Abbatto i muri e le violenze contro gli uomini

Qua siamo veramente all'apoteosi della disinformazione e dell'imbecillità. Il testo inizia con "lei scrive" quindi non si sa nemmeno chi ha partorito sta minchiata atomica ma si sa solo che le papesse di abbacchio i muri approvano e condividono (no, non mi bevo la scusa del "abbiamo solo condiviso", non su questioni così delicate. Io mica condivido testi che inneggiano allo sterminio dei "succhi" "solo per discuterne" e penso che non lo fanno i più). Esistono le violenze contro gli uomini?

Ovviamente la loro risposta è no, anche se ammettono che possa succedere mentre minimizzano così tanto che la differenza col negarlo è praticamente nulla e non cambia nulla ai fini della trama.

"Ogni tanto leggo commenti di chi è convinto che esistano gli stupri commessi da donne contro uomini." Convinti eh, poveri stolti! Mica ci sono le testimonianze, come ho riportato su "Fallofobia" e come credevo di aver fatto pure sul blog ma non trovo sega al momento. Noooo, è una leggenda!

"Questo è ciò che dicono i maschilisti." aaaaah ecco, lo dicono i maskilistih, magari bianki cis etero!
Come fidarsi di loro? Ma non era victim blaming tutto questo?

"Ma a meno che non si tratti di pedofile o di omoni che stuprano ragazzi nelle carceri io non riesco a immaginare uno stupro commesso da una donna contro gli uomini." ah così ti ci vuole l'aiutino...

Capisco sia difficile trovare informazioni, perché nessuno le cerca o le nega, però ci sono:
Ricordo di un tizio sequestrato da una donnona e stuprato per tre giorni di fila, non trovo la notizia perché non ho salvato il link e perché Google non me la mostra, le priorità sono altre (certo supratO e viene fuori solo stupratA, forse dovrei usare l'asterisco...).

Perché non tutti gli uomini sono l'incredibile Hulk, anzi la maggior parte sono pacifici bevitori di birra che non saprebbero tirare un pugno nemmeno per difendersi da un aggressore, e non tutte le donne sono alte un metro e cinquanta per quaranta chili, ergo ci sono donne più forti di uomini.

Ma oltre a questo bisogna guardare a come alcune donne sopperiscono alla mancanza di forza: uso di armi bianche e da fuoco, ricatti, trappole o false prove.
Si sa che uno può anche essere palestratissimo che ad una coltellata ci rimane male comunque, così come uno può essere Hulk Hogan che se il capo lo minaccia di licenziarlo in tronco accusandolo di molestie sessuali quindi facendolo pure finire in galera e disoccupato a vita quello è costretto a starci.
E così via, l'esempio più comune comunque è la ragazza che o ti lega con l'inganno e poi t'inQla o ti prende a pugni finché non te la fai minacciando pure di dire alla polizia che l'hai aggredita. E la polizia crede a lei, non a lui.

Insomma, le vie del(le) signore sono infinite.

"Allora ho provato a immaginare il comportamento di una donna che vuole stuprare qualcuno. Prende di mira un uomo di un metro e ottanta (anche di un metro e settanta se volete) come minimo e poi cosa fa? Lo insegue? Gli dice “quanto sei bono, vieni con me che ti faccio vedere le stelle?”. Lui dice no e lei che fa? Come lo immobilizza e lo trascina in un luogo non frequentato? Metti che riesca a convincerlo a seguirla con una scusa, del tipo “sai mi sono rotta una caviglia, mi dai una mano a raggiungere la panchina nel parco?” E lui lo fa. E poi? Gli va sopra, gli tappa la bocca e gli slaccia la cintura? E anche se riuscisse, cosa assai improbabile, a meno che lui non sia totalmente fatto di sostanze e di alcol, come vuoi convincere il pene ad una erezione? Perché senza erezione lei non può farsi penetrare. Dunque? Lo manipola e trova zone erogene segrete? E non sto dicendo che se a lui gli si rizza vuol dire che ci sta perché è un muscolo involontario e può comunque succedere. Da lì la confusione dei bambini e ragazzini stuprati da adulti, maschi, e parliamo anche di stupri rimossi con sensi di colpa."

Ma sta bene questa? Cioè le femministe hanno (giustamente eh) passato anni a urlare che le violenze compiute da sconosciuti per strada sono una minima parte e questa non riesce a immaginare nessun'altra situazione?
OVVIO che la donna non va a fare violenza nelle stesse modalità degli uomini, ma questo non significa che non abbia altre maniere per farlo.
E' come dire che gli uomini non possono avere figli perché a partorire sono le donne.
Magari non scodelliamo fisicamente il pargolo, però "un modo" di avere figli lo abbiamo pure noi.
Sembra stupido sottolinearlo ma se gli argomenti sono questi...
Argomenti contraddittori fra l'altro: prima dice che non "retta" quindi non può farlo però poi ammette che "potrebbe". Cioè non può farlo perché non succede anche se sa che succede.
Io un controllino lo farei, per sicurezza eh.

"Dunque si, può succedere ed è giusto che gli uomini si sentano offesi quando raccontano e c’è chi commenta dicendo “idiota, ti è capitata una scopata gratis e ti lamenti?”"
A proposito di contraddirsi...

"Ma il fatto è che si tratta di una eventualità molto difficile e tirare fuori statistiche fasulle per tentare di negare la violenza subita dalle donne è un pretesto, per evitare che le leggi contro lo stupro diventino più dure o che si parli troppo di cultura dello stupro la quale favorisce la colpevolizzazione della donna."
So di gente finita in galera per aver sfiorato per sbaglio la natica di una donna che passava, altro che "leggi più severe", che vuoi di più severo la pena di morte?
Ma a parte questo assistiamo ad un giro di parole coglionesco che è tutto un programma:
Prima nega che gli uomini siano stuprati, poi dice che si succede però sono casi molto rari (cantandosela e suonandosela da sola con visioni distorte, ma vabbè), poi dice che questi "rari casi" vengono ingigantiti (no tesoro sono statistiche reali non esiste il mondo delle fiabe che hai descritto tu) per "negare la violenza sulle donne" e mi domando chi lo fa. Seriamente, chiunque vedo parlare del problema si oppone semplicemente a quella dottrina malata e falsaria che vuole l'uomo sempre carnefice e la donna sempre vittima per continuare a portare avanti un quadro di demonizzazione e criminalizzazione del genere maschile. Insomma si negano i problemi che hanno gli uomini per affermare che i problemi SONO gli uomini, esattamente quello che sta facendo questa grande luminare della filosofia e civiltà moderna in queste deliranti righe che ho riportato, e al contempo accusa il prossimo di queste porcate.
Quando si parla di proiezione...

"Dunque diciamo che questi uomini che definiscono le donne come stupratrici appartengono ad una dimensione parallela in cui essi stessi soffrono perché nessuna gliela dà. Pensano che non sia giusto colpevolizzare gli uomini, tutti, ma dato che gli uomini stuprano in percentuale xy è chiaro che non si parla di tutti gli uomini. Questo non cambia la sostanza della questione: sono gli uomini a stuprare per la maggior parte e moltissimi uomini veicolano cultura dello stupro difendendo e giustificando gli stupratori."
Tradotto suona come "REEEEEEEEEEEE chi lo nega lo fa perché non scopa!!11!!1!11!!!1!! Siete brutti e puzzoni!11!"
Torniamo alla negazione: non è vero, è vero, non è vero, è vero ma..., no sono gli unici a farlo.
Uno undici centoundici. Cioè questa ha cambiato idea venti volte nel mentre che scriveva un breve testo, madonna che fulgido esempio di scienza.

Poi tira in mezzo gli stranieri, e non addentriamoci nel ginepraio pieno di nidi di vespe orientali e api incazzate, per poi concludere con "siete un branco, vi coprite a vicenda, stupratori".
Insomma se dici che anche le donne stuprano, che è un dato di fatto, sei un non trombante (cit) che però stupra e quindi per forza tromba anche se in modo violento e criminale.

Ovviamente le coccobelle della pagina sono state ricoperte di merda nei commenti, anche se qualche malato mentale supportava il tutto il che estende l'invito a farsi controllare a più persone, e subito hanno messo le mani avanti: eh ma, noi proponiamo (!!11!) non è detto che approviamo!111!
Per essere subito messi a cuccia dai loro stessi fan: avete oscurato altri testi per molto meno.

Un modo un po' troppo facile di tirare la pietra e nascondere la mano. Non puoi leggere e pubblicare una porcheria del genere e poi dire "eh ma", eh ma un paio di palle, i ma non esistono: l'hai fatto, punto.
Fra l'altro pur di dare contro gli uomini hanno pure affermato che "violenza sessuale è solo penetrazione" facendo di molto incazzare non poca gente.
Queste arrivano a danneggiare il femminismo pur di sputare merda sugli uomini, poi se ribatti sei "non trombante maskilistah". Ma vaffanculo!

Post su facebook con critiche e arrampicata olimpionica sugli specchi
Post sul bloggerello d'M

Dimenticavo: visto l'argomento trattato nel post è probabile che il bellissimo google decida di demonetizzare il blog (tutto) un'altro po' di giorni per azzerare i già scarsissimi "guadagni" motivo per cui esiste, inutilmente, la pagina patreon.

Nessun commento:

Posta un commento