giovedì 24 marzo 2016

Recensione Resident Evil 6

La serie di Resident Evil compie 20 anni. Non l'ho conosciuta subito, diciamo che ho trovato il secondo episodio dopo la sua uscita, in ogni caso ero giovincello e posso dire che i primi episodi erano un gran bel divertimento. In occasione del ventesimo su Steam ci sono gli sconti, vale la pena comprarlo?

Recensione Resident Evil 6 - peggio del 5



Devo dire di essere uno dei pochi, a quanto pare, che non ha trovato il quarto episodio così brillante e bello come tutti dicono. Oddio, con i ganados hanno variegato un po' il gameplay visto che c'erano dei quasi zombie ma che riuscivano a usare armi, ma il porting dei comandi era pessimo e i ganados facevano girare i coglioni con quelle proposcidi che parevan più cazzi equini che venivano fuori dal collo quando scoppiavi la testa allo "zombie".
A parte quello era un buon gioco.

Poi venne il 5, scadente in maniera imbarazzante e più voltato all'azione che al survival horror. Le polemiche sul razzismo erano pura merda colante dal pannolone di un vecchio all'ospizio che suona il campanello per comunicare (si, è una cit.). Diciamo che bene o male faceva incazzare il taglio da film d'azione anni '90 in cui i protagonisti erano duri e puri "militarmente addestrati" che non si potevano girare mezzo secondo perché dovevano tenere d'occhio i dintorni. Yeah, come nei film! Peccato che faceva la guardia ad un cazzo di muro... ma vabbe'.

Ma il vero ridicolo nel rincorrere i film d'azione di serie B è arrivato con Resident Evil 6... madonna che pena! Graficamente non è esattamente avanzato, con texture che benedetto dio vaffanculo le console di merda che per cinque anni bloccano il progresso tecnologico dei giochi, ogni cristo di volta, ma non è quello il problema. Il problema è TUTTO IL RESTO!

Trama

Un altro party annullato per colpa degli zombie. Leon ricorderà il suo?
La prima campagna è quella di Leon S. Kennedy, proprio il personaggio con cui ho iniziato la serie.
Il filmato introduttivo non introduce un beneamato cazzo, tranne un senso di "ma che cazzo sta succedendo? Chi cazzo è quella?" brutto, nel senso che lascia disorientati e non incuriositi.

Poi prosegue meglio, con un'atmosfera opprimente di un campus universitario che è una vera e propria bomba ad orologeria che sta per esplodere, visto che tutti gli occupanti potrebbero risvegliarsi come zombie. In effetti il primo episodio, almeno nelle prime fasi, è quello meglio riuscito.
Peccato che il personaggio di Leon sia stato macellato e reso di poco spessore...
Per diverse volte ripete "like Raccon City" visto che il casino lo ricordava molto, e a ragione, ma in una scena non ha dimostrato mezza personalità: entri nella sala dove avevano preparato la festa, interrotta, per il presidente. Per tutto il tempo ho pensato alla festa interrotta di benvenuto per Leon in Resident Evil 2... avesse detto mezza frase a riguardo... che ne so, come "odio le feste interrotte dagli zombie" o qualcosa che rimandasse a quell'episodio. No, macché, fanculo chi se ne frega!

Poi arrivano i difetti: ad un certo punto ti accorgi che nessuno sopravvive, e che addirittura si inventano le scuse più ridicole per far morire i personaggi che non sono Leon e Helena, nonostante tutti gli sforzi fatti per salvarli. Ad un certo punto mi sono stupito che un soldato della BSAA, che aveva la stessa voce di Parker Luciani, almeno quella in inglese, ma non c'è stato nessun riferimento a quel personaggio, non fosse saltato in aria da solo come il cavallo in uno dei primi episodi dei Griffin.

Poi lo sterco: la campagna di Leon da interessante e divertente diventa merda: il boss finale.
Ma questo è un problema del gameplay...

In ogni caso la trama si consuma praticamente tutta con la campagna di Leon, la campagna di Chris dice qualcosa sul passato recente del personaggio (praticamente inutile) e su come conclude il favore chiesto da Leon, poi dopo il nulla cosmico... solo qualche informazione frammentaria, qualcosa che i vecchi RE avrebbero colmato con i classici fogli da leggere ma che ha fatto sfornare addirittura episodi a pagamento. La merda.

Gameplay

Una scena corri corri dove tieni premuto un tasto e poco più. Immagine migliorata di 100 volte, si sa come funziona
Il gioco è, come dicevo nell'introduzione, uno schifosissimo tentativo di fare un film d'azione e spettaccolare alla John Woo e fratelli Wachowsky. Fallendo miseramente in tutti gli aspetti messi sul piatto.

Il gameplay è semplicemente quello di uno sparattutto in terza persona abortito male usando medicine made in china illegali e tossiche, un sistema di controllo da far bestemmiare il papa, una varietà di azioni che vanno dal "giro giro tondo" di quella merda di leva analogica, corri corri che c'è il mostrino dietro (o qualsiasi altra scusa patetica) che ti insegue tieni premuto E e cambia direzione ogni tanto che fa tutto da solo peggio di ass assins creed (no, non è un typo), premi a raffica il tastino che apri la fottuta porta e spara 768 colpi per ammazzare uno zombie perché il puntatore laser va un po' dove cazzo gli pare.

E poi ci sono i J'avo... la versione zombie dei ganados in pratica, altrettanto fastidiosi e inutili. Sono praticamente infetti semi intelligenti, e grazie all'intelligenza riescono ad organizzarsi e usare armi, anche da fuoco. Ok, una buona occasione per variare un po' il gameplay... e invece no! Perché gli zombie poi non li vedi nemmeno in fotografia! Ci sono solo 'sti cazzo di j'avo. E certo, gli zombie non sparano e non sarebbe TPS spettaccolare cinema action Jason Statham Chuck Norris Bruce lee che piace ai bimbiminkia brufolosi nati l'altro ieri e che trovano belli i film della Asylum.
Nulla contro i TPS, il fatto è che pure per un TPS è fatto dimmerda! Appena ti colpiscono una volta finisci a terra, ogni santa volta, il che rompe i coglioni più di quanto possa sembrare.

Ma a parte infinite sparatorie e j'avo che si trasformano in maniera totalmente random in simil orsi, simil lucertole, teste di vespa doppie, teste a chela, braccia motosega che solo a dirlo suona ridicolo come un cappello di stagnola, gambe da grillo che lasciamo stare e addirittura gambe pipistrello che volano mentre il busto da sotto vi spara. Insomma hanno provato a variegare il gameplay rendendo il gioco una cosa ridicola, per quanto già combattere con zombie e mostri mutaforma sia parecchio fantasioso. Dicevo, a parte queste sparatorie che sono tutt'altro che divertenti, colpa anche di un sistema di controllo che ti fa bestemmiare tutto il bestemmiabile all'attuale livello di conoscenza il gameplay è una merda. Potrei fermarmi qui e lasciare la lista di uno dei paragrafi qui sopra, ma è meglio spiegarlo: hanno voluto fare una sorta di sparatutto spettaccolare il più variegato possibile, in cui per la metà del tempo combatti noiosamente in un TPS venuto male e nell'altra metà del tempo scappi, premi tasti in modo ossessivo o ruoti la fottutissima leva analogica del pad...

Scena: entri in una stanza, spari ai j'avo che incredibilmente finiscono (si, ci sono pezzi dove i nemici non finiscono mai) fai un giro, provi ad aprire la porta e arriva il mostrone che ti perseguita da inizio fino alla fine episodio, lo ammazzi facendolo saltare in aria venti volte, perché se non ripeti cento volte un'azione non è abbastanza divertente, e siccome è un boss insulso hanno sbloccato i j'avo infiniti che non fanno che rompere i coglioni. Dicevo, fai scoppiare lo stronzetto, passi la porta e che succede? E' di nuovo in piedi! E ti rincorre... che fai mentre ti rincorre? Tieni premuto E, che nella testa dei programmatori di Capcom è il miglior tasto possibile per lo sprint, e la direzione dove correre, il resto fa tutto da solo perché E è anche il tasto per saltare gli ostacoli e scavalcarli. Una merda. A rendere tedianti queste scene sono le inquadrature, pensate a far scena e spettaccolo piuttosto che paura e tensione, e necessitano di un pad analogico perché con la tastiera non c'è verso di cavarne piede. Devi premere 4 tasti insieme, cosa che una normale tastiera non prende. Vista anche la disposizione dei tasti ti servirebbero tre mani, e per finire se sfiori il mouse il personaggio finisce a girare a fanculo facendoti morire. Ho ripetuto una scena 14 volte per colpa dei comandi fatti con i coglioni pelosi, indovina se è stato divertente.

Ah, per schivare non è che premi una direzione e poi spazio, come nella maggior parte dei giochi che conosco, no no, devi premere Z per schivare a sinistra, X per schivare indietro, C per schivare a destra e 3 per schivare in avanti. Una merda abominevole, un porting fatto con il culo visto che da pad usi solo un tasto e le direzioni. Ma saranno coglioni?

Poi con la voglia di variare il gameplay si sono decisamente rincoglioniti... come scrisse qualcuno nelle recensioni: sembra che abbiano fatto fare il gioco a cento persone, e ognuno se ne è venuto fuori con un'idea diversa. Cento puttanate, tutte curate con il deretano e mezzo sfatte.
Esempio, mezzo spoiler: campagna di Jake. Dopo aver corso vent'anni rincorsi dall'ustanak, che solo il signore sa se ho sperato fosse una persona particolare, con un nome, un passato ed un motivo per rincorrere Jake in modo così ossessivo (no, non li ha, è solo un mostrone forte forte che non muore mai per far premere due tastini veloce veloce ai bimbimerda con la maglia sporca di nutella, punto), finisci in una grotta (si lo so, è random as fuck) in cui l'ustanak improvvisamente sembra essere diventato cieco (no, non era cieco, e no, la grotta non è buia visto che tu ci vedi benissimo) e per individuare i nemici che fa? Usa degli insetti... no, prima gli insetti non c'erano...
E così ti ritrovi in una fase di simil stealth in cui devi evitare di farti individuare dagli insetti che allertano il mostrone affetto da cecità momentanea che arriva e ti ammazza. Ma non che corre e ti prende, no, il gioco si interrompe e ti fa vedere l'ustanak che ti macella, così, anche se Cherry ti dice "nasconditi" e tu cerchi pure di farlo ma l'ustanak ti ammazza teletrasportandosi come Goku, visto che stava addirittura a 20 metri di distanza. Lammerda.

E no, lo simil stealth non è divertente... ti basta aspettare di fronte l'insettino, e appena si gira gli tiri un calcio rotante, che piace tanto ai bimbimerda, e fatto. Gli insetti hanno un pattern ben preciso, la mappa è un corridoio, quindi vedi dove si ferma e aspetti un istante, appena si gira lo elimini e passi avanti. Questo intendevo con gameplay che ha provato a variare troppo lasciando tutto fatto malissimo.

Superata quella scena c'è qualcosa di decente? Ovviamente no! Rincorrino! Apri una porta, girando quella cazzo di leva analogica o premendo WASD forsennatamente che porca puttana sembra avessero un feticismo, appena chiusa viene colpita. L'ustanak si è teletrasportato nuovamente! Cioè non hanno nemmeno messo un rumore di porta sfondata e l'ustanak che compare mentre chiudi la porta (mi sa che è un gioco fatto da programmatori scazzati, annoiati e pagati male, non c'è altra spiegazione) e mentre sfonda la porta che devi fare? Premere WASD 5 fottutissime volte in un corridoio di porte infinite, e più che romperti i coglioni per l'insulsaggine della scena e del doverla ripetere perché se usi la tastiera sei troppo lento a girare la porta, che pare abbia dei fermi lunghi venti metri visto quante cazzo di volte Jake gira la cazzo di ruota senza nemmeno Mike Bongiorno a fare gaffes, tu stai lì a domandarti: ma che cazzo di senso ha questo corridoio?
Poi attacchi il pad e apri tutte e cinque o sei le porte (se non hai il pad buona fortuna giovanotto) e che cazzo trovi alla fine del corridoio? Una caverna con un cingolato con la trivella, ma non puntato verso le rocce, no no, puntato verso la porta! Così ci sali e trivelli il culo dell'ustanak, ma lui non ci sta e se non premi i tastini veloce veloce diventa più forte del cingolato e ti respinge!
Alla fine lo sbatti al muro e lo trivelli (no, non è un doppio senso, è da prendere in modo letterale) in una scena che più caotica, random, senza senso, stupida, fatta male, noiosa e bastarda non si può.
Ditemi voi che senso aveva...

E si, metà gioco è così... sequenze in cui qualcosa ti rincorre, sequenze di guida con il sistema di comandi peggiore al mondo, sequenze di premi premi premi o gira gira gira... una palla mortale.
Fastidio e frustrazione.

Teste di vespa... sul serio, che cazzo di senso hanno?
Poi ci sono i boss finali, o meglio spesso il tormento dell'intero episodio... sono fatti talmente male che invece di dare una sensazione di terrore e una scarica di adrenalina durante la battaglia ti annoiano solamente e fanno sbuffare mentre guardi il soffitto. Immortali, invincibili, che a sparargli contro l'intero arsenale dell'esercito dell'Impero ottieni solo di fare due passi e ritrovartelo addosso più incazzato di prima e che ti costringe ad una sequenza uccidi neuroni di "tieni premuti due tasti e cambia di due gradi la direzione".

SPOILER ALERT: uno di loro diventa un T-REX, e quello che perseguita Jake per tutto il tempo lo sconfiggi tirandogli due pugni (si, dopo avergli sparato 1000 colpi di fucile di precisione, pistola ammazza elefanti, granate, bombe, e chissà quant'altro), però torna, e come finisce? Premi a ritmo i due tastini del mouse, poi muore perché gli lanci dei tubi, herp derp la peggiore merda frustrante e insoddisfacente mai vista...

Immagina di sconfiggere Gwyn con un quick time event: aspetti l'iconcina a tempo su schermo, premi il tastino a tempo, ripeti 10 volte e Gwyn muore. Come definirlo se non sterco?
Nessuna soddisfazione nell'ammazzarli. In RE3 Nemesis c'era appunto Nemesis, ma almeno lì compariva in una location e se lo stendevi ottenevi un premio succulento, dopo un po' si rialzava ma se scappavi scappavi. Qui no, qui se lo ammazzi non ottieni nulla (forse punti PB, nemmeno ricordo) tranne la possibilità di passare stanza, forse due o tre, e ritrovartelo di nuovo fra i coglioni.
Frustrante e fastidioso.

Ma veniamo a quello che è il peggior difetto del gioco: azione...

Un film d'azione di serie B

Si, perché si vede chiaramente che dopo le prime ore della campagna di Leon si sono sniffati i peli delle ascelle di anita sarkeesian e alterati da quella droga hanno fatto cagate abominevoli.
A parte i nemici random, le scene random, le trasformazioni random (teste di vespa, really?), il gameplay random, il premi e gira gira e premi c'è solo azione... falsa azione.
I controlli l'ho già detto non sono fluidi nemmeno per il cazzo, il sistema di puntamento è reso apposta per non riuscire ad abbattere gli zombi con pochi colpi, peccato che gli zombi non ci siano ma ci siano solo j'avo che sparano (o i mostroni che uccidi unicamente premendo il tastino veloce veloce dopo avergli sparato qualche colpo alla nuca, mica con strategia!) insomma hanno voluto fare una sorta di sparatutto con un gioco che non è uno spratutto e con un porting dei comandi che fa schifo. Aggiungiamoci la componente action waaaawwawawawawa che veramente mi domando che cazzo avessero in testa e il piattino è pronto. Un piattino di merda.

Hanno voluto strafare, tutto il gioco non ha atmosfera, non ha spessore, non ha trama, non ha un cazzo. Hanno voluto azione a tutti i costi, tanto che invece di trovare i fogli da leggere come da tradizione RE devi trovare dei medaglioni appesi, sparargli, uscire al menù principale e leggere il file sbloccato sparando a quel medaglione, file che 9 volte su 10 non ti dice una benemerita sega di nulla di concreto. Insomma, non volevano spezzare l'azione! Fuck yeah, azione a tutti i costi! Esplosioni a cazzo senza motivo, motociclette che volano giù per 30 metri e invece di distruggersi in mille pezzi e sfracellare i passeggeri continua a saltare di tetto in tetto fino alla strada, sistema di controllo dei veicoli ridotto alla merda perché devi premere il tastino per piegarti sotto il camion di benzina che poi esplode YEAH, oppure nemici che non muoiono mai perché deve morire macellato contro le pale di un elicottero caduto, oppure insegne al neon che esplodono senza motivo (si, il neon è composto da C4 e Semtex, non lo sapevi? Ma quanto cazzo è random 'sto gioco?) solo per creare un passaggio, nemici che non muoiono mai perché una impalcatura di metallo delle esplodere (sempre senza motivo) e cadendogli sopra li ammazza facendo scoppiare il pulman alle loro spalle che vola di qualche metro per scoprire una scala interna di un palazzo (???).

E no, non sto esagerando, tutte queste minchiate random e senza senso succedono veramente, unicamente per fare BOOM che evidentemente o piace ai bimbiminkia o sono convinti sia così e spettaccolo. No, non gioco Resident Evil per vedere i boom, i calci volanti, gli inseguimenti ad alta velocità con comandi del cazzo. Se voglio vedere quella roba mi guardo i film action di serie B degli anni '90, oppure the expendables, e che cazzo!

Conclusione
La merda! Il peggior gioco della serie in assoluto, lo schifo totale. Programmato da una software house schizofrenica che ha inserito mille cazzate per renderlo "d'azione" rendendolo solo di noia, mille variabili per renderlo variegato rendendolo solo approssimativo, casuale e ridicolo, un porting dei comandi che veramente lasciamo stare, una trama che si consuma in si e no 6 ore di gioco sulle oltre 30 che ti costringono a sorbirti.
Solo dei bimbimerda di 10 anni che non hanno mai giocato a nient'altro possono trovarlo divertente, e infatti un genio ha definito il gameplay divertente e molto vario, insieme ad altri geni che hanno reso la valutazione del gioco "positiva" e inducendo i poveri disgraziati come me a comprare una valanga di merda senza capo né coda.

Vuoi approfittare dei saldi? Punta su RE Revelations e Revelations 2, tutto un altro mondo.
Ciliegina sulla torta: vogliono fare un HD remaster di questa pila di merda fumante. Sul serio, bisogna essere imbecilli forte...

5 commenti:

  1. Sindrome del sequel: ogni numero aggiuntivo aggiunge schifo e toglie qualità ai precedenti. Funziona con quei romanzi sui quali poi l'autore costruisce saghe che non finiscono mai; funziona coi film in cui tutti quelli dal 2 in poi brillano solo di luce riflessa del successo del primo; ovviamente funziona anche coi videogiochi, perché anche qui i titoli successivi vivono unicamente del successo di quello che ha lanciato la serie. A un certo punto, scrittori, case cinematografiche e produttori di videogiochi devono decidersi a mettere la parola Fine ai grossi titoloni e cominciare a creare qualcosa di innovativo. Quanto alle recensioni, chiaramente l'aumento esponenziale dei bimbiminkia su web ha causato questo degrado, ma è come fidarsi di Tripadvisor per scegliere un albergo: in entrambi i casi, per me zero assoluto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A dire il vero i primi 3 sono molto validi, il quarto pure (code Veronica), poi c'è stato il quarto che un capolavoro non è, il 5 che faceva abbastanza schifo e il sei che è una troiata immonda.

      Ma con Revelations se la sono cavata bene.
      Dipende da come è fatto il sequel

      Elimina
    2. Vero: Resident Evil è andato bene per un po', ma adesso la sindrome del sequel se l'è presa in pieno; non sono andato a vedere i nomi del team di sviluppo di Revelations, ma secondo me non è il team che s'è occupato del 5 e del 6. Dacci un'occhiata e dammi una conferma o una smentita - se c'è una cosa che mi trita le palle, nei videogiochi, è la luuuuuunga sequenza dei titoli di coda che regolarmente si becca un ESC e sparisce.

      Elimina
    3. Ah ecco si, mi hai ricordato che in RE6 i titoli di coda non si possono saltare

      Elimina
    4. Il team di sviluppo di Revelations fortunatamente è diverso e fatto da gente con le palle che lavora anche nel team di Monster Hunter(gente in gamba, insomma) e gente che stava nel ormai defunto Clover Studios(quelli non emigrati nei Platinum Games). Figuratevi che il team di 5 è diverso da quello del 6(che sta progettando altri danni) e intanto quello del 5 ha fatto l'ottimo porting su pc del Rebirth, remake per Gamecube altrettanto eccellente del primo gioco.
      Ora ho io una domanda per Fabrizio: ma i comandi di RE4HD su pc fanno davvero così cagare o ho letto io male l'inizio dell'articolo?

      Elimina