mercoledì 22 giugno 2016

La carta per la promozione delle vaccinazioni

Ormai lo sappiamo benissimo: fra bufale, leggende metropolitane, rincoglioniti rampanti e complottismo ignorante le vaccinazioni vengono sempre più diffamate, facendo tornare la popolazione indietro di decenni per quanto riguarda epidemie e ritorno di malattie ormai debellate.
Per questo motivo è nata l'iniziativa de La carta per la promozione delle vaccinazioni.

La carta per la promozione delle vaccinazioni


Dal TeamVaxItalia è nata questa iniziativa che punta a coinvolgere professionisti, organizzazioni e privati nella divulgazione delle reali caratteristiche delle vaccinazioni.

La carta contiene delle linee guida e strategie corrette per divulgare nel modo più efficace i vantaggi della vaccinazione, mette nero su bianco sei principi che vanno osservati e permette a chi ha deciso di partecipare alla carta di segnalare qualsiasi violazione di questi principi.

Insomma è una sorta di rete di persone volenterose che vogliono sensibilizzare sulla faccenda, permettendo anche la coordinazione a livello locale, regionale o nazionale, ma anche al singolo di stampare la carta e distribuirla a chi chiede maggiori informazioni sui vaccini.

Tutto questo non è altro che attivismo, puro e semplice attivismo, che combatte il mare di ignoranza e menzogna che ogni giorno avvelena le menti ignoranti.



Dal mio punto di vista l'iniziativa è più che ottima.
Più gente c'è che fa sana e corretta informazione meno fa presa l'ignoranza e il profitto di certi personaggiucoli (ricordiamo che la balla del vaccino causa autismo è stata inventata da un avvocato che voleva fare cassa facile in tribunale).

Quello che fa un singolo per sensibilizzare potrebbe sembrare poco, ma poco in realtà non è.
E se di quel "poco" ce ne sono 10 mila versioni allora l'impatto sarà notevole.
Basta pensare ai danni che fanno gli antivaccinisti: quattro poveri mentecatti ignoranti come suole bucate di scarpe antinfortunistiche ammuffite che sono riusciti a scatenare epidemie e far riaffiorare malattie ormai debellate.
Non sono molti, sono semplicemente quasi incontrastati.

E contrastare l'ignoranza e la menzogna è l'unica via per fermarla. Di certo non la si ferma stando a guardare. E no, non è inutile, tutt'altro.
Insomma, lo sforzo è minimo: andate lì, stampate un po' di copie della carta e la fate leggere a chi ha dubbi sulle vaccinazioni. In caso si voglia/possa contribuire in modo più incisivo e impegnativo ci si può iscrivere e partecipare attivamente insieme agli altri.

1 commento: