Ridicola delegazione grillina in Venezuela

Questo fatto ha dell'incredibile, seriamente si fa fatica a credere che un simile livello di imbecillità e fanatismo possano esistere realmente al di fuori delle trollate del web.
Una delegazione grillina costituita da Manlio di Stefano e altri due si sta facendo un giro del mondo per ingraziarsi i voti degli italiani all'estero, quando è sbarcata a Caracas, capitale del Venezuela e sappiamo benissimo in quali condizioni versa quel paese, hanno messo su un teatrino osceno da far cascare le palle a chiunque.

Cervelli bruciati

La conferenza grillina a Caracas, dicevo prima, ha qualcosa di incredibile, surreale, sembra un racconto, sembra la trama del seguito di idiocracy. Non sembra vero, non sembra possibile una dimostrazione tanto vile di idiozia e imbecillità.
La domanda è: a cosa cazzo stanno pensando?

Dicevamo: sono andati a Caracas a prendere i voti degli italiani residenti in quel paese, e già qui contiamo la prima cazzata visto che votare il governo in Italia è l'ultimo dei loro problemi.
E hanno anche fatto storie per la presenza dei giornalisti, seconda stronzata, solo i dittatori hanno problemi con la stampa.
Visto che non c'è due senza tre, la conferenza inizia con la solita solfa pentasmerdata che ormai ha preso alla nausea: Honestà, taglio degli stipendi, Russou e "democrazia dal basso*" (purché il lurido basso, il popolino infame, non sia in disaccordo con peppe crillo*).

Ma ci hanno pensato gli italiani bloccati in Venezuela a fargli notare che della loro manfrina non gliene poteva fregare di meno. Dopo aver criticato il voto dei cinque stalle contrario ad inchiodare il governo Venezuelano alle proprie responsabilità hanno affermato:
"Spero che non andiate a raccontare fuori quello che diciamo qui dentro, perché altrimenti la pagheremo tutti. Credo sia abbastanza ingenuo pensare di poter discutere con un regime fascista come quello venezuelano"

Già solo da questa affermazione si capisce che clima si respira in Venezuela, paese che preferisce arrestare gli imprenditori che chiudono i battenti per mancanza di materia prima additandoli come causa della crisi, come se potessero cagare anche plastica e acciaio oltre la merda...
Hanno paura, molta paura, e la cosa è confermata anche più avanti.

I grullini, dall'alto della loro sfacciataggine ignorante, hanno anche il coraggio di alterarsi!
"Siamo deputati e senatori della Repubblica, ma quale ingenuità? Noi con i venezuelani vogliamo discutere e abbiamo votato contro il documento Casini perché prevedeva l’ingerenza di un paese straniero nei fatti del Venezuela"

Che teneri! Ma che bella minestrina di cazzate hanno dato da sorbire a gente disperata! O ragà, la guerra alla Germania nazista è stato un errore, ingerenza di paesi stranieri con i fatti dei tedeschi!!11!!111!!


Ovviamente la risposta ha innervosito ulteriormente i presenti.

Un altro di loro infatti prende parola:
"Noi abbiamo paura, voi forse non sapete come si vive qui. Per favore alzi la mano chi è stato sequestrato o ha avuto l’esperienza di un famigliare rapito"

Hanno alzato la mano praticamente tutti, altro chiaro segno delle condizioni in cui versa quel paese: inflazione al 1200% che si sta mangiando tutti i risparmi, nessuna pensione o stipendio pubblico perché le casse dello stato sono VUOTE, criminalità serpeggiante, stipendi privati che non valgono un cazzo appunto perché la moneta è carta da culo usata a causa della stampa selvaggia, eccetera eccetera eccetera.

Di fronte a qualcosa di così grave avranno sicuramente capito tutto e umilmente chiesto scusa...
"Insomma, pensate che anche in Italia si sta male, ci sono tanti giovani senza lavoro a causa delle scriteriate politiche del governo Renzi, abbiate un po’ di empatia. E diciamo che ci sono anche cose buone in Venezuela come il programma di musica nelle scuole"

EH! VOLEVI! (cit) stocazzo che hanno capito, anzi hanno rincarato la dose!
Anche in Italia si sta male!11!! C'è disocupazioneh!11!!11!! Ha stato renzi con lu trattore, mica come qui che nemmeno trovate medicine e rischiate di morire di fame, malattia o delinquenza da un minuto all'altro!!11! Uno undici centoundici.


Ma io dico che questi si sono svalvolati il cervello! Ma sul serio, ma quanta arroganza e fanatismo devi avere conficcati in quella crapa inutile del cazzo per dire a gente che rischia di morire ed è bloccata in un paese allo sbando che tu stai peggio? Come cazzo si permettono!?
La musica nelle scuole salva tutto il casino fatto, un po' come quando qualcuno giustifica mussolini dicendo "eh ma ha fatto le bonifiche!11!".

Come cazzo si fa!?

Per concludere, gli italiani bloccati in quel paese hanno domandato cosa avessero intenzione di fare per tirarli fuori di lì. Quelle sono le preoccupazioni di chi è bloccato in un inferno, non delle votazioni farlocche sul blog di grillo o di votare i pentasmerdati.

Poi me ne arrivano, i "signori" elettori di questi prodigi dell'intelletto umano, a dire "SE SEI KONTRO I CINQUE STELLEH SEI PIDDINO SEI PAKATO SEI DALLA PARTHE DEI KORROTTI", no imbecille, non sono dalla parte di nessuno, solamente non mi metto dalla parte di idioti analfabeti che se si mettessero a coltivare le patate riuscirebbero a far crepare 10 milioni di persone di fame.
Fonte

Nessun commento:

Posta un commento