venerdì 2 giugno 2017

Stupra bambino di 8 anni 50 volte: solo due anni di galera

Solo due anni di galera... poi uno non si deve incazzare, vero? Poi uno è esagerato. Una donna, che ha pure un figlio (dio gliene scampi) Loren Morris, ha stuprato un bambino di otto anni per 50 volte nell'arco temporale di due anni, fino a quando ne aveva 10. Lei aveva dai 16 ai 18 anni. Le hanno dato appena due anni di galera...

Due anni di galera per una pedofila

Mi sto domandando come è possibile dare solo due anni ad un pedofilo che ha stuprato un bambino di soli otto anni per 50 volte. Mi sto domandando come è possibile che i giornali parlino di "rapporti sessuali" e non appunto stupro, perché di questo si tratta. Una di queste domande ha una risposta: il pedofilo è donna.

Non è la prima volta, ne ho parlato anche nel libro, che una donna pedofila la passa liscia o prende una condanna ridicola, perché appunto donna e percepita come "meno pericolosa" e la pedofilia femminile viene vista come "reato meno grave" della pedofilia fatta da un uomo.

Infatti, come volevasi dimostrare, la tizia si è detta "pentita" e di essersi fermata quando ha capito che era "sbagliato" quello che stava facendo, dopo 50 stupri nell'arco di due anni...
E il giudice le ha dato una condanna blandissima basandosi proprio sulle sue dichiarazioni del cazzo.

Vogliamo vedere quanto è pentita? Ecco la foto di fronte al tribunale:


Si strugge! Poverina, è morta dentro! E come no, allora scarceriamo tutti quelli che dicono "sono innocente!1"? Ah no, vero, non gli crede nessuno (anche se in qualche caso è magari pure vero).

Come si può accettare una merda simile? Non si può. Solo le feminazi lo accettano e difendono la pedofila, come si vede da questo esempio preso da una pagina Facebook:


"Sembra quasi che la stiano dipingendo come predatrice. Penso che la stiano calunniando e non è giusto. Questo è patriarcato è puzza"
Giusto, definire una pedofila che ha stuprato un bambino di 8 anni per 50 volte come predatrice è patriarcato. Lasciatela fare no? Cosa c'è di male, è donna!!11

"Stai attento con le parole. Questa donna non è una pedofila. Ha commesso un errore onesto e ora è una vittima a sua volta"
Da quando stuprare bambini è "un errore onesto"? Da quale cazzo di anno!? Adesso è una vittima? Non lo sarà mai abbastanza, specialmente con una sentenza ridicola come quella.

"...perché lei è l'aggressore e non la vittima? Perché il maschio in questa situazione se la cava per quanto ha fatto? Forse lui voleva che lei lo facesse? Gli uomini sono più attivi sessualmente in età giovane secondo la scienza. Sono una guerriera contro lo stupro e la cultura dello stupro ma in questa situazione sembra consensuale".
Certo, consensuale. Otto anni è consensuale. Se lei ha bevuto un bicchiere di birra è stupro, ma lui può dare il consenso a otto anni, con una grande il doppio. Certo, fila tutto, una logica impeccabile. Anzi, magari è stato lui a stuprare lei e non il contrario, perché gli uomini sono bastardi animali anche in giovane età, senza contare che sta facendo "victim blaming" che secondo lei fa parte della "cultura dello stupro" solo perché la vittima è maschio, anche se di soli otto anni.

Cortocircuiti logici feminazi clamorosi.

E siamo qui, a vedere una pedofila che se la cava con pochissimo, con le feminazi che fanno il tifo per la pedofilia femminile e sminuiscono il reato addossando la colpa alle vittime, a incazzarci come caimani a digiuno perché tutto questo passa in sordina ma se un tizio psicopatico uccide la compagna tutti urlano che gli uomini vanno castrati e messi nei campi di concentramento.

Fonte
Fonte


2 commenti:

  1. Seriamente hanno dato la colpa al bambino?
    Glielo potevano dire in faccia a un bambino di 11 anni "Bastardo maschilista, ti piaceva quello che ti veniva fatto!"
    Ma perfavore....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quella è una feminazi dementoide da tumblr, il peggio è quando la polizia dice "ah ma era una donna, sperimentava!" e vanno via senza fare niente

      Elimina