Il brutto anatroccolo è razzista

Una catena di supermercati inglese ha messo in vendita una papera di cioccolato fondente chiamata "ugly", chiarissimo riferimento alla favola del brutto anatroccolo. I SJW inglesi però, forti della loro ignoranza hanno urlato al razzismo...
Perché razzismo? Perché ovviamente il cioccolato fondente essendo molto più scuro degli altri è nero. Ecco quindi che accostare il colore nero al brutto ha fatto scattare le lesioni craniche di chi vedono razzismo anche nella tazza del water che fa troppo rumore durante lo sciacquone.

"Potevano chiamarlo in mille modi perché proprio brutto?"
E pensare che c'è gente che non solo li segue, ma li difende pure quando fai notare che sono cazzate senza senso.


La catena di supermercati ha pure ritirato le papere cambiandone il nome. Ma gli indignati mica si sono fermati... perché dovrebbero farlo? Gente che sta tutto il giorno in attesa di poter insultare il prossimo con annesso rilascio di endorfine che li fa sentire davvero tanto bene con loro stessi potrebbe mai farlo?

Ovviamente no, e una volta morso l'osso non lo mollano.
Non è la prima volta che accade e non sarà nemmeno l'ultima, un po' come le trollate che diventano "simboli" e ci credono fermamente, come le rane razziste...

E quelli imperterriti insistono, perché ci sono degli stronzi che gli danno corda, e fra questi stronzi ci sono alcuni media, anche grossi. Ma tutto il malloppo di dementi sta cadendo nel baratro visto che la gente sta avendo meno paura di essere definita "razzista" per queste stronzate.

Faceva effetto qualche anno fa, quando al concetto di razzismo veniva associato a qualcosa di molto negativo, ma oggi che "razzismo" viene urlato se dici che il bianco ti ispira senso di pulito (sul serio) o appunto il brutto anatroccolo molta gente si sta facendo meno problemi a dare dell'imbecille a questi dementi che si mascherano dietro la "virtù".

Virtù che appunto come appena detto stanno depauperando e che grazie a loro, se continueranno di questo passo, non significherà più niente, con tutte le conseguenze negative del caso.
E magari vogliono pure un applauso.
Notizia, tanto so che qualcuno mi chiederà la fonte.

Nessun commento:

Posta un commento