domenica 13 marzo 2016

Adesso rompono i coglioni con l'olio tunisino

Ah laggente, quella massa incoerente di ignoranza e paura che vomita la peggior merda incoerente che vorrebbe far apparire come altruisti ma che spesso dimostra un miserabile egocentrismo e avidità.
Stavolta a far da spauracchio per il popolino medievale, che si caga sotto a vedere un fulmine, c'è il cattivissimo olio dei tunisini! Maledetti sanguinari tunisini e i loro cammelli!

In Siria e simili stanno nella merda, barconi stracarichi di gente arrivano quasi tutti i giorni.

La Gente urla "aiutateli a casa loro!!11" quando non urla di affondarli... vorrei vedere se ci fossero stati loro al loro posto e se lo avessero fatto verso gli italiani... ah vero, non ci sarebbe la mafia negli USA...
In Tunisia stanno nella merda, non come in Siria ma non se la passano troppo bene. L'unione europea decide di fargli esportare altri 40 mila tonnellate di olio senza alcun dazio doganale, così da aiutarli un poco. Un po' come si fece con il parmigiano distrutto dal terremoto, se vogliamo.

La Gente (marchio da registrare fra un po') sarà stata contenta di questa politica alla "aiutiamoli a casa loro!!11"?
OVVIAMENTE NO, porca puttana, altrimenti non sarebbero un branco di asini raglianti rincoglioniti con purtroppo diritto di voto che mettono altri asini raglianti in parlamento, e infatti è partita una delle più stupide proteste al mondo (non preoccupatevi, al 70% sono italiane in ogni caso): ci stanne rovinande l'economia!!11


Undici centoundici virgola vaffanculo ignoranti di merda.

Vediamo un po' di dati:
Produzione di olio made in Italy: 300 mila tonnellate (c'è stato un crollo di produzione).
Consumo interno italiano di olio: 650 mila tonnellate.

Come stracazzo strappato e ricucito fa l'olio importato dalla Tunisia, che AVRESTI COMUNQUE IMPORTATO, a costituire un danno? Ma seriamente siamo circondati da dementi simili? Anche perché già si importa proprio dalla Tunisia! Cioè stiamo già usando olio tunisino, e in gran quantità pure.

Quasi peggio di quei grillini che volevano fermare il cattivissimo grano saraceno perché dobbiamo consumare prima quello italiano, peccato che pure il grano dobbiamo per forza importarlo perché non ne produciamo abbastanza.

Ma hey, fuck logic, diamoci DI NUOVO all'autarchia facendo finta di non sapere che ha portato al collasso economico italiano, solo perché l'aveva fatto lui. Un paese che dopo 70 anni ancora ragiona come nel periodo fascista, poi ci si stupisce che ci facciamo inculare a fuoco da tutto il mondo.

Quindi eccoci qua, a vedere dei poveri mentecatti che dei babbuini in calore in confronto sembrano premi nobel che parlano di fisica quantistica, che urlano e pestano i piedi a terra chiedendo l'impossibile, come se il berciare puttanate potesse in qualche modo dar ragione alle loro "argomentazioni".
Che oddio, visto il numero di dementi che infestano il mondo spesso, purtroppo, fa pure presa, però cazzo datevi una svegliata una buona volta che non si può campare di populismo e becere stronzate, e la situazione economica in cui stiamo lo sta dimostrando ampiamente. E non è colpa dei tunisini, dei tedeschi, delle banche, dei rettiliani o delle emorroidi: è unicamente colpa nostra!

Continuate con il teatrino, convinti che urlare serva a qualcosa. Gli unici che riescono a ottenere qualcosa facendo così sono i politici, perché i poveri coglioni gli danno ascolto e li votano sulla base di urla e accuse scaricabarile.
E cosa ottengono? Un posto strapagato in parlamento, molto vantaggioso per molti punti di vista.
Ma a voi pestare i piedini come stronzi non porterà nulla: l'olio sarà sempre troppo poco e farete comunque la figura degli incoerenti megalomani avari e molto poco altruisti.

Millantiamo pure truffe e catastrofi economiche, come se le truffe non possano esistere se non si importa un po' di olio e come dicevo prima quello che già compriamo è già misto a quello tunisino.
Addirittura dicono che non dovrà essere chiamato extravergine, solo perché tunisino. Adesso pure l'olio è negro, i picchi culturali delle argomentazioni gentiste...

Forza! Spariamo minchiate per non sostenere uno dei paesi che non è diventato una dittatura sanguinaria e non è finito sotto il giogo dell'isis, che è così che si salva laggente dal resto del mondo!
Fanculo

11 commenti:

  1. La cosa piu' bella e' che i primi a lamentarsi sono proprio i pugliesi, gli stessi che rietichettano olio merdoso egiziano come "extravergine" per rivenderlo all'estero. Ah, e sono pure gli stessi che hanno tenuto nascosta l'epidemia di Xylella perche' non gli andava di abbattere un paio di ulivi malati e adesso hanno tutti gli uliveti infetti come puttane babilonesi, salvo poi dare la colpa alle scii kimike (giuro!) L'Italia ha il governo che si merita!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Poveri acrikoltori italiani, sempre onesti e vessati dalla concorrenza sleale di chi è devastato dalla guerra!!!1

      Elimina
  2. Piccola nota: Ti sei dimenticato di dire che i 5 stelle hanno accusato il PD di aver "svenduto" l'olio italiano perchè 11 membri su 25 della loro delegazione al PE, ha votato a favore dell'iniziativa europea... Piccolo problema i favorevoli sono stati 500 e passa mentre i contrari poco più di 100 quindi non quei voti sono stati ininfluenti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vabbe' i pentasmerdati ormai si sa che sono i bastian contrario della situazione. Renzi potrebbe entrare in un orfanotrofio in fiamme per salvare bambini e cuccioli che urlerebbero comunque qualcosa contro.

      Elimina
  3. "Addirittura dicono che non dovrà essere chiamato extravergine, solo perché tunisino. Adesso pure l'olio è negro [...]"

    Giuro che ho sputato polmoni, milza e pancreas dal ridere. Siamo veramente all'assurdo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma veramente. Solo perché tunisino per forza è di qualità inferiore, mentre quello italiano è sempre bellissimo e buonissimo. Come se gli italiani non avessero mai truffato nessuno

      Elimina
  4. Certo che non possono chiamarlo extravergine: si sa che sti negri sono tutti stupratori, avranno sverginato pure l'olio...

    RispondiElimina
  5. 40000 ton in 2 anni fa 40 grammi/anno per ogni cittadino europeo; consumo di olio di importazione in Italia, se è valida la cifra che hai riportato: 6 kg/anno pro capite. Di cosa stiamo parlando?

    RispondiElimina
  6. Io ho trovato cifre un po' differenti, ma il succo non cambia. L'importazione avrà probabilmente un impatto molto basso sul mercato. In più il consumatore potrà decidere autonomamente se comprare o meno l'olio tunisino, visto che la provenienza dovrà essere scritta in etichetta.
    Ma meglio strumentalizzare a fini politici e paventare "rischi concreti di frodi" (come se il problema fosse l'olio tunisino) che informare correttamente la Gggente...

    RispondiElimina
  7. L'anno scorso, durante il corso di primo livello per assaggiatori olio, il capo panel che ci faceva lezione portò tre bottiglie di extravergine tunisino.
    Si tratta di olio estremamente aromatico e non equilibrato (amaro), ma che tagliato con un extravergine di cv delicata italiana può dare risultati sorprendenti.
    E fidatevi, anche se all'assaggio può risultare troppo forte, è un extravergine al 200%.
    Ho assaggiato certa m***a spacciata come extravergine, italianissima, che al massimo era vergine se non lampante.
    p.s. Ai coltivatori salentini è piaciuto tantissimo prendere i soldi della comunità europea, senza attuare i programmi di rivalutazione richiesti dall'UE per l'erogazione dei fondi... se la meritano tutta, la Xylella. Basti vedere che nel nord della Puglia, dove invece interventi come arature, protezione e potature sono all'ordine del giorno (e dove la maggior parte delle piante ha un'età inferiore al secolo), il patogeno è assente. Ora piangono! Dovevano pensarci prima, gli intelligentoni.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certi gentisti credono di essere furbi, poi però la furbizia gli torna in faccia con gli interessi e allora piangono che è colpa del governo.
      Manco sanno prendersi le loro responsabilità

      Elimina