mercoledì 1 febbraio 2017

PETA chiede a Games Workshop di togliere le pellicce da Warhammer

Ormai sono del parere che PETA non sappia più cosa inventarsi per giustificare la propria esistenza, fatta di animali ammazzati a centinaia, rapimenti di animali domestici unicamente per sopprimerli, banane e cetrioli fra le gambe negli spot per il veganismo e la guerra contro i pokemon.
Stavolta se la prende con Warhammer e con il fatto che alcuni personaggi indossano la pelliccia...

Non è dimostrazione di forza


Secondo loro è fuori luogo che dei guerrieri veterani dimostrino la loro capacità in battaglia anche indossando delle pellicce, perché bla bla bla gli animali poverini.
Mettere le pellicce sui personaggi quindi fa passare il messaggio che indossare pellicce è cosa normale, quando "nel 2017 non deve esserlo".

Lasciamo stare le considerazioni sulle pellicce reali, vogliamo parlare di cosa cazzo è il mondo di Warhammer 40.000?

Guerra, morte, distruzione, spade motosega, mech giganteschi e miriadi di morti (letteralmente genocidi), spessissimo cruente, inquisizioni e dittature. Tutto questo non importa a PETA, a peto importa solo della pelliccia.
Sia chiaro, trattandosi di un gioco in un universo, fra l'alto, di fantasia qualsiasi considerazione sui "messaggi" che offre sono da prendere e usare per pulircisi il culo dopo la cena messicana.
Quindi non solo peto fa la puttanata di prendere qualcosa nato per intrattenere come qualcosa nato per inculcare o educare, la solita stronzata che si usa per denigrare qualcosa che non piace come il gioco o videogioco, ma lo fa in maniera completamente miserabile, focalizzandosi solo sugli animali.

Senza contare che gli animali in quel mondo sono totalmente in linea con la brutalità del contesto che li circonda... ne avessero azzeccata una oh!

Quello che cavalca il lupo è alto due metri e mezzo, più l'armatura. Secondo peto quel lupo è un animaletto pucciosetto indifesino innocentino
Ma il vero punto focale è che le persone possono anche essere smembrate e morire male, ma guai a toccare gli animali!
Un po' come quando se la presero con Assassin's Creed per la caccia alle balene. Già il nome è tutto un programma, anche per chi non conosce la saga, il fatto che si preoccupino per quattro cetacei ignorando bellamente le schiere di vittime è più comico che ridicolo.

Dai, bisogna essere cerebrolesi. Fra l'altro a vedere il loro stesso sito non c'è mezzo stronzo che gli abbia dato ragione, forse mezzo perché "Games Workshop usa materiali non ecologici!11!", tutti gli altri li stanno prendendo per il culo, e forte pure!
Oltre a quelli che si sentono presi per il culo per aver finanziato peto e vedere i propri soldi usati per stronzate intergalattiche come questa. 

"Oh hey, siamo una organizzazione milionaria multinazionale, scriviamo una letterina per togliere le pellicce da delle miniature e vantiamocene pure, huehuehuehuehue!11!"

Herp-a-derp.

Io spero vivamente che dopo tutte le cazzate fatte la gente smetta di finanziare questi nazisti del ratto fognario, perché decisamente vedere gente che non lavora e viene pagata per frignare che a Warhammer (letteralmente martello da guerra, cioè rendiamoci conto sin dal nome che messaggio dà) ci sono le pellicce fa unicamente incazzare.
Poi si lamentano delle live di Zeb con le donazioni!

Annuncio trionfale della peto con tanto di commenti totalmente contro

9 commenti:

  1. Proporrò agli sviluppatori della serie Warhammer 40000 di mettere gli attivisti della peta che peta tra i nemici da abbattere a mazzate.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io li farei mettere come bestiame nei recinti

      Elimina
  2. E niente, mi sono risollevata la giornata.
    Davvero cose da non credere

    RispondiElimina
  3. Di questo passo dovremo aspettarci un'iniziativa per la protezione dei draghi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero: in Dragon Age Inquisition ce ne sono almeno una dozzina che vengono fatti fuori dal protagonista e dalla sua squadra. Com'è che i petomani non scoreggiano le loro puttanate astronomiche su questo gioco?

      Elimina
    2. Per non parlare di Skyrim, un genocidio proprio!!

      Elimina
  4. Tecnicamente, quello rappresentato in figura, farebbe parte degli Ultramrine, una divisione degli Space Marines appunto dell'universo W40K.
    Da wikipedia: Ultramarine sono considerati uno dei più grandi capitoli di Space Marine dell'Imperium dell'Uomo. Guerrieri coraggiosi e molto disciplinati, gli Ultramarine da diecimila anni seguono fedelmente i precetti del loro Primarca.

    Fantasia a parte trovatemi un animalista che rispecchi almeno un decimo di questa descrizione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In verità quello è un Lupo Siderale, un diverso capitolo di Space Marines.
      Molto ispirati ai vichinghi, come capitolo è estremamente individualista, con ognuno dei suoi membri che cerca la gloria in battaglia in maniera da aggiungere un nuovo capitolo alla sua "saga" e che hanno molto poco amore per i dettami del suddetto primarca degli Ultramarine.

      Da notare, inoltre, che le pellicce che indossano (cosa che è una caratteristica solo loro tra i modelli di Space Marine) se le sono guadagnate combattendo e uccidendo a mani nude e senza armatura lupi grandi come automobili. Se poi vogliono essere più fighi degli altri combattono questi lupi ancora più grossi fino a quando non li sottomettono e li cavalcano in battaglia, come il modello dell'immagine

      Elimina
  5. Ma veramente quello è un Lupo Siderale a cavallo di un Lupo Fenrisiano

    RispondiElimina