Martin Luther King e antisionismo

Scrivo questo post il giorno dopo il 27 Gennaio, giorno della memoria.
Molti antisemiti hanno voluto infangare anche questo ultimo barlume di civiltà dicendo falsità totali sugli ebrei e sui campi di concentramento.
Questi antisemiti si nascondono dietro una parola: Antisionismo, sostenendo di non essere antisemiti.
Vediamo quale è la realtà:

Dirsi antisionista per negare di essere antisemita è una grandissima stronzata, come ho già scritto nel mio post "nazismo e antisemitismo moderni".

Ma non sono solo io a dirlo, sentiamo una voce più che autorevole, Martin Luther King:

…Tu dichiari, amico mio, di non odiare gli ebrei, di essere semplicemente ‘antisionista’. E io dico, lascia che la verita’ risuoni alta dalle montagne, lascia che echeggi attraverso le valli della verde terra di Dio: quando qualcuno attacca il sionismo, intende gli ebrei, questa e’ la verita’ di Dio… Tutti gli uomini di buona volonta’ esulteranno nel compimento della promessa di Dio, che il suo Popolo sarebbe ritornato nella gioia per ricostruire la terra di cui era stato depredato. Questo e’ il sionismo, niente di piu’, niente di meno… E che cos’e’ l’antisionismo? E’ negare al popolo ebraico un diritto fondamentale che rivendichiamo giustamente per la gente dell’Africa e accordiamo senza riserve alle altre nazioni del globo. E’ una discriminazione nei confronti degli ebrei per il fatto che sono ebrei, amico mio. In poche parole, e’ antisemitismo… Lascia che le mie parole echeggino nel profondo della tua anima: quando qualcuno attacca il sionismo, intende gli ebrei, puoi starne certo.

Vogliamo insultare anche la memoria di Martin Luther King adesso?
Diamo un nome alle cose: Antisionismo è uguale ad antisemitismo. Punto e basta.

Vorrei anche descrivere il mio sdegno verso quei poveri mentecatti dei negazionisti.
Se siete idioti non sforzate il vostro cervellino rattrappito cercando di negare la realtà, che tanto dite solo cazzate.

Infatti la favola che in realtà non c'è stato nessun olocausto ma che tutto è stato orchestrato dagli ebrei per "dominare il mondo che prova sensi di colpa verso di loro" è un'emerita stronzata nata dalla profonda ignoranza e stupidità dei soggetti che la raccontano.
Infatti nei campi di sterminio sono morte più di DIECI MILIONI di persone, di cui sei erano ebree.
Omosessuali, zingari, testimoni di geova, oppositori politici, invalidi, malati mentali...se si voleva fare un teatrino per far avere dei sensi di colpa perchè ci sono passati tanti altri popoli o religioni o persone?
Ma immagino che dei poveri deficenti non arrivino a porsi delle domande sensate...

Uno di questi imbecilli è arrivato a dire che i lager erano un luogo di piacere!
Facevano spettacoli teatrali, guarda come si divertivano gli ebrei! Lo dicono i nazisti che hanno portato le prove!
Non è che gli passa per quella putrida testa che i nazisti facevano propaganda per nascondere quello che realmente accadeva no, ammesso che queste prove siano reali. I nazisti che hanno sterminato dieci milioni di persone SOLO nei campi di concentramento (altre decine di migliaia in ogni dove arrivavano, sopratutto prima di costruire i lager) erano buoni e magnanimi, hanno costruito i lager solo per far fare teatro agli ebrei!
Bisogna essere profondamente idioti o semplicemente razzisti fino all'osso per non rendersi conto che si stanno dicendo stronzate colossali.

Io a questi antisemiti, neonazisti o semplificando pezzi di merda a sto punto gli dico: fatevi internare nei lager, visto che erano posti tanto belli, e fatevi trattare alla stessa meravigliosa maniera dei detenuti dei nazisti.
Sono sicuro che dopo il mondo sarà migliore