Gruppo segreto femminile su Facebook e la violenza sugli uomini



Recentemente un gruppo segreto di Facebook chiamato "bad girls advice", messo su da gente australiana, è finito sui giornali più di una volta per via dei suoi contenuti. In una occasione avevano messo su un thread dove le "gentil pulzelle" raccontavano e ridevano delle loro "imprese" di violenza contro i loro compagni, in un'altra per aver messo alla gogna e sputtanato un povero cristo dopo un appuntamento andato male.

Ovviamente nessuna recriminazione verso il genere femminile

In un periodo in cui i gruppi segreti di facebook di qualche povero mentecatto, dove si diceva di tutto e di più su delle ragazze ignare, vengono strumentalizzati per la solita becera propaganda antimaschile, notare come si taccia maliziosamente sulle controparti femminili conferma solamente il bias antimaschile che questa società di merda influenzata dal feminazismo più becero.

Voglio vedere che si inventano stavolta per giustificare questa merda e continuare a dire che "il problema sono gli uomini".

La prima porcata, la violenza domestica, proviene da una fonte che spesso e volentieri non è affatto affidabile, infatti l'articolo è abbastanza esagerato: l'episodio becerissimo non è esattamente la norma del gruppo.

In ogni caso secondo le admin del gruppo si trattava di una singola discussione dove il gentil sesso elencava e rideva delle loro violenze contro i loro fidanzati, fra cui rientravano accoltellamenti, sfregi ai genitali, oggetti scagliati in testa, investimenti con la macchina, vetri rotti addosso con tanto di tagli a profusione ecc ecc, tutto nato da una cretina che ha litigato con il compagno e voleva sapere il peggio che avevano fatto le gentildonne ai loro compagni.

E si sono aperte le porte dell'inferno: le ragazze, protette dalla segretezza del gruppo, hanno snocciolato tutto quello che di solito tengono segreto, insomma si è scoperchiato il pentolone di merda cotta e ricotta della sottovalutata violenza contro gli uomini, che secondo alcuni non esiste ma che in contesti simili ecco che viene fuori:


"Gli ho tirato una forchettata sulla coscia, un'altro l'ho spinto contro il muro, e quel ciccione cazzone c'è passato attraverso (muri ameregani fatti di cartoncino e gesso), così gli ho fatto riparare il buco"
Ha pure dovuto pagare, o riparare lui, i danni causati dalla sua aggressione...


"Colpito con una forchetta, l'ho rovesciato con la macchina, lanciato giù dalla macchina, tirato un pugno sul naso, lanciato ciotole, telecomandi e qualsiasi cosa sulla sua testa"
Pensa che casino verrebbe fuori se un uomo investisse la compagna con la macchina per ripicca...


Gli ho tirato una sedia attraverso una porta a vetri. La porta si è distrutta e lo ha tagliato a merda. Inutile dire che non ha più fatto il saputello con me"
Risposta: "Respect" (lo facessero degli uomini cascherebbe l'apocalisse con Abadon che si incula tutto e tutti)


"Gli ho tirato una testata e l'ho fatto svenire mentre ero ubriaca e lui guardava le altre"
"L'ho colpito con la macchina e gli ho fatto pagare i danni", con tanto di plauso delle altre dolci pulzelle.


"Leggendo mi stanno venendo delle idee per il marito" "A dire il vero sono molto seria *seguono icone di coltelli*"
"Lanciato una patata sulla sua testa, lanciato una tazza sulla testa, lanciato una bottiglia di birra sulla testa, lanciato una pietra sulla sua costosta V8, rincorso con un'ascia"
Rincorso con un'ascia! Messo sotto con la macchina! Se lo faccio io mi danno tanta galera che fa prima a finire la civiltà umana che la detenzione!


"Letteralmente investito con la macchina. Tutto perché era halloween e mi sentivo in colpa perché non avevo comprato dolcetti per i bambini e ci stavo male"
Cioè fa una cazzata e si sfoga tirando sotto il compagno con la macchina. Ah ma "il problema è il maskio bianko privilegiatoh patriarkatoh gombloddoh!!1".
"Gli ho tirato un portatile sulla testa. Non avevo realizzato che non era il suo e ho dovuto rimborsare quel cazzo di pezzo di merda. Ne è valsa la pena"
Con tanto di plauso di un'altra molestatrice di compagni.


"Investito con la macchina (dice che non stava guidando ma solo direzionando, mah) accoltellato alla coscia (un altro ex), lanciato il suo amplificatore e cassa addosso, tagliato la sua faccia da tutte le foto e mandato un sacchetto con tutte le sue teste (un ricoverino in un centro di igiene mentale no?), lanciato l'anello di fidanzamento sulla sua macchina incrinando il parabrezza, trovato le sue sigarette e tagliate tutte. Potrei andare avanti ma c'è la polizia online qui"

La discussione è stata eliminata il giorno dopo da una admin, non voglio puntare il dito contro il gruppo in sé, che non è nato per "coordinare la violenza domestica sugli uomini" come conclude il daily mail, anche se alcuni episodi sono ugualmente beceri.
Come quando un tizio ha avuto un appuntamento con una ragazza, che è andato male e poi aveva aggiunto che avendola conosciuta su Facebook ha notato che dal vivo era diversa che in foto (photoshoppati te, come se servisse a qualcosa...) e da qui è partita la gogna pubblica contro il maschio bastardo che ha detto alla tizia che era brutta e non gli andava bene, sputtanato e insultato a là Lucarelli per non aver fatto un benemerito cazzo.

Ma lasciamo stare e torniamo al discorso. Non punto il dito contro il gruppo, ma da quanto è emerso è chiaro e lampante che la violenza domestica contro gli uomini esiste, arriva a vette di violenza identiche a quella contro le donne ma soprattutto viene percepita come cosa buona e giusta dalla gente.
Ma nessuno si è stracciato le vesti per definire il genere femminile come malvagio, violento, vizioso, malato, da far estinguere, inutile, da rinchiudere nei campi di concentramento e tutte le puttanate che sono state dette sugli uomini.

Puttanate che guardacaso giustificano la violenza contro gli uomini. Un po' come fecero i nazisti: spararono tanta di quella merda sopra gli ebrei che quando andarono a prenderli per ammazzarli la gente invece di difenderli li sputtanava e li vendeva ai nazisti.

Notizia dell'appuntamento finito in gogna
Notizia dell'elogio della violenza domestica ai danni dei compagni


2 commenti:

  1. Beh, su "La fidanzata psicopatica" la tizia aveva chiesto al pubblico testimonianze di comportamenti da fidanzata psicopatica... e ha dovuto cancellare il post per via delle cose che erano state scritte.

    Qui il post in cui spiega la cancellazione:
    https://www.facebook.com/FidanzataPsicopatica/posts/1506735429367280?match=ZGVudW5jaWFyZQ%3D%3D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche lì hanno scoperchiato il vaso di pandora, ma ancora la società ipocrita e le feminazi demmerda continuano a guardare dall'altra parte

      Elimina