giovedì 21 gennaio 2016

Unioni civili: c'è chi dice che sono inutili

Si sta facendo tanta, ma tanta caciara dietro queste unioni civili, il nuovo uomo nero, tanto che ormai il livello della discussione è come quello di una rissa di strada fra puttanieri urbiachi e baldracche strafatte che divisi in due gruppi se le cantano di santa ragione che nemmeno io quando sono ispirato ti riesco ad insultare meglio. In questa situazione in cui da una parte c'è chi definisce le unioni civili come "matrimonio del buco del culo" (o qualcosa del genere) e dall'altra c'è chi ti da dell'omofobo alla prima mezza obiezione che fai, cerchiamo di vedere le cose con calma e tranquillità...

C'è chi dice che sono inutili

Le obiezioni mosse pubblicamente alle unioni civili sono tre. Fra poco ve le mostro ma prima spiego il "pubblicamente". I complottardi direbbero "ufficialmente" ma come ben si sa qui non siamo complottardi, in ogni caso visto l'accanimento della chiesa contro la faccenda, e non solo dei politici, c'è da immaginarsi che dietro ci sia ben altro che queste tre perle filosofiche (che vedremo se valide o meno). Perché i politici lo sappiamo che cavalcano l'onda populista, ma la chiesa di solito non lo fa...
In ogni caso vediamo queste "grandi" argomentazioni:

"Inutili" Perché secondo un certo Bruno Ferraro le coppie di fatto hanno già quei diritti che si sostiene gli si vogliono garantire con le unioni civili e non ci intravede lacune giuridiche da colmare.
Cita il fatto che il convivente ha diritto di visitare il compagno in carcere e in ospedale, di subentrare al contratto di locazione e di diritto successorio.

"Non urgenti" Perché visto che sono completamente inutili non si vede l'urgenza di farli, e anche perché alcuni non si sono iscritti ai registri delle coppie di fatto per non perdere alcune tutele come quella alle ragazze madri.

"Discriminatorie" Perché secondo Bergoglio: "Le situazioni giuridiche di reciproco interesse tra le persone dello stesso sesso possono essere sufficientemente tutelate attraverso il diritto comune. Di conseguenza, sarebbe una discriminazione ingiusta nei confronti del matrimonio e della famiglia attribuire al fatto privato dell’unione tra persone dello stesso sesso uno status di diritto pubblico."
E continua con "l'unione dei giuristi cattolici italiani": "Quale coppia sceglierà ancora di contrarre matrimonio e così formare una famiglia, se basterà iscriversi al registro comunale, che non richiede l’assunzione di alcun dovere, per ottenere dal Comune i medesimi diritti e vantaggi riservati alle coppie coniugate?"
E l'altra contestazione è che si verrebbero a creare unioni di comodo.
Non so chi siano, ma la fonte è questa

Dissento pacificamente... Ma a chi prendo per il culo: sono cazzate!!!

Se passa la legge sulle coppie omosessuali le strade saranno così, tutti i giorni! Pioveranno cavallette e verremo costretti a guardare cinepanettoni tutti i giorni.
Il primo punto è vero solo in parte, perché il convivente per ereditare qualcosa dal suo compagno deve essere citato nel testamento, testamento che in caso di morte improvvisa magari con il gran cazzo di Dumbo l'elefante volante ha inserito il convivente nel testamento. Anzi è probabile che di testamento non ne abbia proprio fatto.  Se proprio vogliamo dirla tutta rimane anche il problemino della pensione di reversibilità, che non spetta al convivente. Tranne per i parlamentari, che evidentemente possono permettersi di non avere una "famigghia" tradizionale. E i gay come fanno se non si possono sposare? Si attaccano al cazzo ovviamente!
Lasciamo perdere che il convivente può andare a visitare in ospedale il ricoverato, come chiunque altro, ma con la sega di satana che ti dicono qualcosa se la prognosi è riservata, che qui o si capiscono fischi per fiaschi o si stanno usando piccolezze già esistenti come scusa.

Secondo punto, qua c'è da sbellicarsi dalle risate proprio... negare dei diritti affermando che già ci sono citando esempi che non calzano nemmeno per il cazzo è tutto dire. Poi ovvio che non è urgente, ma se facciamo quel ragionamento non dovremmo andare a cagare finché proprio non ce la facciamo più a trattenere, e se nel mentre che andiamo con passo dinoccolato verso il cesso ci caghiamo addosso non c'è da lamentarsi.

Terzo punto, lo trovo particolarmente ridicolo... cioè qua sembra (sembra eh, poi magari qualcuno può provare a difenderli se vuole) che si dica "Cazzo, perché dare delle tutele e dei diritti giuridici alle coppie gay se si possono dar loro gli stessi diritti attraverso dei diritti giuridici?
Poi magari ho capito io, ma qua dice chiaro e tondo che si possono garantire tutele con il diritto pubblico, ma che cazzo sono le tutele alle coppie di fatto se non di diritto pubblico?
A me suona tanto come "Non facciamo leggi per le coppie gay perché i diritti glieli possiamo garantire con le leggi così da non intaccare il diritto della chiesa!". Mah.

Le altre dichiarazioni sono ugualmente scompaginanti, oppure buttate lì a cazzo di cane giusto per dare qualche spiegazione plausibile alla negazione.
Cioè proprio first world problem quella che nessuno si sposerà più se basterà registrarsi ad una lista comunale. Non si formeranno più le famiglie! Uno undici. Ma come, adesso la famiglia si forma solo se ci si sposa in chiesa? Padre madre e figli non sono una famiglia ma sono una pila di merda se non sono sposati in chiesa? Come cazzo funziona? Sono sempre più confuso...

Quella dei matrimoni di comodo è decisamente il colmo, seriamente.
Come se i matrimoni normali non fossero mai stati macchiati da unioni di comodo. Chissà quanti preti hanno sposato delle ragazze ai loro stupratori con matrimoni riparatori, ah ma quello è lindo è pulito. E' lindo e pulito forse? CAZZO NO che non è lindo e pulito, è una porcata immonda e nessuno ci si opponeva pure. Ma siccome il matrimoni li faceva la chiesa andava bene... che cazzo almeno lo ammettessero che è una putrida questione di potere e denaro...
Come se i matrimoni fra badanti ventenni e vecchi rincoglioniti ma ricchi di 95 anni non fossero di comodo. Ah ma sono andati in chiesa quindi è tutto normale, nella casa di dio si evitava il carcere agli stupratori, si evita il carcere ai pedofili ma non si vuole mai e poi mai che due persone si uniscano per i cazzi loro!

Ma vaffanculo va' voi e le baggianate di merda che raccontate.
Io non sono un fanatico che se qualcuno non è d'accordo con le unioni civili lo deve per forza insultare come fanno certi, io sono per la libertà ed i diritti (fra cui rientra quella di opinione, per quanto becera possa risultare), cosa che di certo non aiuta a far capire le proprie ragioni che sono diritti negati anche se qua c'è chi afferma il contrario.
Ma in questi casi si sta mentendo spudoratamente, raccontando baggianate e gettando fumo negli occhi, cosa che odio dal profondo.

I matrimoni fra coppie gay sono necessari? Forse no, ma è necessario garantire a tutti pieni diritti. Del modo in cui viene fatto o chiamato francamente non me può fregar di meno, la polemica sul "matrimonio" è solo fumo negli occhi, uno strawman grosso come una capanna, e lo abbiamo appena constatato.


10 commenti:

  1. Quel faccia di merda di mio padre veniva da un precedente matrimonio e non ha mai fatto in via definitiva le pratiche del divorzio, quindi mia madre, quando egli era rincoglionito dalla demenza senile ed era ad un passo dalla morte per cancro al colon, era autorizzata a sapere cose solo perché noi figli eravamo consenzienti.

    Un mio ex-collega con la sua compagna hanno una bella bambina di 1 anno e qualcosa, ma non sono sposati. Non muore il mondo e neanche ci perdono poi così tanto i pretacci se alcuni smetteranno di dargli soldi per la cerimonia ecclesiastica. Sono pure in malafede, visto che danno per scontato che tanti credenti non si sposeranno non appena si potrà fare un'unione civile...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Visto? Ho parlato di unioni civili in favore senza tirare in ballo il malvagio satanico babau degli omosessuali! Incredibile! Sono belzebù in persona!

      Elimina
    2. Il fatto degli omosessuali è uno specchietto per le allodole, perché tanto sanno che facendo leva su paura e ignoranza si vince sempre

      Elimina
  2. Cosa ti aspetti da UCCR? XD Sono pazzi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non li conosco, ma hanno preso dichiarazioni qua e là.
      Non sono soli nella follia

      Elimina
  3. Tanto non si rendono conto che è una battaglia contro i mulini a vento, sembrano quelli che protestavano contro l'abolizione della schiavitù o il voto alle donne.
    Per fortuna la società si evolve, altrimenti ci sarebbe ancora il delitto d'onore, alla faccia dei bigotti e dei fascisti e nonostante il loro cianciare inutile continuerà a farlo.

    RispondiElimina
  4. Beh le coppie di fatto etero non ne avrebbero poi tutta questa urgenza, esiste gia il matrimonio civile se vogliono tutelarsi basta andare in comune..... Diverso il caso degli omosessuali che invece non possono farlo e per loro sono d'accordo con te.

    RispondiElimina
  5. figlio di una madre che dopo 4 parti si è scoperta lesbo e ha scelto di vivere con la sua compagna,ora che sono anziane la prima che crepa non potrà lasciare la pensione all'altra anche se vivono insieme da oltre 30anni,mettetela come vi pare,chiamatelo come vi pare,ma io credo che ogni volta ci si renda conto dell'esistenza di una discriminazione,questa vada eliminata...i diritti diventano tali solo se lo sono per tutti i membri di una comunità altrimenti si chiamano PRIVILEGI

    RispondiElimina
  6. ti leggo per la prima volta ma già ti voglio bene per il tuo modo di comunicare così finemente diplomatico :)

    RispondiElimina