martedì 2 gennaio 2018

Animalardi greci sostengono di aver avvelenato il cibo

L'ecoterrorismo sta diventando una vera e propria piaga mondiale, tanto che in molti paesi gli animalardi che si macchiano di reati vengono processati duramente come veri e propri terroristi. Qui ancora si fatica a far capire che gente che manda innocenti sulla sedia a rotelle, minaccia di morte, incendia, distrugge e perseguita fa schifo mentre fotografarsi con un agnello non è niente di male.
Ad aiutare a spiegare la cosa sono arrivati gli ecoterroristi greci, che sostengono di aver avvelenato il cibo dei supermercati in occasione del Natale:

Cibo avvelenato dagli animalardi

Un gruppo di animalardi anarchici, e magari pure SJW tanto per fare tombola, sostiene sulla sua fogna di sito di aver avvelenato cibo dei supermercati per colpire i "consumisti" che "ammazzano milioni di animali innocenti per soddisfare il palato". Classici vaneggiamenti vegamerda già visti più volte.

Sostengono di aver comprato latte, coca cola e altri alimenti liquidi e averli avvelenati con acido cloridrico, un acido molto corrosivo e aggressivo, con tanto di fotografie delle siringate su bottiglie e confezioni in modo da non renderle visibili, per poi riportarli di nascosto negli scaffali in modo che venissero comprati dagli ignari "consumisti".
Sarebbero stati avvelenati anche degli insaccati chiamati Yfantis.


Ora non so quanto possa essere vero, se la carne possa rimanere intatta a lungo o se quando apri la trovi corrosa e sputtanata e quindi col cazzo che qualcuno se la mangi, ma le minacce sono state queste.
Con questo ridicolo e farneticante messaggio:

"“In the days leading up to Christmas thousands of people leave their sofas to do their essential shopping for the Christmas table filling their empty existences with consumerist waste packaged with beautiful and glittering wrappings. All this takes place as millions of living creatures are slaughtered in order to reach the tables of the living dead, drained to the last drop of blood to satisfy their taste needs. We realize that this occurs all throughout the year, however during Christmas this phenomenon is accelerated”."

"Nei giorni precedenti al Natale migliaia di persone si alzano dai divani per fare le loro compere essenziali per il giorno di Natale riempiendo le loro vuote esistenze con spazzatura consumistica impacchettata con bellissimi e luccicanti incarti. Tutto questo mentre milioni di creature viventi sono macellate in modo che raggiungano le tavole dei morti viventi, prosciugati fino all'ultima goccia di sangue per soddisfare i bisogni dei loro palati. Sappiamo che questo avviene durante tutto l'anno, però durante il Natale questo fenomeno aumenta."

Da notare come parlano degli altri: morti viventi.
Loro, che sono dei poveri coglioni con manie omicide, invece sono esempi da seguire! Gente che si indinnia se mangi karn€ e vorrebbe ammazzarti perché si sente superiore.
C'è da dire che in Grecia, specialmente Atene, la situazione è caotica e gli attentati sono numerosissimi, ma non è la situazione che fomenta gli animalardi, loro sono sempre ben disposti a ferire, colpire, incendiare e minacciare di morte.

Non so nemmeno come è andata a finire, se è vero che lo hanno fatto o se hanno colpito qualche vittima innocente, magari un bambino con il latte, ma sta di fatto che là fuori è pieno di pazzi psicopatici che nel nome del sacro cavolo d'argento sono disposti a fare di tutto.
Fonte
Fonte2
UEEEEE TI SEI INFENTATOH TUTTOH!!11!!11!!1! (cit minchioni che non sanno nemmeno leggere)

Nessun commento:

Posta un commento