venerdì 10 febbraio 2017

Games Workshop risponde a PETA



E' di qualche tempo fa la notizia che peto, acronimo di Poveri Ebeti Troppo Onanisti, aveva chiesto a Games Workshop di togliere le pellicce dai personaggi di Warhammer 40.000 perché "promuovevano la violenza" bla bla bla. Non dissero nulla riguardo i personaggi che indossavano pelle umana, importa sega se ricordano il nazismo (anche se non è certo usassero la pelle umana come nei famosi paralumi), quello non importa a loro. In ogni caso la Games Workshop ha risposto, in modo pubblico, sul suo blog The Regimental Standard:

Fur the emperor!

Il titolo del post, che agli occhi di uno stolto potrebbe sembrare perculatorio ma non lo è, è Fur the Emperor, introduce il divieto ai soldati di indossare le pelli degli xenos uccisi perché "inaccettabile", perché la loro condotta deve essere quello che li distingue dagli sporchi Orchi, i miserabili Eldar e le oscene forze degli Archenemy.

The majestic clawed fiend, timido e docile finché non provocato*
*da cose come avvicinarsi entro un miglio da uno di essi
Il post è un tripudio di riferimenti alla violenza del mondo di Warhammer 40.000 in cui viene inserito il "divieto" di indossare pellicce, con addirittura un elenco delle cose che si possono o non possono fare.
Si può uccidere il nemico e farne saltare in aria il corpo.
Si possono tagliare arti, teste e così via del nemico.
Si può schiacciare tutto quello che si muove.
Ma non si può indossare la pelle degli animali...

Hanno fatto le stesse considerazioni che hanno fatto tutti insomma, ma la frase migliore è questa:

"In summary, violence is necessary in war, but better to die of the cold than soil your soul by embracing the corrupt or the alien."
"Ricapitolando, la violenza è necessaria in guerra, ma è meglio morire di freddo che lordare la propria anima stringendo a sé la corruzione degli alieni".

Semplicemente meraviglioso, immagino già i tubetti di preparazione H che useranno alla PETO dopo essersi visti presi per il culo per l'ennesima volta, pagherei per vedere la loro faccia, perché mi sa che a forza di sparare cazzate per profitto hanno finito col crederci sul serio.

Ma a ben pensarci aspettarsi un altro tipo di reazione sarebbe stato quantomeno ingenuo, anche se la risposta è arrivata in modo originale sotto forma di missiva ai soldati imperiali.

Link a Fur the emperor

5 commenti:

  1. Giusto per specificare, "Archenemy" sono gli dei del Chaos e i loro seguaci.

    RispondiElimina
  2. Oddio, che bella notizia. Temevo che la GW si cagasse in mano e desse conto a quei falliti della PETA! FOR THE EMPEROOOOOOOOOOOOOOOR!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma c'è gente che dà retta a quegli squilibrati?

      Elimina
    2. In Italia no, ma nel mondo anglosassone ci sono quelli che si cagano in mano appena un qualche sciroccato minaccia di fare causa. In questo caso si capiva benissimo che era una goliardata fatta dalla PETA per darsi visibilita', e la GW gli ha risposto a tono.

      Elimina
    3. Dimenticavo, non so se hai notato il "pensiero del giorno" alla fine: "Sii sano di mente, o perderai il dibattito prima ancora di iniziare." Primo, non e' una delle quotes del Codex. Secondo, se non e' una frecciata alla PETA dimmi tu cosa e'.

      Elimina