Arrestato l'honesto nuovo che avanza Raffaele Marra



Le accuse sono di corruzione riguardo la sua casa, che avrebbe comprato con uno sconticino di mezzo milione di euro, quando lavorava nella giunta alemanno (proprio lui, proprio quello che ha mandato a puttane l'intera Roma) e che ora si è riciclato, in perfetto trasformismo italiano, nel fedelissimo del sindaco Raggi, del partito degli honesti e diversi che avrebbero mandato "tutti a casa".

E il PD? E renzi che fa?



Reazione media di chi non vota qualcuno per il programma che propone ma perché più invasato verso il mo' vi mento di un integralista dell'isis, come se comportarsi in modo infantile (diciamolo, una volta per tutti, i bambini puntano il dito contro altri per scrollarsi di dosso la responsabilità di quanto fatto, magari sputtanando il prossimo) possa aiutarli nella figura di merda fatta.
Ma forse li aiuta a barricarsi nel loro fanatismo invasato squilibrato...

Sta di fatto che Raggi, la bella sindaca (sessismo!) di Roma, lo ha messo a capo del personale, insomma mica faceva le fotocopie...
Ed era stata criticata per la scelta, appunto uno che ha lavorato con alemanno, in aria di indagine e così via, tutt'altro che "nuovo che avanza" insomma, ma lei lo ha difeso con le unghie e con i denti.

Anche contro altri pentastellati, questo va detto, ma a detta di qualcuno grillo, dibba e di maio hanno pesantemente insultato chi aveva sottolineato che stavano "riciclando il peggio".
In effetti c'è da domandarselo: come è possibile che il nuovo che avanza, quelli che dovevano mandare a casa la vecchia politica, interrare i morti viventi (cit grillo), rimettere in mano ai cittadini (la fava) il controllo della politica mettere come proprio braccio destro uno che si è fatto 3 precedenti giunte e che era sospettato, ora indagato (ma con l'arresto immagino siano piuttosto seri), di corruzione (appunto, alcuni 5 stelle stessi già sapevano e denunciavano)?

"Chiedetevi perché sono sempre qua" Un'idea ce la siamo fatta, Raffaè, ma è meglio stare zitti
Questi fatti sono normali, la politica ci ha abituati, purtroppo. La corruzione e lo sterco affogano la politica, quello che infastidisce, e parecchio anche, sono i tifosi da stadio grullini che ancora pretendono di fare finta che il proprio partito preferito gne gne gne sia uguale identico agli altri.
Uscirsene con "e allora il pd? E Renzi che fa? I marò? Il cane dei marò? Le foibe? Le unghie incarnite?" è solo prova che si vuole continuare a tenere il salame marcio di fronte agli occhi.

Capisco che inizialmente potesse sembrare una buona soluzione, ma una volta che si sono rivelati per quello che sono, un partito come un altro con grossi interessi economici a motivarlo (basti pensare al blog mulimilionario di grillo e l'aumento di traffio "per questioni politiche"), che è stato sputtanato a usare una collaudata e purtroppo efficientissima macchina di disinformazione e bufale (La cosa, tze tze e la fucina e dall'estero l'hanno riconosciuto come la principale fonte di balle e falsa propaganda anti europa e pro russia, un clone internettaro di berlusconi e merdaset. Le somiglianze sono numerose: zio silvio usa la sua televisione per propagandare quel cazzo che voleva, una volta al governo infettava pure i canali rai per propagandare il cazzo che voleva, così fa grillo che usa internet e i social per propagandare quel cazzo che gli pare.

Chi ancora non capisce questo o non sta seguendo nulla di tutto questo o è completamente rincoglionito.

Nessun commento:

Posta un commento