venerdì 15 luglio 2016

Bambino di cinque anni seviziato, picchiato e umiliato dalla madre

Quando ho letto la notizia ho pensato alle feminazi. Ora, non credo il nazifemminismo c'entri direttamente con l'accaduto, che racconterò brevemente fra poco, ma c'entra con la propaganda diarroica che scagazzano ovunque da qualche anno a questa parte.
Propaganda secondo cui questi fatti, schifosi orripilanti e disumani, non dovrebbero esistere se non nella fantasia. Eppure...

Una madre con l'amica maltrattano bimbo di 5 anni


Questa madre, se così si può chiamare, ha seviziato per ben due anni il suo figlioletto, aiutata da una sua amica più demente di lei.
Le sevizie spaziavano dalla violenza psicologica, trattato come fosse un peso indesiderato, a quella fisica, picchiato selvaggiamente dalle due zoccole (altro modo di chiamarle non esiste, fanculo al femminismo in toto, ok?).

Addirittura sono arrivate a legarlo nudo e rinchiuderlo in un armadio per oltre 10 ore mentre le due zoccole si divertivano a Blackpool insieme alle due sorelle (si, ha due figlie femmine e non le maltratta, non so perché, spero vivamente non sia odio insensato verso il genere maschile) lasciandogli qualche caramella e cioccolatino.

No, non ho trovato una foto più vicina al fatto. Solo con uomini, ovviamente
Poi ovviamente c'erano le sprangate in testa e lo picchiavano usando i loro tacchi a spillo. Quando gli rompevano la testa la riattaccavano con la colla e vaffanculo.
L'ultima volta però il sangue non si fermava, così sono state costrette a portarlo in ospedale, dove finalmente si è scoperta la verità e hanno arrestato le due merde infami.

Il padre non viene menzionato, non si sa dove sia e se sia ancora vivo, ma sono sicuro che se fosse stato presente avrebbero immediatamente arrestato lui. Perché c'è questo pregiudizio feminazi.

Le donne sono gentili e mai violente, gli uomini sono sempre bestie

Ebbene si, mentre le feminazi propongono di abolire il carcere femminile perché le donne poverine sono fiorellini di prato e se vengono incarcerate è perché sono "intrappolate da un sistema pensato per gli uomini", mentre le corti sono fin troppo clementi con le donne perché rimane il bias della fanciulla indifesa e pura mentre l'uomo è brutto e cattivo, la realtà dei fatti è che la violenza femminile contro gli uomini è perfino peggiore della violenza maschile, perché le donne picchiano molto di più degli uomini.
E poi saltano fuori anche questi casi, che sono pure eclatanti, ma ricordiamoci che per via dei bias, fomentati e sfruttati dalle feminazi, un uomo nella quasi totalità non denuncia i casi di abusi perché non gli crederebbe nessuno e verrebbe addirittura deriso.

Altrimenti c'è il sempreverde victim blaming: se l'è cercata! Finalmente un uomo pestato! Ha sicuramente fatto qualcosa! Deve averla tradita!
E guai se si difende! Bastardo, merdoso, doveva subire, doveva andarsene, doveva fare qualcosa LUI perché lei poverina.
Perché l'uomo è un violento che ragiona col cazzo ed è 50000 volte più forte di una donna, fatto di pietra e senza sentimenti. Ah, il patriarcato...

Mi fa molto incazzare come io che credo nella (quasi) parità dei sessi (ci sono delle differenze e negarle è una coglionata assurda) vengo definito "maschilista", mentre chi si professa "per la parità" in realtà dipinge in modo esageratamente santo le donne e demonizza totalmente gli uomini, mentre al contempo urla che "siamo uguali".

E come no.

Insomma, sono stufo di questi pregiudizi che vedono la donna come un'eterna bambina (alla faccia del rispetto per il genere femminile fra l'altro, io le vedo come persone adulte fatte e finite e sarei "discriminatorio"? Ma vaffanculo va') sempre vittima e dalla bontà divina, quando la realtà è ben altra e ormai è stato visto e stravisto che generalizzare è sempre un errore.

Alla faccia del patriarcato a me pare che qua ad essere discriminati per il proprio sesso siano gli uomini, specialmente nei tribunali. Ma alla faccia del "è per la parità" delle feminazi questo problema non pare esistere, anzi vogliono direttamente non far condannare le donne, che tanto ha stato l'uomo con lu trattore.

Notizia

E aggiungo pure link
Germania: nella coppia le donne sono le più violente

1 commento: