Donna di 46 anni muore di tumore al seno per aver seguito un naturopata

Una donna di 46 anni è morta di tumore al seno perché ha seguito le "cure" di un "naturopata" che conosceva da anni. Purtroppo si è accorta troppo tardi che quelle "cure" non servivano a un bel niente ma anzi hanno peggiorato molto velocemente la situazione.

Ma dire che non servivano a un bel niente è riduttivo, in quanto la "terapia" non ha fatto altro che peggiorare la situazione accelerando il tumore, perché la "cura" di quel disgraziato ha debilitato pesantemente il fisico della donna.
Nel giro di tre settimane ha perso più di dodici chili, non respirava più bene, aveva dolori e in generale stava in fin di vita, pesando meno di trenta chili.

La donna ha detto che il naturopata si è rivelato un lupo travestito da agnello, ma in realtà è ben peggio di così, molto molto peggio.

Le donne che si ammalano di tumore al seno oggi come oggi guariscono in più del 90% dei casi grazie a prevenzione, diagnosi precoci e terapie più efficaci, per questo motivo le azioni del "naturopata" sono particolarmente criminali: ha preso una donna che aveva altissime possibilità di guarire, di farcela, e l'ha portata velocemente alla morte.

Quando lei si è accorta di essere peggiorata tantissimo, in poche settimane, si è rivolta all'oncologo del Cro di Aviano. In ospedale è stata trattata e operata, ma ormai il tumore si era diffuso tanto, "grazie" alla debilitazione fisica indotta dalla "terapia" criminale del "naturopata", che dopo pochi mesi è deceduta.

Una malattia curabile in oltre il 90% dei casi che ha portato in pochissimi mesi alla morte, ci rendiamo conto di quanto danno ha fatto quel disgraziato?
Purtroppo noi lo realizziamo, ma non lo fanno in tantissimi: una fiumana di persone si fa "autodiagnosi" su Google, leggendo siti fuffari che compaiono primi nei risultati (però io nelle ricerche google sono penalizzato per chissà quale cazzo di motivo, grazie per la qualità dei contenuti che ci regali!) e solo nel 9% dei casi sentono un vero medico.
script async src="//pagead2.googlesyndication.com/pagead/js/adsbygoogle.js">
Tutta gente che andrà a finire nelle mani dei ciarlatani, a farsi spennare sia economicamente che letteralmente, che non ha fiducia nella medicina.
Medicina che cura i cancri con sempre più successo ma che, non so per quale motivo, viene vista peggio della ciarlataneria che uccide nel 100% dei casi.

E ogni volta che difendo scienza e medicina c'è sempre qualcuno che mi attacca insinuando che io sia "pagato per screditare". Perché big pharma ha interessi economici.
Perché i ciarlatani non si fanno pagare fior di quattrino. Eh no, loro lo fanno gratis, uno undici centoundici.

Fonte


Nessun commento:

Posta un commento