Il "premio hitler" di Federfauna

Già l'anno scorso l'iniziativa aveva fatto parlare parecchio: un coro di pecoroni belanti che si diceva indignato per l'accostamento fra "animalisti", in realtà animalardi, e lo spietato dittatore che ha sterminato milioni di persone.
In realtà il paragone non è affatto azzardato, e voglio provare a farlo capire a quella masnada di caproni acefalici dalla polemica facile:

Purtroppo ancora oggi, nonostante gli sforzi, l'opinione pubblica è ancora convinta che gli animalardi, che si definiscono ipocritamente animalisti, siano in realtà persone buone e magnanime che salvano gli animaletti pelosi e collosi dalle torture degli uomini brutti e cattivi.

In realtà si tratta di una muta di sociopatici dagli evidenti problemi mentali che passa il tempo a denigrare, offendere, insultare, diffamare e minacciare di morte tutte quelle categorie di lavoratori che fanno semplicemente il loro dovere. Dovere che come ben sappiamo migliora la nostra società: i cacciatori evitano che troppi animali selvatici distruggano l'ambiente e i nostri raccolti, i ricercatori scoprono nuove cure per le nostre malattie (un vaccino per l'HIV ha funzionato sulle scimmie, si parla di AIDS ragazzi miei... ditemi che è poco), gli allevatori ci procurano cibo, vestiti e una serie infinita di altri prodotti (fra cui inchiostro, quanti vegardi tatuati abbiamo visto? I tatuaggi sono testati sugli animali fra l'altro.).

Come è possibile che degli onesti lavoratori passino per i cattivi mentre dei fascistelli dall'incendio facile passino per gli eroi di sta ceppa di minchia?
I media ed il rincoglionimento generale della gente. Gente ignorante che si schiera contro la caccia e neanche sa di cosa sta parlando, o che vede immagini di quaranta anni fa e si convince che siano le condizioni di ora, poco importa se si parla magari di altri paesi e di allevamenti clandestini, loro "anno visto!!1".

Per farsi un'idea più completa bisogna visionare gli album delle pagine A favore della sperimentazione animale, In difesa della sperimentazione animale e Perle antispeciste (ma ce ne sono anche altre).

Dopo aver visto gente che vorrebbe sgozzare dei bambini di 10 anni (mi fa schifo solo scriverlo), gente che vuole bruciare nell'acido i ricercatori, gente che festeggia quando muoiono delle persone e dei bambini, ancora vi sembra che questa gente del cazzo non sia accostabile ad hitler?
E ovviamente non si limitano ai fatti: i roghi e i dannegiamenti da parte dei fascisti "alf" non sono di certo qualcosa di raro.

Esagerazione?
No, affatto.
Manca solo l'informazione. In televisione si vedono solo quei sudici opportunisti di brambilla e stoppa che sparano minchiate a profusione per ingraziarsi il popolo bove con la bava alla bocca e la muffa fra le chiappe, ma mai che parlino dei loro attentati e della violenza con cui aggrediscono le persone. Anche semplici cittadini che vogliono assistere ad un convegno.

L'unico rammarico è che i giornalai, altra gente che usa termini impropri per definirsi, non hanno capito un cazzo e paragonano la cosa alla sparata di berlusconi.
Ma vaffanculo a fare bene il proprio mestiere no?

L'articolo di Federfauna sulla faccenda.