lunedì 19 ottobre 2015

Vibratore vegano a manovella e lubrificanti al peperoncino

Si lo so, recentemente ho cercato di distendere la situazione e di non fare il "muro contro muro" con i vegardi. Questa però è indifendibile (e no, nel titolo non ho esagerato) e garantisce risate atomiche.
Roba per vegani: vibratori a manovella e lurbificanti al peperoncino. Chissà che meraviglie!

Vibratore vegano a manovella


Quando ho visto il messaggio di Marco e ho letto proprio "vibratore vegano a manovella" io mi sono immaginato una sorta di strumento medievale che ci si ficca dentro e si gira la manovella per farlo vibrare.
In realtà la manovella è una dinamo, e fino a qua si tira un sospiro di sollievo...
Poi si legge il motivo per cui tale abominio sarebbe vegano: si ricarica a manovella o via USB (ti voglio vedere con un cazzo orripilante sulla scrivania) quindi non ha bisogno di batterie, e si risparmia tantissimissimo inquinamento!!11 centoundici.

E quello che ci stiamo domandando tutti in questo momento è: che cazzo carichi con la manovella e con la USB se non una cazzo di batteria? Per essere stata veramente "senza batterie" sarebbe dovuto essere l'accrocchio che mi sono immaginato inizialmente, del tipo lo ficchi e crick crick crick lo fai vibrare.

Il genio...

Lubrificanti al peperoncino

Perché non c'è niente di meglio che incendiare chimicamente i propri genitali! Volete mettere la corroborante sensazione calda e avvolgente di spararsi del peperoncino dritto nelle zone erogene?
Sul serio, ma come è possibile mettersi qualcosa del genere nelle zone comunemente conosciute come DELICATE!?

Perché non andare direttamente di ortiche o acido muriatico allora, via, chi se ne frega di qualche  effettino collaterale (fuoco e fiamme, dolore e gonfiore) che potrebbe (lo farà) infastidire l'utilizzatore (un vegardo, o ma che sorpresa!)!!!11 undici.

La parte migliore? Preservativi vegani. Perché non hanno caseina "sostanza di origine animale".
Non ditegli che mangiare vegano produce ugualmente caseina nell'organismo, altrimenti si autodistruggono.

Parliamo seriamente per cinque minuti:
Questo è il livello a cui si arriva quando il fanatismo e la cretinaggine arrivano ad avere proporzioni incalcolabili. Non rinunciano al fottuto cellulare, alla macchina, al PC, alla televisione però comprano l'accrocchio vegano perché non va a batteria ma dentro ha una qualche sorta di batteria.
Sul serio, ma che cazzo gli passa per la testa?

9 commenti:

  1. Be', dopo la "spazzolatura vegana" pensavo di aver visto il peggio. Cazzi finti vegani? Uaaaah! Quanto al peperoncino, il ben noto "viagra del sud Italia" preferisco assumerlo per via orale, non so se mi spiego. Se i vegardi vogliono candidarsi a diventare premi Darwin viventi - rendendosi comunque inabili a procreare - facciano pure.

    RispondiElimina
  2. Si si si, e qua ritorna il vecchio discorso della cover per cellulare vegana in ...ECOPELLE ricordi?
    Le scarpe vegan, i preservativi vegan, le cover per smartphone e anche l'acqua vegan.
    E i servizi in abbonamento alle chat erotiche vegan ci sono?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi sa che gli hai appena dato un'idea...
      Comunque hanno fatto le assicurazioni vegane, pensa un po'

      Elimina
    2. no aspetta le assicurazioni vegane in cosa consistono? perchè la mia fantasia mi preclude ogni spiegazione...
      saranno mica assicurazioni sulla vita delle piante...

      Elimina
    3. Assicurazioni vegane? Questa batte pure i vibratori vegani!

      Elimina
    4. Ok, vedo che sarà necessario scriverci sopra...

      Elimina
  3. Fabri' abbiamo sbagliato professione, l'ho sempre detto io
    Guarda alla fine Do Nascimiento.. e' in Brasile a far festa mentre io domattina ho la sveglia alle 5.45
    Pero' il coso al peperoncino lo voglio provare ;P

    RispondiElimina
  4. mi è nuova anche quella dell'assicurazione vegana.
    Invece so per certo dell'acqua vegana -in giro la si chiamava vegetariana- se n'è parlato anche su questo blog, quella che a loro dire tramite un apposito filtro si depura da tutti i batteri, vivi o morti.
    Comunque proporrei il servizio premium di sms a pagamento vegano. Cioè: ti abboni e per cinque euro al giorno hai:
    - le maggiori teorie del complotto della carn€
    - il migliore, o peggiore, augurio di morte
    - la migliore, o peggiore, motivazione secondo cui la ricerca scientifica va boicottata
    - i peggiori mali che affliggeranno chi solo penserà a un piatto a base animale o chi si soffermerà troppo dove c'è un odore derivato da cibi animali...

    RispondiElimina