Unicredit pianifica 10 mila esuberi - collegamento con Deutsche Bank?

Notizia molto recente: Unicredit sta pianificando per Dicembre una ristrutturazione che punta a ridurre del 10% i costi e prevede fino a 10 mila esuberi, la maggior parte saranno in Italia ma coinvolgono anche altri paesi. A parte la negatività della notizia della perdita di migliaia di posti di lavoro qui a preoccupare maggiormente è il perché una banca, anzi più di una, faccia scelte simili...

Perché, come chi mi segue da anni ormai ben saprà, di economia ho studiato diversi fondamenti e ho aggiunto un pizzico di cultura leggendo spesso e volentieri anche libri a riguardo. Uno fra questi è intitolato "Il Marketing dalla A alla Z" che sebbene possa sembrare completamente distaccato come argomento (marketing contro economia) spiega in maniera molto chiara diverse dinamiche anche economiche, ma soprattutto parla della solidità di molte aziende.


Questo tipo di esuberi e ristrutturazioni vengono fatti dalle aziende in vista di tempi bui.
Unicredit non è l'unica che sta licenziando, a parte da Deutsche Bank (da notare che mi vien da leggerlo douchebag) ci si è messa anche Societe Generale con 1600 esuberi.

Ufficialmente Unicredit sostiene di doversi rendere più stabile e forte in vista di un periodo di debole crescita economica e tassi negativi, ma non riesco a togliermi dalla testa quella "lezione":
Abbattere i costi, rendersi efficienti preventivamente per evitare di fallire.

Ci sta pure che la crisi economica colpisca le banche, ma non rischieranno mai di fallire per una "debole crescita economica", altrimenti in Italia ci sarebbero rimaste due banche in croce, così come in molti altri paesi.

Ecco quindi che faccio il collegamento con la douch... Deutsche Bank.
Questa banca è da anni ormai al centro di scandali, multe, perdite di denaro tanto che rischia di crollare. Ha pianificato 18 mila esuberi e diverse "ripartizioni" dei debiti, ma nonostante tutto la fiducia verso l'istituto teutonico è ai minimi termini, nonostante gli sforzi profusi anche dal governo tedesco con veri e propri salti mortali.

I grandi fondi stanno abbandonando la banca per evitare di vedersi i capitali congelati, che rappresenta un altro brutto segno per quanto riguarda il futuro della banca.
Infatti la banca ha le fondamenta su 45 mila miliardi euro in derivati.



Che sono i derivati?
Quelli che hanno fatto fallire la Lehman Brothers scatenando la crisi mondiale del 2007.
Sono dei titoli che basano il loro valore su altro, appunto "derivati", che può essere un tasso di interesse o un bene (nel caso dei Lehman se non ricordo male erano le "real estate" che loro stessi hanno inflazionato a livelli assurdi fino al fallimento).

In effetti la banca teutonica ha seguito fino a poco tempo fa il "modello americano" proprio usato da Lehman Brothers e altre banche. Capire che non andava vedendo la crisi del 2007 no eh, pareva brutto smettere di speculare.
Per cui il piano di salvataggio prevede una ristrutturazione ad affari più sicuri e tradizionali.

Ma come detto prima la fiducia nella banca non è comunque fra le migliori e molti contestano parte di queste manovre.

Insomma ci troviamo di fronte una banca che traballa che perde tantissimi soldi e che il governo tedesco salverà con estremi sacrifici altrimenti implode l'intera economia del paese e probabilmente d'Europa (si, sono cazzi anche per noi, così come lo furono nel 2007) e che non gode di tanta fiducia tanto che ingenti capitali stanno scappando, di contorno ci sono un paio di banche che si stanno re strutturando anche tramite esuberi per essere "più solide", manovra che si fa spesso in vista di tempi duri.

Insomma, sembra proprio che la banca tedesca causerà non pochi problemi a giudicare dalle paure che abbiamo visto.
Non ho visto molta gente fare collegamenti tranne uno che ha sostenuto che "seguirà l'esempio della Deutsche Bank", ma credo proprio che Unicredit sia preoccupata per quella situazione e si stia preparando in anticipo.

Certo che i tedeschi hanno fatto una bella coglionata mondiale a 'sto giro...
Non credo falliranno delle banche, se lasciano crollare una banca è un disastro e a differenza di Lehman Brothers si sa già da parecchio che i tedeschi sono stronzi, però le conseguenze di questa crisi ci saranno. Già solo tutti quegli esuberi sono piuttosto pesanti, e temo ci saranno altre banche che faranno lo stesso.

Notizia Unicredit

4 commenti:

  1. Cancellato il commento?
    Ciò dimostra QUANTO sei un ipocrita incapace. cee parla di cose che NON CAPISCE

    RispondiElimina
    Risposte
    1. O rincoglionito, su facebook si discute tranquillamente poi arrivi tu a sputare merda sul prossimo.
      Ma secondo te il mondo ruota attorno ad un coglione (te) che odia il prossimo perché gli hanno toccato saviano (che offendeva con insulti razzisti un povero disgraziato)?

      Elimina
  2. Ahò, questo qui sopra non ha mica capito il messaggio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No è uno che non ha capito con chi ha a che fare e nonostante sia già stato smerdato più volte insiste a voler rompere le palle.
      56 credo sia il QI

      Elimina