venerdì 30 giugno 2017

Si fa sparare al petto per fare visual su youtube, morto

Il titolo è eloquente ma non descrive nemmeno minimamente quanto imbecille sia stato quel ragazzo, perché il numero di puttanate fatte è altissimo e ovviamente le vado a elencare.
Il fatto è avvenuto negli Stati Uniti, dove una coppia di ragazzi probabilmente di origine messicana vivevano. A lui è venuta in mente un'idea "geniale" per spopolare su youtube (per fare i big money o semplice megalomania?): farsi sparare al petto dalla compagna (incinta al settimo mese) mentre tiene un libro, convinto che il tomo avrebbe fermato la pallottola.

Farsi sparare per fare un video virale

Lei nemmeno voleva, ma lui ha insistito tantissimo, rassicurandola del fatto che lui aveva già provato a sparare ad un libro e questo aveva fermato il proiettile.
Ora, un libro può fermare un proiettile certo, ma dipende dalla distanza del colpo, dal calibro e dalla "durezza" del libro stesso.

E' capitato durante un attentato che una persona sia stata salvata dal cellulare che aveva in tasca: il proiettile non lo aveva passato, sparato a distanza e con un calibro "normale".

E parlo del calibro non a caso, e di distanza non a caso, e qui partono la seconda e la terza puttanata.

La prima è farsi sparare addosso con un'arma vera per fare iscritti su youtube. Che cazzo gli passava in testa?

La seconda è farsi sparare da 30 cm di distanza, TRENTA CENTIMETRI DI DISTANZA.
Trenta centimetri, che se si parla di cazzi sono un'enormità ma se si parla di distanza dal colpo sono niente. Ovvio che il proiettile passa il libro, cazzo, è alla massima potenza!

La terza è la pistola usata... semplicemente la pistola più potente al mondo (tecnicamente no, è la più potente permessa, ci sarebbero i revolver .600 nitro express che sono qualcosa di esagerato, dai 500 ai 700 si usano alla caccia all'elefante infatti): Desert Eagle.
Calibro .50, vediamo alcune immagini per renderci conto di quanto sia grosso un proiettile calibro .50:


Il calibro .22 è uno dei più piccoli, veramente poco potente, qui sotto una pistola che lo usa:


Proiettili efficaci solo a distanza ravvicinata.

I calibro .50 sono grossi 3-4 volte di più (a occhiometro, non sono esperto), sono i più grossi (non in assoluto, ma quelli veramente grossi sono scomodi da usare), basti vedere la potenza della Desert Eagle:



In questo video mostrano come un giubbotto antiproiettile ferma un proiettile di desert eagle, ma hanno constatato come il proiettile abbia passato 7 dei 14 strati di kevlar.
Metà giubbotto antiproiettile passato sparando da una distanza di 10-15 metri... figuriamoci un cazzo di libro cosa poteva fare.



Minuto 5:25: fanno un test sparando a distanza ravvicinata ad un frigorifero con dentro un'angurie e un melone, per vedere se il proiettile avrebbe colpito la seconda anguria messa dietro al frigo. Questo perché la pubblicità dice "calibro 50, per quando devi sparare ad un ladro dietro al frigorifero del vicino".
E passa, cazzo se passa, e ha sparato ad almeno due metri di distanza dal frigorifero, vedere per credere.

Ora, che la Desert Eagle sia una pistola potentissima è molto risaputo, nell'ultimo video fra l'altro viene affermato che i proiettili più comuni siano a punta cava (devastanti, si espandono all'interno del corpo causando ancora più danni rispetto al normale.

Ora che la potenza della Desert Eagle è ben chiara a tutti possiamo realizzare in modo cristallino quanto stupido sia stato questo tizio a pensare che un cazzo di libro potesse fermare un proiettile calibro 50 sparato a 30 cm di distanza.
Ha comprato forse un'arma potentissima senza sapere cosa comprava? Difficile, molto difficile.
Il famoso "test" su un libro come è avvenuto? Con un libro più duro e grosso e a distanza maggiore? Oppure il libro era inclinato e quindi il proiettile ha fatto "più strada" fra i fogli?

In ogni caso è stata una scelta che definire stupida è un eufemistico complimento.
E ora la ragazza rischia 10 anni di galera per omicidio di secondo grado.

Tutto questo per qualche view su youtube...

Notizia


8 commenti:

  1. Ecco il premio Darwin di quest'anno!

    RispondiElimina
  2. Si fosse fatto sparare con una calibro .22 )5,56 mm) magari .22corto non sarebbe suvvesso niente, nemmeno con una calibro .25 (5,35 mm) ma una calibro .50 sono 12,7 mmm, per fermare il proiettile da 30 cm poi ci vorrebbe come minimo una dozzina di volumi della Treccani...
    Cose che succedono in un paese dove ogni fuori di testa può comprarsi un'arma

    RispondiElimina
  3. Premio Darwin 2017, l'abbiamo trovato!

    RispondiElimina
  4. Purtroppo niente premio Darwin, i due fessi hanno già una figlia e un altro in arrivo... due bambini orfani di padre e con la madre in carcere per una simile idiozia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dovrebbe rientrare lo stesso.
      Perchè è vero che si è riprodotto prima di questo evento ma dopo di esso non potrà più farlo.

      Elimina
    2. Diciamo che la madre di galera ne farà ben poco, appunto perché incinta e con una figlia.
      Probabilmente le daranno qualche attenuante perché l'idea era di quel cretino del marito e perché è donna (in murrica le donne vengono condannate il 60% in meno e con pene il 50% ridotte.

      Male che le va si fa 5 anni in qualche comunità.

      Penso comunque che sia ingiusto sbatterla in galera, visto che è stato quel cretino del marito a convincerla mostrandole un libro che ha fermato un proiettile (probabilmente un .22) e quella si è fidata

      Elimina
  5. Concordo con Umberto, selezione naturale. Era semplicemente troppo stupido per vivere.
    Dispiace per la ragazza e i bimbi...

    RispondiElimina