I segreti shockanti dell'industria alimentare (dicono)

Mi imbatto in un video girato e pubblicato da "bright side", una pagina/sito/compagnia/checcazzè che pubblica roba che a volte è più fastidiosa di un vegano tabagista in astinenza da fumo e non ha ancora guardato nessuno dall'alto in basso. Stavolta rivelano i "segreti shockanti dell'industria alimentare" e il loro video inizia con una biancaneve (ragazza molto carina a dire il vero) che morde la mela e ci crepa.

Eh si, perché la mela è coperta di cera, uno undici centoundici. Ok danno il consiglio di lavarla che va sempre bene, però c'è da dire che le mele quando sono cerate (non ne ho mai vista una cerata sinceramente) hanno sopra sostanza che non sono tossiche. Cera d'api o gommalacca, quest'ultima viene usata in pillole e caramelle. Quante volte siete morti?
Ah dimenticavo: le mele dagli alberi scendono che hanno uno strato di cera naturale prodotto dalla pianta stessa. Gli alberi ci vogliono avvelenare!!11!

Il secondo segreto è il colorante nell'aranciata! Se immergi un fazzoletto bianco nell'aranciata questo assorbe tutto il colorante, guarda! "E' pieno di coloranti e sostanze chimiche!11!"
E allora? Se il colorante è naturale è un carotene, roba che trovi nelle carote. Sta pure nelle foglie d'autunno, gli alberi spargene velene nel terrene!!11!1!
E comunque pure l'acqua è una sostanza chimica, porca troia.

Terzo segreto: pigliano quello che sembra un muffin (o comunque sarà qualcosa del genere) e lo spappolano sotto l'acqua attraverso un setaccio. Alla fine rimane una piccola pallina di sostanza che loro definiscono "fibre sintetiche".

A parte il fatto che se tiri qualcosa che rimane contiguo e questo "sfilaccia" non sono fibre manco per il cazzo, quello lì è molto probabilmente il glutine della farina, del resto per fare il seitan usano quel metodo: lavano un impasto di farina e acqua finché non rimane solo il glutine.
Fibre sintetiche in un cazzo di muffin... a fare cosa? A che scopo? Ma questi le fibre sintetiche le hanno al posto del cervello!

E non è finita qui!




Prendono della maionese, due tipi diversi, e la mischiano a dello iodio. Quella il cui iodio si è mischiato ed è rimasto scuro è definita "nociva" perché ha "starch" mentre nell'altra che non si è mischiato ed è diventato giallo era buona perché non ha starch.
Lo starch è l'amido... ok che hanno scambiato l'amido per "fibre sintetiche" però qui andiamo a ritardare l'intelletto oltre vette insondabili eh.

Questa è bellissima: miele finto!
Prendono del miele finto e lo versano in una tazza (Sgarbi aggiungerebbe di merda) mettono acqua fredda e agitano il tutto zoomando sulle increspature del miele. Poi fanno lo stesso col miele normale, quello a cui non hanno aggiunto glucosio, e zoomano sulle increspature che somigliano ai nidi di ape (honeycomb) per via de "la memoria genetica del miele".
Eh? Ma che cazzo dicono? Ma qua siamo a livelli della magia druidica dei celti, mica al metodo scientifico. E a livelli di follia indescrivibile, ma questo si era capito.

Burro contro margarina fatta di olio di palma... ok ho già detto olio di palma quindi posso passare oltre? No, uno si scioglie nell'acqua calda e l'altro no quindi fa male, anche perché è olio di palma, uno undici. La margarina è molto meno salutare del burro e fin qui ci siamo, ma che abbia un punto di fusione diverso non c'entra un benemerito cazzo di niente.
Ma poi che cazzo di segreto sarebbero questi? Insieme a quella del miele è da dementi, anche perché il miele addizionato è indicato in etichetta, che segreto sarebbe "la memoria genetica del miele"?

Filtrano in una caraffa con filtro a carbone attivo una litrata di mountain dew, una bibita che da noi non c'è ancora (credo) ma che in America è molto famosa. Una volta filtrata non è più colorata, il filtro ha trattenuto i coloranti.
GOMBLODDO!!!1 Adesso è trasparente!!11!
Mah...

Il top del ritardo (l'avevo già detto vero? Beh si superano in continuazione, migliorano la loro demenza di secondo in secondo) lo raggiungono parlando dei noodles instantanei che somigliano ai saikebon cioè in un bicchiere di plastica grande. Aprono e dicono "guarda bello pieno di spaghetti!11!" Poi spaccano il bicchiere e mostrano come "in realtà gli spaghetti sono solo al centro!1!! sotto è duddo vuotoh!11!".
Ma io mi domando e mi chiedo: ma questi il cervello se lo sono testato con lo "iodine" per vedere se dentro ci stava glutine o lo fanno apposta? Ma l'hanno mai provato uno di quei cosi? Cioè lo sanno cani e porci che in quel bicchiere ci devi versare acqua bollente, che si trasforma in brodo.
Cazzo fai, un bicchiere piccolo così ti ustioni le manine? Fra l'altro gli spaghetti in sé si gonfiano perché assorbono l'acqua, come la pasta secca che abbiamo noi, quindi lo spazio extra serve eccome.
Oppure dovevano ficcare tutto in fondo al bicchiere così da rendere difficile il recuperare le bustine di condimento?
Questi sono dei geni, dei geni incompresi.

Poi usano lo "iodine" anche sul "cottage cheese", se ha amido è "nocivo".
Sono diventati tutti celiaci dopo 100 mila anni a consumare glutine...

Nei commenti poi ripetono in continuazione che tutto quello è nocivo e ti ammazza.
Compresi i noodles che "guarda come sono pochi", se sono pochi sono nocivi.
Il video sta raggiungendo le 125 mila condivisioni e ha fatto quasi 8 milioni di visual, sono sicuro che almeno 5 milioni si sono bevuti le stronzate che hanno sparato, e in questo caso si sono avvelenati seriamente.

Io il video lo incorporo, così potete constatare la fiera ignoranza che promuove:




1 commento: