martedì 20 giugno 2017

Nord Corea arresta (e ammazza) studente con motivazioni assurde, i SJW elogiano il Nord Corea

Qui siamo veramente al limite dell'assurdo, ragazzi miei, i social justice warrior sono capaci delle peggiori nefandezze ma arrivare ad elogiare il nord corea solo perché hanno arrestato un "maschio bianco privilegiato" (e in seguito torturato e ucciso...) è da merdacce infami di hitleriana memoria.

Il privilegio bianco non è universale


Il titolo dell'"articolo" dell'huffington post è proprio quello: Il Nord Corea prova che il privilegio bianco non è universale.
La psicopatica che ha scritto il pezzo nasconde a malapena la felicità per quanto accaduto, non vedeva l'ora che succedesse qualcosa a qualche "maschio bianco privilegiato", tanto che ha vomitato una puttanata che secondo me meriterebbe l'arresto. Sul serio.


Uno studente americano, Otto Wambier, è andato in nord corea con un gruppo di turisti. Prima di questo incidente in quel paese "faro nel mondo per libertà e diritti civili" (secondo la bibbia del complottardo medio) molti americani sono stati perseguitati ingiustamente fra cui missionari, giornalisti o semplici turisti. Alcuni sono stati arrestati per aver lasciato una bibbia nell'albergo, pensate un po'.

Il viaggio è andato bene, fino a quando lo studente non si stava per imbarcare per tornare indietro. A quel punto è stato arrestato per aver tentato di rubare un manifesto di propaganda della dittatura.

Io ora non so perché fosse andato in visita in nord corea nonostante il governo americano sconsigliasse fortemente di non andarci, vista l'ostilità del governo nei confronti degli americani, non so nemmeno se lo studente aveva realmente cercato di rubare un poster propagandistico né perché.
Fattostà che lui ha "confessato" il crimine (chissà sotto quali minacce o torture) ed è stato condannato a 15 anni di lavori forzati.

Se stacchi un manifesto politico qui cosa succede? In nord corea ti mandano ai lavori forzati per 15 anni. Ora, che tu sia un social justice warrior di 'sta ceppa non giustifica il fatto che tu applaudi a questa cosa perché "il maschio bianco si è accorto di non essere privilegiato ovunque", ma vediamo le troiate con calma:

"[...]my reaction to another young white man who went to an Asian country and violated their laws, and learned that the shield his cis white male identity provides here in America is not teflon abroad"

"... la mia reazione a un altro giovane maschio bianco che è andato in un paese asiativo e ha violato le loro leggi, e ha imparato che lo scudo che il suo essere un maschio bianco cisgender gli garantisce in America non è teflon all'estero"

Quindi signore e signori l'essere una società civile che non ti dà condanne ridicolmente alte per cazzate è un "privilegio bianco cisgender". Questa me la devo segnare... Da notare come giustificano il razzismo del nord corea: siccome è americano viene perseguitato, arrestato praticamente senza motivo visto che non mi fido molto di quanto sostengono i dittatori.
Social justice warrior a targhe alterne, il razzismo e la dittatura sono ok se perseguitano i maschi bianchi cisgender. Coglioni.

"As shocked as I am by the sentence handed down to Warmbier, I am even more shocked that a grown man, an American citizen, would not only voluntarily enter North Korea but also commit what’s been described a “college-style prank.” That kind of reckless gall is an unfortunate side effect of being socialized first as a white boy, and then as a white man in this country."

"Così shockata come ero dalla sentenza data a Warmbier, sono ancora più shockata che un uomo adulto, un cittadino americano, voglia non solo entrare volontariamente nel nord corea ma anche commettere quello che è stato descritto come "scherzo da college". Quel tipo di malignità spericolata è una sfortunata conseguenza di essere stato socializzato prima come ragazzo bianco, poi come uomo bianco in questo paese"

Fermo restando che il gesto sia stato realmente compiuto è tutto da dimostrare, e non mi fido di una "confessione" lasciata ad una brutale dittatura che ti fucila per aver guardato un telefilm americano, nemmeno mi fido di un processo a porte chiuse durato un'ora, se anche lo avesse fatto non è che si tratta di una cretinata, una cazzata fatta da uno che ha difficoltà a connettere il cervello. No no, si tratta di essere bianchi! Madonna il disagio di questa gente...

"Every economic, academic, legal and social system in this country has for more than three centuries functioned with the implicit purpose of ensuring that white men are the primary benefactors of all privilege. The kind of arrogance bred by that kind of conditioning is pathogenic, causing its host to develop a subconscious yet no less obnoxious perception that the rules do not apply to him, or at least that their application is negotiable."

"Ogni sistema economico, accademico, legale e sociale in questo paese hanno, per più di tre secoli, funzionato con l'implicito scopo di assicurare che i maschi bianchi sono i principali benefattori di tutti i privilegi. Il tipo di arroganza cresciuta da quel tipo di condizionamento è patogeno, causando il suo ospite a sviluppare una subconscia ma non meno odiosa percezione che le regole non si applicano a lui, o che per lo meno la loro applicazione sia negoziabile"

Io non ho capito se ha battuto a caso parole prese dal dizionario o se è realmente ignorante come una zappa. I principali benefattori di tutti i privilegi? Che cazzo vuole dire? Forse BENEFICIARI porcaccia la puttana zozza! Ma a parte questo il delirio è clamoroso, specialmente visto che in Murrica i bianchi sono quelli che delinquono meno. Ah giusto, non sono i bianchi che non delinquono, sono i bianchi che quando vengono pescati a delinquere vengono perdonati sul posto, trovano poliziotti maschi bianchi cisgender che li coprono e insabbiano tutto.

Il megacomplottone dei maschi bianchi etero cisgender. Eccome no!
Ma vaffanculo và
Tutte supercazzore demmerda per dire "gli sta bene, schifoso maschio bianco".
Tenetevi forte che adesso ne arriva una bella:

"Yeah, I’m willing to bet my last dollar that he was aware of the political climate in that country, but privilege is a hell of a drug. The high of privilege told him that North Korea’s history of making examples out of American citizens who dare challenge their rigid legal system in any way was no match for his alabaster American privilege. When you can watch a white man who entered a theatre and killed a dozen people come out unscathed, you start to believe you’re invincible. When you see a white man taken to Burger King in a bulletproof vest after he killed nine people in a church, you learn that the world will always protect you."

"Si, sono disposta a scommettere il mio ultimo dollari che lui fosse conscio del clima politico di quel paese, ma il privilegio è una droga fortissima. Lo sballo del privilegio gli ha detto che i precedenti del nord corea di fare degli esempi dei cittadini americani che osano sfidare il loro sistema legale rigido non era una sfida per il suo candido privilegio americano. Quando puoi vedere un uomo bianco entrare in un cinema e uccidere dozzine di persone e venirne fuori illeso, inizi a credere di essere invincibile. Quando vedi un uomo bianco entrare in un burger king con un giubbotto antiproiettile dopo aver ammazzato nove persone in una chiesa, impari che il mondo ti proteggerà sempre".

Si, è una serie di deliri senza senso, questa non sta bene con la testa, sul serio. Però comunque le danno spazio, le danno visibilità, ampia visibilità, così che possa vomitare il suo odio razziale contro i caucasici mascherandolo da "lotta sacrosanta". Io la manderei in nord corea a scrivere stronzate, poi vediamo se è colpa sua che ha "violato la legge".

"What a mind-blowing moment it must be to realize after 21 years of being pedestaled by the world simply because your DNA coding produced the favorable phenotype that such favor is not absolute. What a bummer to realize that even the State Department with all its influence and power cannot assure your pardon. What a wake-up call it is to realize that your tears are met with indifference."

"Che momento sconvolgente deve essere stato realizzare dopo 21 anni messi sul piedistallo dal mondo solo perché il tuo codice DNA ha prodotto il fenotipo preferito che non è il preferito in assoluto. Che peccato realizzare che perfino lo state department con tutta la sua influenza e potere non ti può assicurare il perdono. Che svegliata è realizzare che le tue lacrime sono accolte con indifferenza"

Quando dicevo che malcelava il suo cinico piacere mi riferivo a questo. Decisamente non vedeva l'ora che qualche "maschio bianco cis" venisse condannato per una stronzata, che è incerto pure che abbia commesso dal canto mio. Eh ma i sjw sono per la giustizia, sono antirazzisti wawawawawawa (wawawa è il bla bla bla di chi delira, se non si fosse capito finora) tutto giustificando il loro razzismo e ingiustizia con "non lo è se è contro i bianchi". Coglioni al quadrato.

Questa stronzata è stata scritta a caldo dopo la notizia dell'arresto, quello che questa "donna nera", non poteva essere altro, ha sentito la notizia. Quello che non sa, o che non ha voluto sapere, è che dopo il processo Otto è finito in coma con pesanti lesioni cerebrali. Le autorità nordcoreane sostengono che il coma sia avvenuto a causa di un sonnifero somministrato dopo l'insorgere di "botulismo attivo".
E' stato liberato dopo quasi un anno, in cui è sempre rimasto in coma, e dopo una settimana dal suo rientro è morto.

Sono fortissimi i sospetti che lo studente sia stato torturato a morte dopo il processo, e chissà che anche la confessione non fosse stata strappata con torture e minacce. Non gli hanno rotto nessun osso, ma il danno cerebrale indica chiaramente che è stato come minimo preso a pugni in faccia per un lungo periodo, ma qualsiasi sia stata la tecnica di tortura usata è chiaro che lo hanno tenuto quasi un anno aspettando che i segni scomparissero.



Quindi abbiamo un regime dittatoriale sanguinoso che uccide innocenti per cazzate, che tortura a morte tali innocenti, che si inventa i reati (come "lasciare una bibbia in hotel", che cazzo di reato è?) ma che non viene condannato dai SJW perché la vittima è stata un "maschio bianco cis privilegiato".

Cosa vogliamo dire a questa gente? Io ho finito gli insulti

Articolo al completo, ma leggerlo è cancerogeno
Notizia della morte di Otto, ucciso solo per la sua nazionalità ma ai sjw va benissimo perché bianco.



7 commenti:

  1. Comincio a pensare che stiamo vivendo un medioevo intellettuale.

    RispondiElimina
  2. Al di là del fatto che io eviterei la korea del nord come la peste: questi razzisti che criticano il razzismo vadano pure a farsi una gitarella laggiù. Posso parlare di gente che in korea del nord ci è stata (senza, ovviamente, citare questa gente: si dice il peccato, non il peccatore...) e che potrebbe raccontare per un millennio di fila delle miserie che ha visto laggiù. Ma i "guerrieri della giustizia sociale" ci vadano! Tocchino con mano cosa vuol dire vivere sotto una ferrea dittatura al cui confronto perfino il fascismo era moderato! Se tornano vivi (ne dubito) poi forse la pianteranno di gongolare per la morte di uno solo perché era maschio e bianco.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sterminano milioni di asiatici da decenni e non dicono nulla, ammazzano un maschio bianco etero e dicono che ben gli sta visto che era maschio bianco.
      Io non lo so veramente

      Elimina
    2. Non lo so, l'autrice insiste un po' troppo sul sesso e colore della pelle, ma credo che volesse intendere che se la bravata fosse stata compiuta in America sarebbe stato visto come un "college prank" e non come un reato capitale. Non vedo, ma magari mi è sfuggito, il passaggio in cui è felice dell'accaduto e dice che ben gli sta a sto povero studente. Tra l'altro nel tuo copia-incolla hai dimenticato questo passaggio, che secondo me spiega il punto di vista di chi scrive l'articolo meglio di molte impressioni a caldo:
      "Otto Warmbier is now facing a decade and a half of hard labor because he lacked both good judgment and respect for the national autonomy of a country which has made its hatred for and vendetta against America unequivocally clear."

      Poi oh, i SJW sono delle piaghe peggio delle cose che dicono di voler combattere, e proprio per questo bisognerebbe evitare di mettersi al loro livello

      Elimina
    3. Ho scritto che è malcelato, non ce non ci ha provato a non nasconderlo.
      Si vede chiaro e tondo che sta strumentalizzando la cosa, anche perché non si può essere nemmeno sicuri che lui fosse stato realmente colpevole.

      In un paese simile ti fidi di una confessione fatta senza avvocati e senza tutele legali? In un ambiente ostile? Senza prove?

      Elimina
    4. In un paese simile non mi fido di niente, mi è piaciuta la Corea del Sud e ci tornerei ma in quella del Nord al momento non ci andrei neanche per tutto l'oro del mondo. Colpevole o no, è stato trattato ed ammazzato come una bestia e in un paese civile queste cose non devono succedere.

      Non voglio giustificare nessuno, e ti ripeto che anche io sono convinta che l'abbia incentrata troppo sul colore della pelle e sul sesso, ma per il poco che ci sono stata ti posso dire che certe zone dell'America non siano proprio il paradiso dei diritti sociali delle minoranze, e né io né te possiamo immaginare cosa voglia dire trovarcisi in mezzo (per fortuna). Fermo restando che continuo a non leggerci tutto questo entusiasmo (malcelato o no), ma non posso convincerti di una mia impressione (come tu non puoi convincermi della tua)

      Elimina
    5. Non si risponde al razzismo con altro razzismo.
      La situazione americana non è delle migliori, è vero, ma viene ingrandita parecchio e ingigantita da certi movimenti razzisti verso i bianchi.
      Insomma, gli USA erano una vera e propria fogna, adesso molto meno, rimane razzista ma le persecuzioni da parte del governo non esistono.
      Cazzo l'ex presidente è nero, qualcosa vorrà anche dire (almeno spero)

      Elimina