sabato 3 marzo 2018

Dieta vegana in gravidanza: rischio danni neurologici al feto

Sono anni che lo dico, sono anni che mi si insulta e minaccia, ma la dieta vegana è pericolosa se non seguita fin nel minimo dettaglio. Ultimamente le prove che mi danno ragione diventano sempre di più e sempre più marcate. Stavolta uno studio conferma quanto avevo detto in precedenza, però a riguardo dei bambini: la dieta vegana in gravidanza mette a rischio il cervello del feto:

Danni neurologici al feto: dieta vegana in gravidanza a rischio

E a questo punto chi mi segue da parecchio dirà: ma va'!?
Perché che i vegani, quelli estremisti e criminali, è da parecchio che dimostrano di avere molto che non va con l'encefalo. Per noi quindi non è una novità, ma la notizia è comunque una conferma, una prova di quanto diciamo da anni e per cui li mettiamo in guardia, collezionando solo insulti e minacce.

L'ospedale Mayer e il Bambin Gesù hanno lanciato l'allarme malnutrizione e dieta vegana:
In due anni triplicati i casi di carenza di B12 in gravidanza, con un enorme rischio per i nascituri.
Notizia successiva, infatti, parlava di due bambini gravemente compromessi proprio per questo.

Ma perché la carenza di B12 è così devastante per lo sviluppo del cervello? Sempre come avevo detto nel blog e nel mio libro L'inganno animalista, la vitamina B12 è fondamentale per lo sviluppo e il mantenimento del cervello perché si è evoluto grazie ad essa!
Quando l'uomo ha iniziato a consumare più carne il cervello ha iniziato ad evolversi e diventare sempre più grande con la spinta della maggiore vitamina B12 introdotta con la dieta.
Per questo motivo oggi il nostro cervello è così avaro di questa vitamina: è il suo carburante.
Eliminarla dalla dieta è da pazzi squilibrati. Sia in gravidanza che in età adulta.

E questa deficienza con danni neurologici correlati si somma al ritorno del rachitismo infantile, giusto perché loro vivono 150 anni senza malattie e in ottima salute (cit).

La Repubblica riporta che i numeri assoluti sono pochi ma desta preoccupazione la crescita esponenziale. I numeri sono pochi, perché i vegamerda rampanti sono pochi. Fra l'altro si sono pure autodecimati tornando ad essere quattro cani spelacchiati che latrano facendo un casino della madonna.
Ma il fatto che insistano a storpiare e menomare i propri figli è un grave segno di come stiano smettendo di ascoltare i medici in numeri sempre maggiori...

E non si può manco dire "cazzi loro" perché i figli non devono pagare per gli errori dei genitori, anche se molto spesso lo fanno. Sicuramente in questo caso.

Un bimbo vegano felice
Ora mi rivolgo a quei collioni (evito certi termini per la censura di google, che già mi ha danneggiato quasi totalmente, per chi se lo stesse chiedendo) che vanno in giro a urlare "la B12 è una bufala" e "mi basta non lavarmi i denti che si sintetizza in bokkah!11!": non vi sentite un tantino merde?
No eh, me lo aspettavo.

In ogni caso per chi non mi avesse seguito in precedenza si può leggere un po' di articoli sulla questione, o tagliare la testa al toro e leggersi il mio libro, che è più approfondito e curato.
Perché la B12 non è importante solo in gravidanza, ma SEMPRE, a differenza di chi dice il contrario e si rifiuta pure di prendere gli integratori.

Perché si può essere vegani senza essere vegamerda, ma i merdosi non lo sanno e urlano all'oppressione, al complotto e agli UFO.
Fonte


Nessun commento:

Posta un commento