PETA offre aiuto ai poveri di Detroit, ma solo se diventano vegani

Offrire aiuto ai poveri indigenti è sicuramente un gesto nobile. Offrirlo con un ricatto morale diventa un gesto infame. E chi poteva macchiarsi di infamia se non la PETA?

Niente aiuto per i mangiacarcasse

La crisi a Detroit è stata pesantissima, e non si è più ripresa. Parlo della crisi del 2007, quella delle banche che fallivano. A Detroit si sono svuotate le case, ci sono quartieri di case abbandonate e diroccate tanto che pare zona di guerra o un paese fantasma.
La crisi dilaga ma niente paura: è arrivata PETA, la società multinazionale miliardaria, a promettere aiuto ai poveri!

Che nella pratica si traduce nel pagare alle famiglie disagiate la bolletta dell'acqua. Perché effettivamente la povertà in quella città è tale che tantissime famiglie sono rimaste senza acqua, e loro dal rubinetto non solo si lavano e cucinano, ma ci bevono anche.
Tutto molto bello, però c'è un ma...
Ma solo se diventano vegani!

Chi non è vegano può morire male, questo è il messaggio che sta dando PETA, e visti i precedenti avuti con gente simile direi che è in linea con il loro pensiero.
Ora qualcuno poco sveglio potrebbe anche obiettare che sto facendo polemica sterile, che i soldi sono loro (sarebbero donazioni per salvare gli animali che ammazzano per tenerseli, ma tralasciamo per ora) e ci fanno quello che vogliono... per questo motivo cito un vegano. Si, un vegano:


"Sono vegano sin dal 1999

Per me è importante, mi piacerebbe tantissimo se più gente adottasse uno stile di vita vegano o vegetariano.

Ma se PETA usa il diventare vegani come condizione per dare accesso all'acqua alle persone di Detroit mangerò carne per ogni giorno che continuerà

PETA: paga le bollette del'acqua solamente perché è la cosa giusta da fare.
*Smettetela di far sembrare i vegani degli st****i
"

E ha ragione... non è che alla peta hanno deciso di pagare le bollette ai poveri promuovendo la loro idea in modo passivo, passando per brava gente, no, hanno deciso di usare i soldi come ricatto.
Questi potrebbero scrivere il manuale "le 365 idee per farsi odiare dal mondo intero giorno dopo giorno".

Devi diventare vegano per 30 giorni, così all'improvviso. Perfino i vegani stessi consigliano sempre di fare un passaggio molto graduale e lento per evitare problemi dell'organismo.

Che poi come ciliegina sulla torta, la società multimilionaria e multinazionale mica aiuta tutti i poveri, o buona parte... no, 10 famiglie! Non solo prendono per i fondelli per farsi belli, ma lo fanno pure elargendo quattro soldi. Cioè non che siano obbligati o cosa, ma se proprio devi comportarti in modo infame con la gente povera per farli ballare a tuo comando, fallo con più di qualche centinaio di dollari, almeno agitali in faccia a più di qualche famiglia in croce!

Peta, ma va a quel paese
Sito del proclamo trionfale, da leggere i commenti dei decerebrati
Gente che li manda