardegna.

Ah ma vedo che sei un furbetto... stai pensando che tanto prendi i dongle di terze parti, li prendi dai cinesi e li paghi pochissimo!
Ci ha pensato anche matrigna Apple a quella eventualità: i dongle di terze parti non funzionano sui loro dispositivi.

Eh, volevi! (cit)
Così come non funzionano i caricabatterie di terze parti, come dimostra questo tecnico riparatore:



Obsolescenza programmata
Che succede quando Apple non può aggiungere un buon 30% al già esorbitante prezzo di listino obbligandoti a comprare i "dolgere"? Semplice: riduciamo la vita dei nostri dispositivi!
Sempre il tecnico che abbiamo appena visto al lavoro ha scoperto, durante le sue riparazioni, che alcuni portatili Apple avevano dei capacitor GIUSTI AL MILLIMETRO per tenere accesso il dispositivo.

Al PC serve una certo voltaggio per rimanere acceso, facciamo ipoteticamente 100 (non ricordo a memoria la cifra esatta e non trovo quel preciso video), e qualsiasi ingegnere o tecnico piazzerebbe un capacitor da almeno 120.
Perché come ben sanno gli ingegneri e i tecnici i capacitor col passare del tempo perdono un po' della loro... capacità!
Ma quale è stata la mossa geniale di Apple? Piazzare un capacitor da 100! Precisissimo.
Il risultato quale è stato? Che dopo poco tempo, casualmente dopo la scadenza della garanzia in molti casi, il capacitor perdendo "capienza" non riesce più a sostenere il PC e questo, di punto in bianco, non si accende più.
E questo non basta, perché ci porta a...

Costi di riparazione
Esorbitanti, qualcosa di indescrivibile. Ti si guasta il pc e ce lo porti, ti chiedono 1100 dollari per ripararlo. Il PC l'hai pagato 1200.
"Ti conviene comprarne uno nuovo!" ti dicono, che è pure meglio! Si, magari ha le ventole che partono solo se la temperatura arriva a 100 gradi celsius "così è silenzioso" oppure sputa l'aria calda sulle cerniere dello schermo, così quando lo chiudi è rovente e tempo zero si rompe...
Si, sono altre "innovazioni" dei loro portatili, è un mondo meraviglioso...

Ah, così vuoi portare i dispositivi da gente come Luis per farlo riparare massimo 150 dollari (sta a Manhattan e costa l'ira di dio, ma sempre meno di 1100 dollari)? Stolto...

Impossibile ripararlo
Ebbene si, Apple si è ingegnata parecchio per rendere i suoi dispositivi impossibili da riparare da terze parti! Hai montato uno schermo cinese per sostituire quello originale? Oh aspetta questo aggiornamento che con la scusa della sicurezza "i cinesi non hanno il rilevatore di impronte" ti imputtano il telefono, così impari a mettermi le corna con i cinesi (come se non fossero made in cina gli originali pure...).
Ah, e così dopo quell'aggiornamento compri schermi originali Apple sempre dai cinesi e li monti?
Adesso faccio causa a chi li usa inventandomi che hanno contraffatto i miei prodotti e a te faccio un nuovo aggiornamento: nemmeno gli schermi originali funzionano più adesso! Così impari per due!



Come? Hai sostituito quel famoso capacitor nel portatile e non ho modo di rilevarlo via software?
Aspetta che creo un nuovo sistema: inserisco un chip nei miei dispositivi così qualsiasi riparazione fai se non gli dai l'ok dal software Apple che hanno solo i centri autorizzati che fanno pagare un botto si brikkano e li devi buttare nel cesso. Così impari per tre!

E dopo questo ci sarebbe da parlare delle tastiere economiche che si rompono dopo pochissimo tempo ma che sono state RIVETTATE rendendo impossibile rimuoverle senza perdere tempo e sfasciando un bel po' di roba. Oppure gli SSD saldati sulla scheda madre (che non ha senso), le batterie incollate e così via, ma veniamo al dunque (per ulteriori informazioni seguite Luis se capite l'inglese):

Alla fine se ne sono accorti un paio che Apple si stava comportando malissimo:



In questo servizio della CBC fanno vedere come Apple abbia chiesto una cifra sproporzionata per riparare un pc che secondo loro era completamente andato mentre Luis non ha chiesto nulla perché si era semplicemente piegato un PIN di un ribbon e ci ha messo un secondo a sistemarlo.
Non solo l'onestà di Apple è stata messa in gioco, cosa gravissima, ma anche la loro capacità tecnica. Quei tizi sono chiamati GENI e vengono spacciati come grandi esperti riparatori. Che fanno disastri totali danneggiando i prodotti stessi (ma questa è un'altra storia).

Fra questo e fra viti di zinco che si rompono non appena provi a svitarle vendute a 100 dollari la gente si è accorta che sono un po' stronzi e probabilmente per quello che ha iniziato a perdere in borsa e non ha più la maggioranza del mercato cellulari.

Ovviamente non tutti i dispositivi svaccano dopo poco, alcuni durano anche anni, per cui mi aspetto il solito genio che arriva urlando "SEI UN FALZO IL MIO LO USO DA DIECI ANNE E FUNTZIONA ANKORAH!!11!" come se le migliaia di utenti rimasti proctologizzati involontariamente facciano meno statistica di un singolo fortunato.


Commenti

  1. Un grande questo Luis Grossman... grazie per il post molto interessante. Non pensavo la Apple arrivasse a questo punto.

    RispondiElimina

Posta un commento