martedì 26 luglio 2016

Salvini offende Boldrini con una bambola gonfiabile. Sessismo?

Credo che ormai il fatto lo abbiano visto tutti: salvini dal palco di un raduno di mentecatti ha tirato fuori una bambola gonfiabile e ha detto "abbiamo qui la sosia della boldrini".
Che sia chiaro sin da adesso così magari gli stronzi che non leggono o non capiscono sega non mi polemizzano (speranza vana immagino): condanno il gesto, è una buffonata da quattro soldi, una porcata, una salvinata insomma. Quello che voglio analizzare è l'accusa di "sessismo"

La donna non è una bambola gonfiabile

Ha risposto boldrini su facebook, e un po' tutti accusano il mearder della lega di aver fatto "sessismo". Ora, sinceramente, la cosa mi sembra un'esagerazione totale.

Si sta scadendo nella fallacia logica totale, cioè se si insulta una persona non ci si incazza perché ha insultato quella persona (che gli insulti può meritarseli o meno) ma si fanno i salti mortali concettuali indirizzando l'insulto alla categoria che quella persona dovrebbe "rappresentare" per il solo fatto di esistere.

Un genio: a capo di un partito che ha insultato i "terroni" perché "non lavorano mai" e non ha lavorato un solo giorno in vita sua... e laggente lo votano, pure quelli del sud. Più geni di lui.
Un po' come quando un paio di dementi di buzzfeed hanno pubblicato il video misandrico in cui si domandava "che effetto fa essere dello stesso sesso di donald trump?". Perché non chiedermi se non mi vergogno di essere nato maschio come Hitler allora, via, buttiamola ancora più in merda no?

E non volendo ho già fatto l'esempio...

Ma veramente offendere una persona femmina equivale a offendere il genere femminile mondiale?
No, anzi sostenere il contrario è unicamente una sorta di ricatto morale, di scudo, di bambinata alla "specchio riflette". Un becero modo di evitare non solo le offese gratuite, come in questo caso, ma anche critiche e satira, cosa molto grave e che spesso, purtroppo, funziona.

Magari sono io che do della stronza a quella cretina che scriveva "vorrei vedere un uomo massacrato a sangue, con un tacco a spillo ficcato in bocca" (che è andrea dworkin, mai abbastanza maledetta) e sto criticando una emerita cogliona conclamata, e in questo caso accusare di sessismo è una merdata bella e buona per driblare la critica, per deviare l'argomento, per buttarla in merda e uscirne da eroi.
Quando si è solo dei filistei.

E che non mi si ripeta la puttanata del "è sessista perché non c'è un insulto simile per li uominih!!11" undici undici undici, perché è tutta la vita che sento dire cazzate del tipo: "per la salsiccia mi tocca prendere tutto il maiale" "con un dildo lo sostituisci" e simili, e addirittura certe famose feminazi si permettono di definire gli uomini dei "dildo che camminano" ("To call a man an animal is to flatter him; he's a machine, a walking dildo. It's often said that men use women. Use them for what? Surely not pleasure" valerie solanas, anche questa mai maledetta abbastanza).

E scusate se nessuno è insorto a urlare "SESSISMOH" quando ad essere offesi sono gli uomini, in toto, in maniera beceramente sessista e pregna di odio. Ma a chi cazzo vogliono prendere per il culo quando dicono che non esiste un insulto pari alla controparte? Ma vaffanculo.

Alla luce di questi fatti mi sono abbastanza rotto i coglioni di sentir urlare sessismo ad ogni piè sospinto. Primo perché del sessismo vero non gliene è mai fregato un cazzo, anzi se è contro gli uomini ben venga, secondo perché a gridare al lupo al lupo alla fine non viene più nessuno. Insomma si arriverà al punto che i veri casi di sessismo e discriminazione saranno ignorati a causa di questo comportamento da bimbimerda che pestano il piedino merdoso e fetido per terra.

Alla affermazione di boldrini, e di tutte le feminazi e idiote del cazzo, rispondo:
L'uomo non è un dildo.
Perché molte lo dicono ma nessuno risponde, allora lo faccio io.
Perché vedo feminazi lamentarsi della frase "la mia donna" ma che non dicono una sega quando una donna definisce "cazzo" il suo compagno. Andate in culo.

Aggiornamento:
Visto che i commenti in cui mi devo difendere sono ormai decine su decine, rispondo qui e fanculo le perdite di tempo:
"Fosse stato un uomo non avrebbero mai insultato in quel modo" nel blog di grillo tempo fa hanno scritto chiaro e tondo che Renzi ce l'ha piccolo, con pure un'immagine con scritto "piccolo così".
Sputtanati da questo sito, nessuno ha urlato al sessismo, allo scandalo, all'offesa del genere maschile, al tricche ballacche e le cammellate.

Ma non è quello il punto, tanto si sa che di queste cose i sjw se ne sbattono, alla faccia dell'uguaglianza, il punto è che non è vero che "fosse stato uomo non l'avrebbero mai fatto".

"Agli uomini non insultano per difetti fisici"
Nano, testa d'asfalto, puttaniere (infiliamocelo, visto che è la controparte di puttana), gobbo, scheletro, porco e chi più ne ha più ne metta.
La politica è diventata merda, ma cercare di far passare il messaggio che è più merda per le donne rispetto agli uomini è semplicemente la tattica delle feminazi.

E veniamo alla definizione di sessismo, che ormai l'ho letta fino alla nausea:
"Tendenza a valutare la capacità o l'attività delle persone in base al sesso ovvero ad attuare una discriminazione sessuale."
Salvini la disprezza per quello che fa e sostiene, salvini la insulta da anni, e anche stavolta la motivazione del disprezzo (che continuo a condannare, non voglio sentire cazzate) non è l'essere donna della boldrini, ma le sue dichiarazioni e idee.

5 commenti:

  1. Vedi, non son del tutto d'accordo, anche se in gran parte.

    Per me non è sessismo tout-court, ma è comunque un insulto sessista. Ad esempio, non era sessismo il "bambolina" rivolto alla Raggi, così come non lo sarebbe stato se l'avesse paragonata a un fermacarte o cose così. Non è "sessismo" perché non è generalizzato alle donne, ma un briciolo di sessismo di fondo c'è.

    Bisogna anche però ricordare che quando vuoi offendere qualcuno lo fai su argomenti che fanno più presa, ed è normale. Se è donna, se è negro, se è basso, grasso, omosessuale o ha difetti fisici evidenti. E quando non hai nulla di palese a cui appigliarti, puoi sempre mettere in discussione la virilità, dando del senza palle, del cazzo moscio e cose così.

    Il punto è che... cosa ci si aspetta? Se vuoi insultare qualcuno, già il fatto che tu voglia insultare fa capire che non ti farai scrupoli, altrimenti anziché insultare avvieresti una discussione pacata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' un insulto a sfondo sessuale, non sessista.
      Altrimenti se facciamo passare tutto per sessista finisce che non si può più dire un cazzo a nessuna donna che altrimenti la stai criticando perché sei sessista.

      Elimina
  2. Bisogna prendere gli insulti del maschio alfa dei baluba verdi per quello che sono: l'espressione di una mente talmente piccina da non riuscire ad opporre agli avversari altro che toni forti e gravi offese. Lì hai ragione: la Boldrini avrebbe dovuto lasciar correre, dimostrandosi così almeno venti livelli superiore al baluba verde - invece ci è cascata con tutte le scarpe e ha raccolto la provocazione. Il baluba verde non aspettava altro per ringalluzzirsi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No a dire il vero non intendevo quello.
      Ha ragione a sentirsi offesa, del resto quella di salvini è una porcheria bella e buona. Non ha ragione a buttarla sul "le donne non sono bambole gonfiabili".

      Dove sta scritto che ha rivolto l'insulto alle donne? E non ha rivolto l'insulto a lei unicamente perché donna.
      Perché un commento simile?

      Ma ormai in questo mondo non puoi nemmeno più dire che un film fa schifo che ti accusano di sessismo. Hai voglia a spiegare che qua il sessismo non c'entra...

      Elimina
    2. È proprio lì che la Boldrini ha raccolto la provocazione: per quanto il baluba verde sia, appunto, un baluba verde, era proprio sulla questione "sessismo" che voleva stuzzicarla, anche se non l'ha affermato esplicitamente. E una risposta valida a quella battutaccia non c'era: lei avrebbe dovuto semplicemente ignorarlo, almeno pubblicamente - poi fargli piovere addosso ogni sorta di denunce in privato, a titolo personale, questo sì. Purtroppo due cose sono fin troppo prevedibili: il comportamento del baluba verde in casi del genere - troppe volte s'è lasciato andare a battute implicitamente o esplicitamente sessiste - e il fatto che una donna, anche solo attaccata a titolo personale, finirà per vederci un attacco sessista.

      Elimina