Il fascistometro di Michela Murgia è deleterio

Ultima uscita di Michela Murgia, per promuovere il suo libro, è il fascistometro, in pratica una serie di affermazioni che devi spuntare se le trovi condivisibili. Alla fine viene calcolato quanto sei fascista con addirittura delle "istruzioni" deliranti su come diventare più intollerante. Qualcosa di osceno e assolutamente deleterio.

Spiego immediatamente perché penso sia deleterio: è una cazzata immonda che accusa il mondo intero di essere fascista, chi molto chi poco. Ho condiviso l'articolo sulla mia pagina Facebook e credo che ad essere risultato 0% fascista sia stato solo uno, tutti gli altri chi più chi meno è risultato avere "un lato oscuro".

A me ne basta una: ma che cazzo dici?
In cosa si traduce tutto questo? Si traduce nel togliere al termine fascismo il suo significato, significa depauperare la parola e l'impatto psicologico che ha (aveva). Non si tratta solo di gridare al lupo al lupo perché poi nessuno ti crede, che c'entra ma non è l'unica conseguenza.
Qua si parla di prendere gente normalissima e farle credere di essere fascista.

Ora fino a poco tempo fa il fascismo rievocava alla mente concetti come le leggi razziali, i rastrellamenti, l'olio di ricino, lo squadrismo, il confino, le guerre in cui morivano tantissimi italiani nostri parenti mandati allo sbaraglio con una linea di comando impreparata e senza equipaggiamento (in Russia con le infradito quasi quasi), la censura...

Adesso a cosa è associato il fascismo?
A frasi come "il suffragio universale è sopravvalutato", che scusatemi ma è  uno dei cavalli di battaglia della sinistra (anche se ha contagiato anche me per un periodo, faccio mea culpa)
"Non abbiamo il dovere morale di accogliere tutti", frase detta anche da Renzi e altri della sinistra.
"Lo stupro è più inaccettabile se a commetterlo è uno che richiede accoglienza". Si, lo è, perché se qualcuno mi salva la vita in mare e investe migliaia di euro per curarmi, darmi un tetto e del cibo non posso ringraziare comportandomi da animale, quindi è normale che faccia ben più incazzare di uno stupratore nostrano, ma questo non significa che viene tollerato lo stupratore italiano.
"Facile parlare quando hai il culo al caldo e l'attico in centro". Cosa ci sarebbe di fascista? Perché non dovrebbe parlare qualcuno che nelle situazioni di degrado ci vive tutti i giorni ma deve essere zittito da uno che le situazioni di degrado non le vede nemmeno col binocolo? Se un salumiere non può fare il medico chi vive in zone tranquille non può dire a chi sta a Scampia che non è vero che c'è una crisi di sicurezza. Ma soprattutto non puoi dare al tizio di Scampia del fascista perché pretende di potersi difendere senza dover pagare al ladro potenziale assassino i danni per essersi difeso.
Ci sono frasi direttamente di Renzi come "rottamiamoli tutti", a meno che "rottamatore" non fosse una sua peculiarità, ma mi pare proprio la fosse.
Ci ha infilato anche cazzate del "femminismo" moderno, quindi se non sei d'accordo con gente che
afferma contro ogni evidenza scientifica e biologica che i bambini e le bambine sono uguali sei fascista.



Insomma le frasi collegabili al vero fascismo sono si e no due di numero, il resto sono punti di vista o semplice cultura (seriamente, se mi dai del fascista perché penso che il "femminismo" ha insegnato a odiare gli uomini sei ignorante come una capra visto che vedo fior fiore di "femministe" dire impunemente "apriamo i campi di concentramento per uomini". Ma per favore), quindi si sta togliendo al fascismo la sua immagine storica e lo si sta attribuendo a cazzate come il manspreading, ai bambini che se gli piace l'azzurro vengono corretti manco fossero i mancini in tempi passati, frasi come "con la cultura non si mangia" o come "non possiamo accoglierli tutti" che è pura e semplice logica (come cazzo fai a portare un miliardo e mezzo di persone qui?) ma soprattutto lo hanno detto anche diversi leader della sinistra.

Ma la cosa più grave è che dicendo a tutto e tutti di essere fascisti questi iniziano a pensare che forse essere fascista non è poi tanto male visto che ne condivide i punti di vista.
Non so perché questa gente si ostini a premere in questa direzione vedendo i disastri che accadono a livello mondiale in cui la sinistra perde terreno inesorabilmente. In Svezia addirittura i neonazisti sono arrivati al 18% e sono entrati nel governo, neonazisti veri non gente a cui non piace il ghiacciolo verde, neonazisti dichiarati!

Ecco perché è deleterio: toglie l'immagine negativa storica del fascismo e lo fa sembrare a molti "ragionevole", e fra l'altro dando a tutti del fascista finisce che ci crede veramente e si avvicina a quell'ambiente.

PD dal 40% delle precedenti elezioni è crollato al 15% odierno. Il loro ex elettorato che ha fatto, è diventato improvvisamente ignorante, stupido e razzista nel corso di qualche mese oppure la sinistra ha rotto il cazzo?

Rasoio di Occam: ha rotto il cazzo.

Ah dimenticavo: la ciliegina sulla torta è la conclusione che ti indica come "diventare più fascista", fra le cui ci sono comportamenti tipici della gente di sinistra... è meraviglioso!

Link, provatelo, è impossibile che non vi dia del fascista

8 commenti:

  1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  2. Ma ti aspettavi veramente qualcosa di intelligente dalla Murgia?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Più che altro, io chiederei se ci si aspetta qualcosa di intelligente dall'attuale sinistra...

      Elimina
    2. No, ma ha messo nero su bianco il comportamento che in molti stanno assumendo ultimamente (anzi, da parecchio tempo) ma che ancora viene negato

      Elimina
  3. Ah, non sono solo io ad aver visto questo "sondaggio" (virgolette d'obbligo) come pura e becera propaganda a favore del fascismo. Del resto sotto regime fascista già ci siamo, anche se il gran capo fascista con la felpa non ha minimamente le capacità che aveva quello che girava in orbace (e meno male: di dittatori sanguinari propriamente detti l'Italia ne ha avuti troppi, da Giulio Cesare fino al tipo in orbace). Sia come sia, l'attuale "sinistra" ormai spostata verso l'estrema destra non fa altro che mettere in campo personaggi come questa qui, proprio per spingere la gente ad accettare un nuovo fascismo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il fatto è che la testata e Murgia sono di sinistra, vorrebbero promuovere la sinistra ma di fatto la distruggono. Devo capire se sono masochisti o semplicemente stupidi.

      In ogni caso l'impressione generale che il governo attuale sia fascista è fin troppo esagerata, sempre da questa stessa gente. E' più populista che fascista

      Elimina
  4. Concordo col fatto che a furia di dare del fascista a destra e a manca si stia sminuendo il peso di tale parola, col fatto che un sacco di gente ora dice con orgoglio "allora sì, sono fascista", senza sapere cosa cazzo voglia dire veramente.

    E a quanto pare sono un proto-fascista, buono a sapersi :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Qualcuno disse "se tutti sono fascisti nessuno è fascista"

      Elimina