mercoledì 2 marzo 2016

Tommaso Longobardi censurato su Facebook grida al complotto

E chi cazz'è Tommaso Longobardi, vi starete chiedendo voi, beh che ci crediate o meno non so nemmeno io chi cazzo sia, a parte quello che ho trovato nel suo post di denuncia alla censura: un lottatore di sistema. Così dice lui, insomma uno di quelli che dicono governo merda o qualcosa del genere. In ogni caso gli hanno chiuso la pagina facebook, su cui aveva 275 mila iscritti, e si è incazzato. Volevo fare alcuni appunti su quanto ha detto:

Siamo in dittatura

Esordisce così, con una foto, il rantolo di questo tizio che non avevo mai sentito nominare prima ma mi è stato segnalato dalla Madonna (è una battuta fatta con lei, non sono impazzito e non sto per correre per strada con una testa in mano), che sa tantissimo di gentismo 3.0.

E infatti è così, ma vediamo prima il rantolo:
"Alla fine ce l'hanno fatta, hanno distrutto 3 anni della mia vita"
Addirittura? Si può fare ricorso, suvvia, e poi una gentata qui e un post grillo là e si risolve tutto.

"Mi chiamo bla bla bla e non sono nessuno, non sono un giornalista, non sono un politico nè una persona collegata ad alcuna fazione poltica."
Il mio gentometro è scoppiato, il "nè" alla milanese è il tocco di classe.

"In anni di sacrifici per pagare gli studi ho visto, grazie ai politici, tutti i miei sogni svanire nel nulla"
Sempre colpa dei politici eh. Che parliamoci chiaro, molti sono cristallini quanto l'acqua di un pozzo nero a seguito di un'epidemia di virus intestinale che ha fatto perdere 10 kg cadauno gli inquilini di un palazzo di 200 appartamenti, però il marcio di questo paese non sono solo i politici e i loro amici. E' questo che odio dei gentisti... si guardassero attorno e notassero le truffe dei cittadini, imprenditori e "faccendieri" che siano, invece di puntare il dito contro gli altri punto e basta. Ma evidentemente non è nel loro interesse denunciare sul serio, ma lo vedremo fra un po'.

"proprio nel momento in cui le mie denunce iniziavano ad esser efficaci, proprio nel momento in cui stavo riuscendo a motivare centinaia di migliaia di italiani a prendere consapevolezza di tante porcate, Facebook mi ha censurato."
Coincidenze? Io non credo! Un abb... ah no, non sono lui. Un vaffanculo allora!

"Gestisco diverse pagine di denuncia e so bene come funzioni la censura su Facebook, arriva una notifica in cui ti si invita a cancellare un post e dopo qualche giorno finisce li. Sulla mia pagina non ho ricevuto alcuna segnalazione"
Non è vero un cazzo, detto dal gestore di altre pagine. Quando ti segnalano non ti dicono una ceppa di nulla, l'avviso arriva solo nel caso segnalino qualcosa sul tuo profilo, non sulla pagina.
Sento puzza di tentativo di far sembrare le cose strane, far apparire la cosa come inusuale, non normale e quindi instillare meglio il dubbio della censura di regime. Furbetto questo ragazzo!

"Sulla mia pagina non ho ricevuto alcuna segnalazione, non ho mai usato linguaggi inappropriati, non ho mai insultato o offeso nessuno e non sono mai stato bloccato per aver violato le condizioni di Facebook, eppure, la mia pagina è stata cancellata in pochi secondi. Senza una motivazione specifica, con un messaggio generico dove mi si diceva che potevo fare solo un appello, ma che se Facebook l'avesse rifiutato la mia pagina sarebbe stata cancellata in maniera definitiva. E bene il ricorso l'ho fatto, ma come volevasi dimostrare la mia pagina non è stata ripristinata."
Oh beh, adesso si che ci siamo! Una pagina che non aveva mai subito un blocco né segnalazioni (impossibile sapere se ti segnalano, visto che non ti arriva nessun avviso, altrimenti tutti eviteremmo i blocchi) che viene chiusa "senza dare spiegazioni".
Plotto gomblotto!

"Facebook ha preferito censurare una pagina che faceva semplice informazione alternativa e lotta al governo…"
Gentismo intensifies

Poi identifica il nemico: negli ultimi giorni ha combattuto contro l'utero in affitto e l'adozione di Vendola (ammazza che battaglie importanti oh, farsi tre quarti di cazzi propri è da vigliacchi! Gentismo vero vichingo!!!111!) ma tutto il resto era "lotta al governo Renzi". Identificato il nemico, creato lo scandalo, il gentismo prende profit.
Secondo me questo tizio verrà candidato fra i cinque stelle, vediamo se il tempo mi darà ragione o meno.

Non credo sia necessario commentare questa immagine...
Perché dico questo? Beh ormai è facile identificare quei testi mirati a intortare la gente, anche perché è quello che lui ha studiato per la laurea: in una intervista hanno detto chiaro e tondo che è laureato in scienze e tecniche psicologiche. Fai due più due e il piatto è pronto.
Il giorno stesso della sua laurea mette in pratica quanto ha studiato: ha dato fuoco alla sua tesi di laurea (so hardcore, fanne due copie e vaffanculo hai preparato il teatrino gentista, undici centoundici) per "protestare contro il sistema che mi ha tolto il futuro".
Gesto ripreso a piena chiappe... volevo dire piene mani da peppe crillo nel suo blog che riprende il video e le dichiarazioni di come i politici bla bla bla pensioni bla bla bla e tutto il repertorio gentista.
Direi che ha sparato sul sicuro puntando sull'antipolitica...

E siamo qua, a vedere il piagnisteo di uno che sa bene come usare le parole per intortare il maggior numero di persone (non è mica stronzo come me che parlo come mangio e non cerco di influenzare o leccare il culo di chi legge) che lamenta censure facendo sospettare si tratti dell'opera del governo quando le autorità non hanno controllo su facebook perché devono rivolgersi alla sede centrale negli USA e quelli col cazzo che collaborano se non in casi di reati gravissimi. Che manipola la realtà per far apparire i fatti come qualcosa di losco, quando magari ha solo fatto incazzare qualche difensore degli LGBT che gli ha segnalato i post contro Vendola e gli hanno messo offline la pagina.

Da una cazzata ne ha montato il grande complotto, tutto merito della laurea in tecniche psicologiche.
Fra qualche giorno riapriranno la pagina e intanto avrà sparso altre cazzate gratuite sul governo.
Che non è di certo perfetto, ma ci si domanda come mai si debbano inventare minchiate colossali per parlarne male...

In ogni caso questo ragazzo è uno dei tanti furbetti che circolano sul web. Mi piacerebbe avere un po' di quelle nozioni però, sono sicuro che tornano utili in più situazioni...


Ah, indovinate un po'? Hanno ripubblicato la pagina dopo poche ore. Non è che si è scusato per la storiella strappalacrime di coccodrillo, no no, ha ribadito le sue minchiatine.
Come del resto francesso sole lavatrice non ha mai ritrattato la sua manfrina per la macchina bruciata.

10 commenti:

  1. Sta di fatto che lo seguivano 270000 persone vuol dire che le cazzate che dici tu non le diceva lo hanno censurato xche era scomodo a qualcuno... il fatto e'che il lavoro di tommaso lombardi diceva solo la verità .....Caro Amico le cose scritte onestamente con verità fanno male a chi è disonesto...hanno venduto tutto quel che c'era di buono in Italia..anche il nostro avvenire..è non e ancora finita....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti è di nuovo online, dopo poche ore.
      E continua con la manfrina della censura di regime, cosa che non poteva essere.
      E tu la chiami verità.

      Vedi quale è il problema con la gente? Ignorante che crede a tutte le cazzate che gli lanciano in faccia, basta dire "hey, sono dalla tua parte!"

      Elimina
    2. ma che ha scritto sto tizio che ha scatenato la rappresaglia del regime?
      ma lei alla sua età crede ancora a babbo natale?

      Elimina
    3. Ma i complottardi li pagano a puntino di sospensione?

      Elimina
  2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  3. @Maria Gobbo
    Il Tomo delle Facce di Merda non censura nemmeno i fascisti; se hanno censurato questo Longobardi (ma chi cazzarola è?) è perché le sparava troppo grosse perfino per gli standard ultrarilassati di Zuckinoberg; se trecentomila boccaloni lo seguivano, è solo un chiaro segno che in Italia sempre meno gente è in grado di dare un calcione a quel criceto agonizzante che ha dentro il cranio. Complotti? Ma va'. Ho visto la sua paginetta dopo che l'hanno sbloccata: al confronto l'insetto sbroccomane fondatore del movimento 5 aneurismi cerebrali è il re dei filosofi. Sul fatto che l'Italia sia un covo di politicanti corrotti, ti do ragione; ma non c'è bisogno di inventarsi complotti su una situazione per la quale da troppo tempo ci perculano a stecca all'estero.
    (Ho sprecato troppe parole, purtroppo. Entreranno da un orecchio, grideranno "C'è nessuno?", ascolteranno l'eco e usciranno mestamente dall'altro orecchio.)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hanno ripubblicato la pagina, ridicolo lui e ancora più ridicoli quelle centinaia di migliaia di cretini che gli credono

      Elimina
    2. Ma appunto: Face-da-cul è pieno di immondizia ributtante nazistoide, razzista e violenta mi chiedo perché bloccare sto ragazzo che quanto meno certi livelli di schifo non li raggiunge.

      Elimina
  4. A me il Longobardi non piace manco per il cazzo. Lo trovo stucchevole, ultra-gggggentista e reazionario. L'unica volta che abbiamo interagito abbiamo litigato (o meglio, lui è andato in escandescenza e si è messo a starnazzare).
    Però mi chiedo perché abbiano bloccato la sua pagina quando Facebook è stracolmo di immondizia bufalara, razzista, nazistoide, violenta e offensiva.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le segnalazioni su facebook sono al 99% gestite da bot. Capita spesso che una pagina venga bloccata senza motivo apparente, non c'è nulla di strano

      Elimina