In un mondo privo di uomini

Vediamo questa frase di una tizia che a quanto pare è famosa che ipotizza un mondo privo di uomini.

Citazioni dall'inferno

La frase è di una certa Nicole Hollander, proveniente da uno dei suoi fumetti, e ringrazio il cielo di non conoscere nulla di lei, visto questa frase immonda:

"Riuscite a immaginare un mondo privo di uomini? Tasso di criminalità ridotto allo zero (niente femminicidi, pedofilia) e un sacco di donne, grasse e felici."

Alcuni commenti relativi alla cretinata del giorno, passati da una amica:




Ogni singola parola di questa frase è una cretinata, anche perché è stata ricamata da qualche anonima testa di cipolla, e lo dico con sincera sicurezza.
Tasso di criminalità ridotto allo zero: vediamo un po' di donne criminali?
Vogliamo parlare delle donne ai vertici delle famiglie mafiose, in aumento negli ultimi tempi? Quella è criminalità zero immagino, giusto?
Per non parlare della ndrangheta... o del crimine sudamericano, ferocissimo e capace di ignobili bestialità, ah ma quello esiste solo se la vittima è donna, giusto?
O quelle che oggi si dicono femministe ma che in passato hanno rapito, torturato e ucciso un uomo senza motivo? Non è un crimine, no, nemmeno un omicidio, solo gli uomini!!1

Vogliamo parlare della pedofilia? Io non vorrei, perché mi adiro sempre oltre misura e rischio di perderci la salute, sul serio, però visto che queste sparano boiate simili mi tocca rimestare nuovamente nella melma:

Ultimo caso di cui sono a conoscenza: ragazza stupra un bimbo di 8 anni per due anni filati, per almeno 50 volte, poi una volta superata la maggiore età si rende conto che potrebbe (condizionale d'obbligo) rischiare una pena pesante e smette con gli stupri, ma la scoprono lo stesso. Lei non è pedofila perché donna, confermiamo l'impounità della pedofilia femminile?
Questa donna, liezyl margallo, che rapiva bambine e le seviziava davanti le telecamere per i pedofili, torturandole fino alla morte, non ha fatto nulla di male perché è dudda kolpa delli uomini, giusto?

Ah un mondo senza uomini! Ah un mondo senza femminicidi! Come se le donne non uccidessero, come se gli altri omicidi non valessero nulla.
Ah, di certo non valgono niente gli infanticidi visto che nessuno ne discute, nessuno dice "toxic femininity", nessuno urla slogan nazisti contro il genere femminile, nessuno fa trasmissioni televisive dicendo "ti partoriscono, dicono di amarti e poi ti buttano nel cassonetto o ti lanciano dalla finestra".

Come se le donne non fossero le principali stalker, si parla solo degli uomini stalker perché è più facile che si finisca nell'omicidio, anzi femminicidio™, e facciamo pure le leggi sull'omicidio di identità (esiste) ma solo se l'attacco è verso una donna, anche se gli uomini sono le principali vittime di attacchi con l'acido.

Puniamo sempre e comunque gli uomini lasciando impunite le donne, le donne sono tutte sante ed è solo una questione di genere!!11!!

"Un sacco di donne grasse e felici" come se non fossero le donne in primo luogo a guardare le altre e sparlarne, come se criminalizzare i gusti sessuali maschili sia la cosa giusta da fare però quei nani devono estinguersi perché urtano solo a vederli (cit), come se una persona con disturbi alimentari sia una persona felice, come se una persona che gira con la sedia a rotelle motorizzata possa essere felice, come se l'infelicità delle donne sia legata unicamente agli uomini.

Ah giusto: gli uomini sono il nuovo diavolo, tutta colpa degli uomini, ammazziamo tutti gli uomini o quasi.

"Non chiamarle feminazi", come se lo sterminio di qualcuno basandosi su menzogne, pregiudizio e propaganda non sia abbastanza nazista, come se la propaganda succitata non fosse abbastanza goebelliana, come se l'odio indiscriminato non fossero abbastanza hitleriane.

Ora, non avevo mai parlato di questo fatto perché lo ritenevo piuttosto tirato per i capelli, il numero di persone esaminato è abbastanza esiguo e non si può fare di tutta l'erba un fascio, ma visto che boiate come "un mondo privo di uomini" vengono prese per vere, quelle che dicono di sterminare gli uomini o metterli in campi di concentramento diventano guru del "femminismo", non vedo perché non debba portare questa come "prova":

Reality show, uomini contro donne: gli uomini in poco tempo hanno costruito una civiltà mentre le donne sono rimaste a starnazzare e prendere il sole, costringendo la direzione a mettere alcuni uomini nel gruppo delle donne così che potessero fare il lavoro per loro.

Insomma, la frase era cancerogena di suo, ma l'aggiunta fra parentesi l'ha resa proprio incurabile.
E sinceramente mi sono rotto di questa campagna incessante di bestializzazione degli uomini e santificazione delle donne. Mettetevi in testa che chiunque può essere una brava persona o una testa di cipolla indipendentemente da razza, genere o provenienza.
Poi accusano me di essere sessista o altre cretinate.

Ora aggiungo una cosa: ho sempre sostenuto che una presenza femminile, come minimo una, ci vuole sempre in qualsiasi contesto, perché senza una donna che con il suo punto di vista calma un po' la situazione un gruppo di uomini finisce con il diventare troppo individualista e competitivo.
Ma in un gruppo di sole donne non si sta affatto meglio, visto che iniziano a farsi dei voltafaccia che laurea ad honorem in recitazione subito, pugnalate alle spalle, litigi continui, invidie, ripicche e pettegolezzi.
Ci vuole equilibrio.

6 commenti:

  1. Nelle loro menti il crimine e la violenza ce la siamo inventata noi uomini.

    RispondiElimina
  2. "ti partoriscono, dicono di amarti e poi ti buttano nel cassonetto o ti lanciano dalla finestra"
    Oppure ti ficcano nel freezer.
    Ma chi le costringe? Gli uomini, forse? Mah.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oppure ti abbandonano in auto neanche fossi una bottiglietta vuota.

      Elimina
  3. "Come sarebbe un mondo senza uomini"
    Sarebbe anche senza esseri umani nel giro di un secolo, ma vabbè.

    RispondiElimina
  4. Il lavoro di quelli come te e altri che denunciano queste schifezze è preziosissimo. Chi vuole tapparti la bocca ti accusa di odiare le donne, ma lo fa proprio per questo motivo. Farti tacere. Io sono convinto che i tempi stiano per maturare anche per emergere come movimento concreto, reale, che consenta ai tanti uomini e donne, una buona volta per tutte, di gridare forte e chiaro il loro BASTA!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono molti che si sono stufati, è dal 1970 che sparano cazzate e si stanno facendo sempre più spregiudicati, hanno decisamente tirato troppo la corda

      Elimina