"Aprite gli occhi" e il complotto dell'attentato all'ambasciatore russo

Qualche tempo fa l'ambasciatore russo in Turchia è stato assassinato in diretta con numerosi colpi di pistola alla schiena in modo piuttosto plateale e che ha destato scalpore a livello mondiale. Scalpore che ovviamente ha stuzzicato i complottisti, ma quelli di "aprite gli occhi" si sono superati, distinguendosi dalla massa.
Secondo questi geni l'attentato è tutto un falso, una messinscena, e per corroborare la loro idea hanno usato un'immagine che in poche righe provoca malessere:

Si firma pure, il genio, convinto di aver svelato il complotto! Insomma era tutto preparato a tavolino ma hanno commesso errori "grossolani" che al vigile occhio aperto di tal Carmelo non sono mica sfuggiti! Non c'è sangue e lui è caduto di schiena:



Vediamo punto per punto quanto ha detto e spiegherò punto per punto perché è in torto marcio:

Nemmeno una goccia di sangue: Solo qualcuno che ha visto troppi film di azione crede che i proiettili causino l'uscita di ettolitri di sangue, perché nella realtà a fuoriuscire sul momento è a malapena qualche goccia. E questo lo si sa da decenni... basta vedere questo filmato storico della fucilazione di una spia durante la seconda guerra mondiale:



Dal minuto 2:15. Quanti fiotti di sangue si sono visti? Quanti litri sono scolati via? Quanto sono macchiati i vestiti? La verità è che quando il cuore si ferma si ferma anche il sangue. Strano ma vero! Non per niente i macellai appendono a testa in giù le carcasse per dissanguarle.
Senza contare che la povera vittima indossava camicia, maglione e giacca che hanno assorbito il sangue fuoriuscito da dei buchi piuttosto piccoli.

Caduto indietro e non in avanti: secondo il genio indiscusso, vincitore del premio "Imperatore dei somari 2016", l'uomo, corpulento, sarebbe dovuto cadere in avanti perché gli hanno sparato alla schiena e i proiettili lo avrebbero dovuto spingere in avanti.

Ora, come prima, l'alienato ha visto troppi film e non ha mai visto nulla di reale. 
Come spiegato in tante occasioni quando spari a qualcuno questo non fa versi, non viene sbattuto a terra, non c'è la scena che c'è in film e videogiochi, questo semplicemente perde le forze e si accascia a terra. Esattamente come è successo al poveretto a cui hanno sparato alle spalle: le gambe gli hanno ceduto, deve essere finito sulle ginocchia per poi finire con la schiena a terra.

Ci sono tanti esempi di filmati della polizia statunitense che mostrano questo, basta cercarle.
Non è un segreto e ormai con internet si può considerare informazione di pubblico dominio.

Riguardo i proiettili che avrebbero dovuto "spingerlo in avanti", beh, posso solo dire che una Glock 9mm non ha così tanta potenza di arresto. Non è un calibro .50 anticarro, non è un cannone, non è gig robot d'acciaio. Non è nemmeno una fra le pistole più potenti, fra l'altro non si parla di proiettili fatti per far cadere le persone, sono proiettili fatti per penetrare. E così facendo perdono potenza mentre fanno danni ai tessuti.

Qua ci troviamo di fronte gente che non conosce la realtà ma solo film, e che quando vede la realtà pensa sia falsa perché non coincide con i film, e hanno pure l'arroganza di andare in giro ad "aprire gli occhi" alla gente.

Fra l'altro mi devono spiegare perché, se fosse vero quello che dicono, questa gente organizzatissima e con fondi illimitati, con alle spalle decine di milioni di fedelissimi e tutti gli esperti possibili immaginabili sotto il loro comando, abbiano commesso errori così grossolani che pure un venditore di pere cotte riconoscerebbe come falsificazioni?

3 commenti:

  1. Mi chiedo se certa gente abbia fatto il servizio militare.

    RispondiElimina
  2. Minchia, hai guardato Black Lagoon? Fabrizio tu sì che hai buon gusto!

    RispondiElimina