sabato 28 gennaio 2017

Una sadica assassina alla marcia delle donne contro Trump

Quando ho visto la cosa sono rimasto sbigottito, io stesso che nel torbido del feminazismo ho rimestato tanto e mi ci stavo sentendo male, così ho fatto qualche ricerca e purtroppo era tutto tristemente vero... alla "marcia delle donne" contro Trump ha parlato in pubblico sul palco donna hylton (minuscolo d'obbligo), facente parte di una organizzazione "per le donne carcerate", ex galeotta per il rapimento, tortura stupro e assassinio di un sessantenne gay.

He was a homo anyway

Le parole di una sua complice quando ha commentato lo stupro ai danni dell'uomo (la leggenda vuole che ad essere violenti sono solo gli uomini, alla faccia del cazzo), e dopo il fattaccio ne hanno  nascosto il cadavere in un bauletto.

Non è rimasta affatto pentita della cosa, commentando con "era omosessuale in ogni caso" lo stupro col bastone di metallo lungo un metro.
Il caso era troppo efferato per lasciarla andare con una pena blanda perché donna, così si è fatta 27 anni di galera. Adesso è fuori e milita in un gruppo "per i diritti delle donne nelle carceri", che fra le altre cose persegue l'obbiettivo di far trattare diversamente le donne nelle carceri. Nel senso ulteriormente? Abolire magari completamente il carcere, perché si sa che l'utero è prova empirica di bontà ed è sempre colpa degli uomini, ad esempio quello che hanno torturato stuprato e ammazzato le aveva provocate con la sua omosessualità patriarcale!

E non solo è così ridicolo che un essere così spietato e disumano sia in una associazione che chiede un trattamento più morbido delle donne nelle carceri (sessismo a manetta proprio), ma questa qui è pure salita sul palco della "marcia delle donne" contro Trump a parlare pubblicamente di come sono oppresse.

Cioè fanno una marcia contro qualcuno perché definito misogino e omofobo e lo fanno dando voce ad una che definirla omofoba è completamente riduttivo sapendo cosa ha fatto ad una persona perché omo... coerenza e idiozia a palate.

Ma come cazzo si fa, dico io, protestare contro qualcuno dando voce e mischiandosi con gente che è di migliaia di ordini di grandezza peggiore?
Trump non è un genio, si sa, anti scienza e con mire protezionistiche in economia decisamente non è un gioiellino del progresso, ma cazzo se quelli che protestano contro di lui sono peggio!

Donne afghane prima dell'arrivo dei talebani, prima che le obbligassero e veli e bruka con botte e uccisioni
Non solo spaccano tutto danneggiando i disgraziati che lavorano, non solo cantano "allahu akbar" mentre indossano veli e burka in delle manifestazioni "femministe", alla faccia delle donne iraniane e afghane che quando salirono al potere i fanatici schizzati religiosi che hanno fatto piombare dei paesi civili nel medioevo, peggiorando di mezzo secolo le condizioni delle donne e degli omosessuali in quei paesi nel giro di pochi anni. Non solo questo, dio cristo contro ogni principio del femminismo, ma adesso danno pure fiato ad una fogna ambulante capace di immani atrocità e che non ha dimostrato, nemmeno per finta, un po' di rimorso.

Siamo al delirio... ormai queste di femminista non hanno più nemmeno la patetica scusa della "definizione del dizionario": elogiano l'oppressione femminile da parte di fanatici religiosi invasati (purché siano musulmani), sono razziste e sessiste (il maschio bianco eterosessuale nemico pubblico numero uno) e adesso permettono ad una omofoba assassina a sangue freddo e sadica di parlare a nome loro mentre marciano contro qualcuno che secondo loro è il male incarnato.
Applausi, abbiamo visto il fondo del baratro e abbiano constatato che stanno organizzando degli scavi per renderlo ancora più abissale.



Una assassina che in televisione, in una intervista, ha affermato che le donne sono oppresse e silenziate (mentre parla in televisione eh, come lamentarsi che non c'è bel tempo mentre ci si abbronza) e che afferma che le prigioni "sono piene di donne nere e marroni", e alla domanda del perché risponde "per via della deumanizzazione!". Eh si, povera vittima della deumanizzazione, è andata adolf hitler sopra un povero disgraziato e lo ha stuprato perché gay, oltre alla tortura e l'uccisione, e ha pure la faccia tosta di urlare all'oppressione. Ma vaffanculo va', vaffanculo veramente.

(Nota, è vero che le donne nere hanno più possibilità di essere arrestate rispetto quelle bianche, ma sono comunque avvantaggiate dal bias "femminile", infatti sono comunque avvantaggiate rispetto gli uomini bianchi con pene inferiori e una minore probabilità di andare in carcere).

Concludo con una minchiona che si mette l'hijab dicendo che è una scelta femminista, peccato che le donne musulmane che non lo mettono vengono picchiate o uccise per la loro "ribellione"...



E queste dicono di essere per i diritti delle donne... e come no!
Non capiscono un cazzo di cosa succede attorno, altrimenti non vedo perché accusano di misoginia e stupro chi saluta una donna per strada ma proteggono chi opprime le donne urlando all'islmaofobia o xenofobia.

Sono profondamente disgustato da questa gente...
Articolo sull'omicida infame


3 commenti:

  1. Sto cominciando a tenere che se queste persone inizino a prendere il sopravvento, si potrebbe creare un movimento maschilista estremista che potrebbe ricevere molte adesioni a causa di questa situazione...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aspetta a vedere le femministe che inneggiano alla sharia e al burqa

      Elimina
    2. Ho appena letto, non ho parole per commentare questo schifo insensato.

      Elimina