giovedì 25 agosto 2016

Daniela Martani e la frase indegna sulle vittime del terremoto

Come purtroppo sappiamo a far peggiorare l'umore, già distrutto da una tragedia tanto grave, c'è sempre lo sciacallo e il cretino di turno. Come quel gran genio che si faceva i selfie fra le macerie o i complottardi che straparlano di "terremoto artificiale".
Ma a volte trovi pure un'esponente di spicco del mondo "vegardo", che ripudiata perfino dai ben poco moderati 100% animalisti si distingue in frasi molto poco felici. Stavolta però l'ha sparata al momento sbagliato e contro la gente sbagliata

Allora è il karma!


Come a dire che gli inventori dell'amatriciana se la meritavano una catastrofe simile, l'ex gieffina, trombata alle scorse elezioni con appena 40 voti (e si incazza pure se dici che ne ha preso 20), Martani ha commentato così la morte e la distruzione causate dal terremoto (immagini fornite da Il muro del disagio):


Si è spinta tanto oltre che ormai i vegani non la sopportano più (e sarebbe ora che tutti i vegani moderati isolino i soggetti estremisti con azioni plateali, per mostrare che non hanno il supporto di nessuno).

Ovviamente è stata travolta dalla shitstorm e dalle polemiche. Polemiche giustissime vorrei sottolineare.

E poi, puntuale come il cagotto dopo il messicano, ecco che la nostra eroina del grande fratello, accortasi dell'enorme puttanata fatta, invece di chiedere umilmente scusa e farsi perdonare in qualche maniera, si gioca il jolly preferito dei codardi: anno stati gli accer (cit) (screen da Senti che puzza)



Insomma, sarebbe entrato qualcuno sul suo account e avrebbe scritto cattiverie sulle vittime del terremoto al posto suo. Non ci ha creduto nessuno, men che meno chi la conosce e sa bene che non è nuova a uscite infelici di questo genere, eccone una piuttosto recente (screen da Idioti senza Frontiere):

Ma chi conosce i vegani estremisti sa già che vedere scene di gente felice per la morte dei "mangiacarogne" non è affatto raro. Vomitevole si, raro per niente.
Ma vogliamo analizzare unicamente questi fatti?
La signorina Martani si trovava a Los Angeles per una serata nel locale Caffè Roma, che ha cancellato la serata in segno di solidarietà e si è dissociato dalle sparate della gieffina.
Ma appunto per questo si può notare benissimo che i post incriminati, millantati di hackeraggio da parte di chissà chi (se chiedi a Berlusconi sono i comunisti, se chiedi a grillo ha stato il piddì, se chiedi a qualcun altro viene fuori pure Voldemort sposato in nozze ortodosse con l'orso Yogi in letargo) hanno tutti la geolocalizzazione di Los Angeles.



Che strano eh. Ah ma non dobbiamo pensare male: chi ha hackerato il suo profilo, anzi i suoi profili (si sono dati da fare eh, appena visto il terremoto sono corsi ad hackerare i suoi profili social per scrivere una cattiveria! Ci si sono impegnati forte eh!) non ha disattivato la geolocalizzazione, ma si è ben premurato di attivare posizioni fittizie o usare proxy abilmente settati per far risultare Los Angeles come posizione.

Hanno pensato proprio a tutto questi hacker! Non avevano altro da fare che lavorare per sparare una vegardata da un profilo vegano...

Finché non vedo le carte pubbliche della polizia postale che indagando ha rintracciato l'hacker (che poi come ha fatto a riprendere subito il suo profilo se era stato hackerato?) non crederò ad una singola parola sulla questione "hackeraggio". E' la classica scusa che usano quelli che dopo averla sparata troppo grossa vogliono comunque fuggire passandola liscia.

Chiedesse scusa cazzo, invece di aggiungere degrado al degrado.



14 commenti:

  1. Be anche alcuni estremisti cattolici hanno dato il loro, a quanto pare ora le unioni civili per i gay causano i terremoti. Mi chiedo a questo punto perché la Groenlandia esista ancora visto che ha approvato le unioni civili nell'ottantanove

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Minchia certa gente andrebbe spedita ai lavori forzati

      Elimina
  2. Ho brutte esperienze con i vegani estremisti e ormai riesco a inquadrare questa gentaglia in poche parole, sembrano tutti fatti con lo stampino. Per questo non credo alla storia dell'hackeraggio.
    Gli hacker non sono affatto persone stupide.
    Neanche il più stupido dei lamer penserebbe una frase simile.
    E la battutaccia sulla "lobby dei macellai" incastra definitivamente la Martani.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ha cambiato di nuovo versione...
      Siccome la storia dell'hacker non attacca è stato un italiano che ha scritto dal suo pc durante una festa...

      Elimina
  3. È confortante che la tempesta di merda le sia arrivata dai suoi stessi compagni di fanatismo. Cioè: è talmente estremista che perfino i vegardi fino ad ora considerati estremisti si sentono in dovere di prendere le distanze dalle sue sciacallate sulle spalle di un paese distrutto da un terremoto. Poi, chiaro, qui si fa come i nostri politicanti da strapazzo: si tira il sasso e poi si nasconde - o si tenta invano di nascondere - la mano. Concordo con Digital Puglia 1: nessun hacker che si rispetti andrebbe a mettere il becco sul profilo di una tale pazza scatenata scrivendo troiate nel suo stesso stile; inoltre, anche questo "italiano che ha scritto dal suo pc durante una festa" non reggerebbe, perché una persona del genere avrebbe scritto con ogni probabilità troiate a sfondo sessuale per farle fare una figura di merda. Ma a chi la vuol dare a bere?

    RispondiElimina
  4. Io non riesco a capire da quanto tempo la parola "SCUSA" abbia iniziato a costare soldi, ma ne deve costare talmente tanti da non riuscire a essere una spesa sostenibile da qualsivoglia comune mortale; la giustificazione del "mi hanno violato il profilo" oppure "una terza persona ha scritto dal mio pc", è la classica maniera vigliacca di tentare di ripulirsi dal fango di una figuraccia, questa non è solo una cosa che fanno in pubblico, ricordo quando ancora ero alle prime armi con fb -ma non con l'informatica-, di un tizio che dopo aver detto una puttanata sul mio conto si scusò in quel modo "è stato violato il mio profilo", poi quando gli chiesi come aveva fatto a recuperare nuovamente le credenziali dopo così poco tempo e se avesse fatto denuncia, ha cambiato versione "è stato un mio amico che voleva fare uno scherzo", ma quando gli ho nuovamente detto "ma tu come fai a permettere ai tuoi amici di usare il pc mentre contemporaneamente condividi link" allora ha messo la coda in mezzo alle gambe e ha detto "non sapevo che, non pensavo che", solite stronzate.
    Schifosi.
    La mia speranza è che questa qui si veda la carriera tagliata per sempre, e che sia l'inizio della fine dell'estremismo vegardo anche se non credo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non costa soldi costa immagine, costa il fatto di aver preso coscienza di aver sbagliato, di aver essere additati come fallibili dalla comunità che ti segue o addirittura idolatra...
      Gente che non alcun talento se aver partecipato al gf conta solo su questo se perdi consenso vieni dimenticato se perdi consenso ti tocca lavorare...
      Quindi ti barcameni in un mix di sciacallaggio/perle di saggezza/mostrare quanto si è in per sbarcare io lunario...

      Elimina
    2. Non costa soldi costa immagine, costa il fatto di aver preso coscienza di aver sbagliato, di aver essere additati come fallibili dalla comunità che ti segue o addirittura idolatra...
      Gente che non alcun talento se aver partecipato al gf conta solo su questo se perdi consenso vieni dimenticato se perdi consenso ti tocca lavorare...
      Quindi ti barcameni in un mix di sciacallaggio/perle di saggezza/mostrare quanto si è in per sbarcare io lunario...

      Elimina
    3. Dal mio punto di vista non chiedere scusa è una minchiata.
      Anche perché come ben sappiamo i vegani estremisti non sono nuovi a queste uscite, anzi se ne vantano, per cui è doppiamente vigliacco tentare di nascondere la mano, solo perché stavolta la si è fatta troppo grossa

      Elimina
    4. Anche secondo do me è una minchiata ma nelle loro teste probabilmente non lo è...

      Elimina
  5. Mah, non so.
    Chiedere scusa e ammettere di aver sbagliato, è sintomo di intelligenza, quindi i fan del personaggio pubblico in questione, dovrebbero essere ancora più orgogliosi di lui se ammette un proprio errore! O no?

    Comunque, a proposito di personaggi pubblici che dicono stupidaggini, oggi è uscito Matteo Viviani che s'è fatto un selfie con la moglie presso il centro trasfusionale di arezzo, scrivendo questo post:
    ***
    Matteo viviani, presso: centro trasfusionale arezzo
    DONARE IL SANGUE?

    Io e Ludmilla c'abbiamo appena provato:

    "Dobbiamo prima fare una visita approfondita, ma adesso non possiamo".

    Io: "Quindi"?

    "Quindi tornare tra un ora o due".

    "E se è tutto a posto effettuerete il prelievo"?

    "No... quello eventualmente un altra volta ancora".

    "Ma scusi mica c'è l'emergenza sangue per il terremoto"?

    "No... in realtà non c'è nessuna emergenza".

    ... come dire... a parte il fatto che ti passa la voglia di donare, a noi, sinceramente, girano le palle.
    ***
    è sulla pagina fb di Matteo Viviani
    anche lui andrebbe sputtanato un tantino!

    RispondiElimina
  6. ...chissà se Matteo Viviani dirà pure lui che gli hanno violato il profilo???

    RispondiElimina
  7. update: Matteo Viviani ha messo un altro post in merito alla donazione del sangue, ma a sensazione mia, ha peggiorato le cose... Ci sono situazioni in cui si dovrebbe solo stare in silenzio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si ma vabbe', parliamo di una iena...
      Oggi al TG ho sentito che l'AVIS ha diramato un avviso di non donare più sangue perché sono intasati e non riescono più a gestirlo (insomma sembra che l'emergenza sia passata) e sto coglione va lo stesso e si lamenta pure che altri sono andati prima di lui...

      Elimina