martedì 16 luglio 2013

Onnivori che si comportano come vegani

Ormai tutti sanno che ho dedicato parecchi post ad argomentare, mentire, smerdare e sputtanare le varie stronzate raccontate dai veganimalardi. Puttanate stellari, menzogne, falsità.
Ma anche minacce, insulti, persecuzioni e censura. Insomma, ormai credo sia chiaro che non mi infastidisce il veganismo in sè, ma l'estremismo che ne consegue (sia alimentare, salutistico e animalardo). Per questo motivo voglio muovere una critica pesantissima verso alcune persone per cui ho sempre parteggiato:

Ormai troppo spesso stanno venendo fuori diverse esternazioni nei confronti dei vegazzi che sono molto poco adatte, della serie "insulti e minacce, all'obbiettivo della divulgazione scientifica.

Ci sono diverse pagine facebook che perculano gli estremisti, e fin qui va bene, ma se perculare qualcuno perché dice di essere diventato fruttariano perché sentiva le vibrazioni della frutta è un conto, minacciarlo, umiliarlo e ricoprirlo di insulti gratuiti  (della serie "figlio di puttana", cosa che io non ho mai fatto) è tutto un altro pianeta.

Perché parliamoci chiaro: i miei toni sono forti, ma devono contrastare un forte fanatismo e sciroccamento.
Se uno in un momento sta discutendo civilmente, o addirittura si sta facendo i cazzi suoi, comportarsi in quella maniera è da coglioni, detto papale papale, perché sta solo esprimendo una sua idea. E mi pare sia diritto di tutti fare un po' il cazzo che si vuole.

Insomma, chi fa così si sta comportando nella stessa maniera dei veganimalardi, solo che sta dall'altra parte della barricata.
Come si può criticare qualcuno perché oltre a credere ad un mare di puttanate insulta e minaccia se anche tu insulti e minacci?

Stiamo assistendo alla nascita degli onnivorardi?
Fra l'altro comportandovi in questo modo non fate altro che dare materiale a quei pezzi di merda stalker della minchia che usano le vostre stronzate per screditare chiunque mangi carne o sia favorevole alla SA.

Non solo state facendo la figura degli idioti alla stregua di un veganimalardo qualsiasi, ma state pure sputtanando chi porta argomenti seri e discute civilmente. Perfino io, tanto criticato dai perbenisti dei miei coglioni, non ho mai attaccato gratuitamente nessuno, non ho mai minacciato e mai insultato pesantemente delle persone per la sola scelta che hanno fatto. Se ci fate caso io perculo qualcuno solo per la scelta di sparare cazzate e rompere i coglioni.

Insomma, chi si comporta in quella maniera è una merdaccia fatta e finita, che agli occhi degli altri (io, i gestori delle pagine pro SA e antistronzate vegazze) non è tanto diverso dai veganimalardi talebani di staminchia. Per cui, se lo fate perché credete di farvi notare state facendo una stronzata, e se lo fate perché siete semplicemente idioti sappiate che la cosa non è gradita.

E non sapete quanto mi girano i coglioni per essere stato costretto a scrivere un post in difesa dei veganimalardi, porca puttana.


21 commenti:

  1. La madre degli idioti è sempre incinta, che siano vegani o meno. Sempre detto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh si, però c'è da dire che se si parla di scienza e ricerca ci si aspetta di avere davanti per lo meno una concentrazione di idioti inferiore...

      Elimina
  2. Quoto l'articolo. Purtroppo ci sono ignoranti che pensano solo alla violenza verbale protetti dal PC e magari lo fanno solo per sfogo personale e nemmeno gl'importa dell'alimentazione dei vegan e delle assurdità sulla non-sperimentazione degli animalardi. Semplicemente qualsiasi pretesto è buono per cominciare la lotta anche se io penso che ci sia anche qualche troll che incita alla rissa verbale.

    Io posso dir solo che le cause vanno difese in modo razionale e argomentato sennò poi non si riesce nemmeno a smontare le ipotesi di questi cialtroni complotTARDI, veg etc. e gli si dà ragion di credere che se rispondiamo ad insulti è perché non abbiamo prove a sostegno delle nostre parole ed il bello è che avrebbero ragione di crederlo!

    Io ogni tanto offendo qualcuno (senza esagerare cercando i genitori) ma solo se mi accorgo che è un troll, uno che si contraddice spesso oppure se è duro di comprendonio e ripete le stesse cose nonostante sia già stato smontato da un precedente commento. Penso che quando uno è idiota è idiota e basta ma nonostante ciò io do dell'idiota argomentando comunque, giusto per evitare che mi si dica che non so cosa dire.

    Spero anch'io che non ci capiti il fenomeno degli "onnivorardi" altrimenti dovremmo star attenti anche al fuoco amico.

    RispondiElimina
  3. Va anche capito che c'è gente che ne ha le palle piene.

    Condivido pienamente il pensiero di Palle Quadre, ma certe volte qualcuno perde la pazienza e sbrocca, e nel farlo commette qualche cazzata.

    Sentirsi additare come "mangiacarogne" nel migliore dei casi, ad "assassini" nel peggiore...

    Che poi il peggiore non è.

    Resta il fatto che fare il salto, e passare al fanatismo, non è mai la cosa giusta da fare, e che questi cazzoni vanno additati come tali.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi riferisco a casi in cui gente normale ma vegan stava li a farsi bellamente i cazzi suoi. Non puoi attaccare gratuitamente.
      Io sono il primo a disintegrare chiunque rompa il cazzo, ma dietro c'è sempre un motivo valido, non lo faccio solo perché uno è vegano.

      Elimina
  4. Il problema è che ogni estremismo genera un estremismo di segno opposto. La logica: sei un vegazzo (non un vegan: un vegazzo) e rompi la minchia a destra e a sinistra chiamando "assassino" uno che si sta mangiando in pace la sua bistecca, anzi, addirittura gli ribalti il tavolo dove sta mangiando (giuro: mi è successo personalmente)? Poi non ti devi stupire se il tizio in questione: a) ti fa uscire dal locale con otto denti in meno; b) si dichiarerà esplicitamente talebano dell'antiveganismo. Ciò detto, nessun estremismo è tollerabile, e io dopo l'attimo di rabbia col demente in questione sono tornato sul mio binario; però, istintivamente, adesso tratto di merda qualunque ortoressico mi capiti di incontrare - per poi scusarmi con quelli (che sono rimasti in pochi: mi spiace dirlo) che alla fin fine mi dicono "Ehi, scusa, io non dico niente sulle tue abitudini alimentari, e non pensavo che quelle altrui ti offendessero."

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero, è proprio vero.
      Per quello cerco di moderarmi e di non prendermela con i moderati (ne ho trovato veramente pochi a dire il vero).
      Ma anche il fatto che offenda i vegazzi è una conseguenza del loro comportamento: non fossero stati stronzi loro a quest'ora nessuno se li cagherebbe.

      Forse sono un po' attention whore e lo fanno apposta...

      Elimina
    2. Mi ha l'aria che si siano semplicemente adeguati alla moda imperante in tanti ambienti: politica, cultura, sport, ecc.. Negli ultimi anni la strategia dell'insulto si è rivelata quella vincente, anche se adesso sta perdendo colpi. Ciò non toglie che se qualcuno m'insulta come un cane rognoso perché le mie idee non coincidono con le sue io mi incancrenisco sulle mie opinioni e le difendo a spada tratta, proprio come ha detto Curiosone nel commento qui sotto. Ovvio che questi dementi sono tutto meno che moderati.

      Elimina
  5. contestare e contrastare le ideologie anche in modo duro ed esplicito se queste portano a comportamenti antiumani significa difendere le persone, perchè le persone possono potenzialmente essere ragionevoli e cambiare idea.
    Ho visto una pagina su fb che si chiama "l'onnivoro ritardato", dico... vi rendete conto del controsenso di offendere le stesse persone alle quali si chiede di cambiare l'idea per la quale li si offende? se io offendo una persona mi aspetto si allontani o radicalizzi la sua posizione rendendo improbabile un dialogo costruttivo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'onnivoro ritardato è di puglisi, la demente che passa il suo tempo a minacciare ed insultare. Cosa ti puoi aspettare da una cretina simile?

      Elimina
    2. in effetti aspettarsi facciano qualcosa che abbia senso forse è un po' troppo.

      Elimina
    3. Davvero "L'onnivoro Ritardato" è gestito dalla Puglisi?! LOL

      Elimina
    4. Mi pare proprio di si

      Elimina
  6. Io sono il primo a disintegrare chiunque rompa il cazzo, ma dietro c'è sempre un motivo valido, non lo faccio solo perché uno è vegano.

    ciao fabrizio
    credo tu abbia fatto bene [ maghari involontariamente ] a sottolineare questo concetto, in prima battuta dimostra la tua buonafede, secondo, a mio parere e' la un po' lo spirito del debunking : prendi medbunker per esempio.
    il buon wewee non rompe le palle all'hippie che si fa gli impacchi di gorgonzola sotto le palle per farsi passare il raffreddore; piuttosto, smaschera e combatte i nemici della ragione, coloro che per soldi aiutano la gente a morire, sventolano i propri successi ma poi fuggono alla richiesta di prove...insomma i fuffari come simoncini o hamer..vi / ti consiglio l'ultimo post di medbunker a tal proposito
    infatti tu non hai mai attaccato e vege o i vegan in qunto tali ma hai risposto alle loro minacce e balle, sopratutto quest'ultime, sfatando tanti miti 'salutisi' rivelatisi BALLE lo ripeto BALLE, quindi grazie....

    **te la godi al mare eh - che invidia :D
    10 100 1000 palle quadre
    :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' ovvio che sia così, altrimenti sarei un estremista del cazzo.
      Grazie comunque, mi fa piacere vedere che quello che faccio viene aprezzato.

      Elimina
  7. Caro PalleQuadre,

    ti invito a leggere questo e, se credi, a dare alla notizia la visibilità che riterrai opportuna:

    http://www.scienzainrete.it/contenuto/articolo/direttivo-gruppo-2003/animali-e-ricerca-stravolta-direttiva-ue-appello/luglio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si ho visto, stiamo facendo girare la protesta su facebook

      Elimina
  8. Ciao io sono vegan e ti posso assicurare una cosa: il mondo è pieno di onnivardi e uno se ne accorge soprattutto quando sta dall'altra parte della barricata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Parafrasando un detto che gira da tempo in rete:
      "Essere... (vegani, onnivori, religiosi... tutto quello che volete) è come il pene. E' bello averne uno, è bello esserne orgogliosi ma... per favore, non mostratelo in pubblico sventolandolo in giro e, PER FAVORE, non cercate di ficcarlo in gola a me o ai miei figli."

      Vivi e lascia vivere. Non si può pensare di passare con gli scarponi chiodati sui coglioni di chi la pensa diversamente senza aspettarsi che, prima o poi, qualcuno reagisca.

      Elimina