Halloween animalista

Siamo di nuovo ad Halloween, festa di cui non me ne potrebbe fregare di meno ma che scatena un po' il delirio generale, a partire dagli ecclesiasti che si prodigano a fare figure di merda accostandolo al satanismo per finire con gli animalardi bercianti che "lo fanno festeggiare" agli animali.
Ed è proprio questo sottotipo di umanità ad interessare il post di oggi:
Animalardi...
Questi fallimenti dell'evoluzione hanno dimostrato spesso incoerenze e contraddizioni tali da far sembrare bossi, padre o figlio è uguale, un elemento notevolmente brillante.
Come l'urlare che siamo specisti perché beviamo latte vaccino, e oltrettutto non dovremmo perché siamo gli unici animali a bere il latte di un'altra specie. Poi li peschi a condividere "lezioni di antispecismo" che consistono in un cane che beve il latte da una vacca...
Gente che ha svaligiato qualche qualche raccoglitore di farmaci scaduti.

Ma ad essere al centro dell'attenzione è Halloween, che porta con sé un'altra grande dimostrazione di intelligenza veganimalarda: Gente che rompe il cazzo ai circhi dipingendoli negativamente in modo anche ridicolo, per il modo in cui raccontano (e sottolineo raccontano) trattano gli animali.
E per rendere meglio il senso del ridicolo ripropongo un'immagine che ho fatto qualche tempo fa:
Ebbene si, hanno detto che mettere due animali su un carretto trainato da un cavallo è la peggio tortura al mondo: http://www.pallequadre.com/2014/09/wired-sforna-articolo-vergognoso-sui.html
Come se questo fatto e l'inventarsi un mare di cazzate da film fantascientifico sul circo non fosse abbastanza, ecco che gli animalardi rifulgono di splendente coerenza: bardano i propri animali come mignotte.

Ebbene si, dopo anni passati a urlare di rispetto e umiliazioni verso gli animali questi stronzetti arroganti vestono e travestono le loro bestie, solamente per pavoneggiarsi o divertirsi.
E mi devono spiegare per quale cazzo di motivo gli animali nei circhi non possono fare due salti ma gli animali degli animalardi possono essere costretti a stronzate simili?
Se io fossi un animalardo merda potrei dire "guarda la sofferenza nei suoi occhi!" e verrei pure creduto. Se al posto del costume ci fosse una siringa per un prelievo di sangue si scatenerebbe l'inferno. Questo è il classico double standard veganimalardo: gente che tratta gli animali come bambole di pezza, castrati e costretti in appartamenti piccolissimi, ma che bercia di rispetto, libertà e altre stronzate.

Il bello di tutte queste stronzate? Gli animalardi hanno messo su associazioni di "difesa dei diritti di 'sta gran ceppa di minchia" con bilanci milionari, influiscono la politica e le feste e vengono presi sul serio quando sparano cazzate.

Chi è più rincoglionito: il rincoglionito o chi gli va dietro?