lunedì 12 giugno 2017

Il Wife riding è sessista

Non hanno pace, qualsiasi cosa vedano che coinvolge una donna è sessista, tutto. Wonder woman? Donna forte? No, sessismo: si depila le ascelle (uno undici). A parte questo esempio alcune geniali femminarde si sono imbattute nell'evento di Carfagnana: il Wife riding, che è un gioco a cui partecipano le coppie sposate, ma anche con altri parenti o amici. Ovviamente ci hanno visto sessismo e degradazione della donna... tanto per cambiare

Wife riding

Il gioco consiste in una corsa ad ostacoli in cui l'uomo trasporta in spalla sua moglie, o una donna fra le sue amicizie o familiari, in cui lei partecipa al gioco attivamente, si vede anche dalla locandina.
Lui la trasporta e lei compie un'azione, si divertono tutti.

Tutti tranne le feminazi, addestrate con odio, risentimento e puttanate a valanga a vedere il marcio dove non c'è. Sto parlando ovviamente di abbatto i muri, per gli amici "abbatto i neuroni" o da parte di un genio (vero, non detto ironicamente, si capisce pure) "abbacchio i muri".

Secondo loro infatti il solo fatto che l'uomo trasporta la donna è sessista, degrada la donna, la rende un "peso morto" e "una figura passiva". Insomma ripetono a pappagallo le puttanate che già hanno sentito riguardo altri argomenti, e c'è anche da dire che pure lì sono abbastanza esagerati (magari non privi di fondamento come in questo caso, ma sicuramente ingranditi).


Mai giocato a "cavalluccio" da piccoli con gli amici? Ecco, avete degradato tutto il mondo!
Sia voi che i vostri amichetti, segnati a vita dalla degradazione, ora sono visti come oggetti e lavorano come fermaporte in qualche sede di associazioni ridicole come "salviamo la muffa dei muri".

Ovviamente non è successo, giusto? Forse perché si parla di un gioco, forse perché far trasportare ad una donna che pesa 50 kg un energumeno che ne pesa 80, correndo per 150 metri e superando gli ostacoli (che consistono nel preparare valige o altra roba) spappolandosi ginocchia, femori, dischi vertebrali sudando dal dolore delle dodici ernie che stanno esplodendo non è proprio quanto si possa definire "umoristico".

Ah giusto, sessismo! L'uomo e la donna sono uguali, guai a dire che la donna non è forte quanto un uomo (cit), però se alzi le mani su una donna sei una merda perché è più debole di un uomo (ri cit), però se dici che la donna non può fare le stesse cose di un uomo sei un porco maschilista (ari cit) però un uomo non può essere stuprato da una donna perché non è forte abbastanza (ULTRAAAA combo di stronzate, tutte sentite sul serio).

Sono andato a vedere nella pagina condivisa per vedere in quanti ci vedevano sessismoh (™) fra chi vive la cosa in prima persona o ce l'ha in casa. Manco ad avere la sfera di cristallo non c'è mezzo commento che si lamenta della cosa, ma solo gente che ci scherza o ci vuole partecipare, donne comprese.

Ma io mi domando una stracazzo di cosa: non sarebbe peggio se si escludessero del tutto le donne? Relegandole ad un angolo, come se non servisse a nulla giocare con loro, scherzare, parlarci, condividere momenti che non siano cucina o scopa?
Ma ovviamente l'occhio clinico per scovare le stronzate ce l'hanno solo loro, e certo! Segreghiamo le donne perché qualsiasi cosa facciano insieme agli uomini è sessista, perché segregarle e averle solo come madri o cuoche non è affatto quello che dicono di voler combattere, e non da ieri.

Sempre più esterrefatto da questa isteria. C'è da dire che fortunatamente pare che solo "lei" e le admin della pagina, insieme a due o tre altre ultras dell'indignazione sessistah (™) la vedono così, ricevendo per lo più commenti in cui si dice "non ci vedo nulla di male".

Ridicolizzare la donna perché partecipa ad un gioco, io veramente non so come cazzo facciano a vedere il marcio ovunque...

Torna utile un piccolo video demmerda fatto a cazzo di cane in 10 minuti che ho pubblicato nemmeno da molto, in cui una donna vede un uomo che semplicemente passeggia e urla indignata:



Il link, che se mi viene chiesto gli mando l'NWO a casa a fargli appassire i gerani.



Il bosco di Timber è cambiato...

2 commenti: